CyberCultura

Cosa non si fa per vendere nuovi cellulari e per promuovere nuovi lucrosi piani telefonici

Non vi è alcuna necessità tecnica di avere il 5G in casa

Portare il 5G in casa è come parcheggiare l'auto in salotto per una ragione di "comodità". Il 5G in casa (l'unica ragione per cui sforare i 6 V/m in quanto fuori casa c'è il limite di 20 V/m) è inutile se vi è la fibra e il wireless propagato dal ruouter

5G

Vorrei parlare del 5G non in relazione ai rischi sanitari ma in relazione al corretto uso della tecnologia.

A mio parere nelle case deve arrivare la fibra, non il 5G. Il wireless in casa deve propagarsi a partire dal router connesso alla fibra. Non vi è alcun bisogno tecnico di avere il 5G in casa. Portare il 5G in casa è come parcheggiare l'auto in salotto per una ragione di "comodità". Il 5G in casa (l'unica ragione per cui sforare i 6 V/m in quanto fuori casa c'è il limite di 20 V/m) è una forma di consumismo fuori luogo, di bisogno indotto, di "sproloquio tecnologico" utile solo a vendere nuovi cellulari e a fare nuovi affari con contratti 5G inutili o ridondanti. Uno spreco che si scontra anche con varie difficoltà tecniche e pratiche (penetrazione problematica nelle mura domestiche, ostacoli e altro ancora, come la soglia massima di traffico dati e i costi elevati del 5G).

Ad esempio a scuola bisogna saper fare un buon impianto con la fibra e con il wireless derivato dalla fibra, allora sognano di portare nelle aule il 5G. 

Quindi l'attuale manovra è una manovra delle lobby che andrebbe contrastata anche sul terreno dell'uso appropriato e consapevole delle tecnologie.

In questi mesi, con la didattica a distanza, sto battagliando con studenti che un tempo avevano il computer e oggi hanno solo il cellulare da 800 euro, convinti dalla pubblicità che il cellulare sia sempre migliore del PC. Stiamo regredendo, un tempo avevano il PC. Ma questo avviene grazie a spot come quello della pubblicità TIM: avete presente il luminare che con il 5G entra nella sala dove si compie l'operazione chirurgica? Quello spot fa apparire il 5G come la tecnologia senza la quale non è possibile quella cosa straordinaria. Come se la fibra non possa consentire le operazioni di telemedicina!

La ridondanza e la sovrapposizione fra la velocità della fibra e la velocità del 5G rischia di far smarrire le ragioni per cui usare in modo appropriato il 5G. E usare il 5G nei centri urbani, per entrare dentro abitazioni e uffici con queste connessioni velocissime, è una cosa che non ha senso da un punto di vista tecnologico. Ma ha un senso ben preciso da un punto di vista commerciale: fare affari.

Sto vedendo sapienti operazioni pubblicitarie condotte a colpi di tecnologia usata in modo improprio. Un uso improprio che non promuove certo un approccio consapevole e critico alla tecnologia.

Ci sono manipolazioni della cultura di massa.

Occorre rispondere.

Senza produrre cultura critica lasciamo un ampio spazio alla dilagante platea dei complottisti anti-5G e alla demagogia antiscientifica di chi scredita e deforma le giuste perplessità che il 5G suscita.

Quando trent'anni fa fondammo PeaceLink avevamo ben chiaro che la telematica era una rivoluzione e al tempo stesso avevamo chiarissimo il nostro compito, che non era quello di celebrare la straordinaria potenza della tecnologia ma di creare uno spazio di libertà, di empowerment sociale e di consapevolezza critica.

Articoli correlati

  • Le novità "verdi" del governo Draghi
    Ecologia
    Va in aula il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)

    Le novità "verdi" del governo Draghi

    Dall'innalzamento dei limiti all'inquinamento elettromagnetico per lanciare il 5G al ponte sullo stretto di Messina, ecco le novità del PNRR, il piano per rispondere alla crisi pandemica provocata dal Covid-19.
    31 marzo 2021 - Redazione PeaceLink
  • "5G, alla Camera alzati i limiti con placet M5S"
    Ecologia
    Sarà consentito il superamento del limite attuale di 6 V/m per i campi elettromagnetici

    "5G, alla Camera alzati i limiti con placet M5S"

    Ambiente, Europa verde: "Lo scorso 24 marzo, la Commissione Trasporti e Tlc della Camera dei Deputati ha approvato un parere con osservazioni al Pnnr esprimendosi favorevolmente all'aumento dei limiti di emissione elettromagnetica nell’ambito dello sviluppo del 5G".
    28 marzo 2021 - LaPresse
  • Perché la tecnologia 5G e perché piace tanto al mondo militare?
    Disarmo

    Perché la tecnologia 5G e perché piace tanto al mondo militare?

    Unione Europea e NATO devono collaborare e convincere i loro stati membri a sviluppare la tecnologia 5G
    4 ottobre 2020 - Rossana De Simone
  • Perché il 5G non è necessario alla scuola
    CyberCultura
    Un'abile propaganda distorce l'approccio alla tecnologia

    Perché il 5G non è necessario alla scuola

    La connessione ad alta velocità, sia ai PC sia agli smartphone, si può realizzare partendo dalla fibra e da reti WiFi che garantiscano l'accesso a tutti. La rete come bene comune va pensata come condivisione sociale. Per questo il WiFi è preferibile al 5G.
    6 settembre 2020 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)