CyberCultura

Attacco ai nostri Diritti

La nostra Libertà non si tocca

La verità fa male
19 novembre 2004
UNAC-Unione Nazionale Associazione dei Carabinieri
Fonte: http://www.sergian.it - 16 novembre 2004

L'Unac da tempo ha voluto denunciare all'opinione pubblica le nefandezze nascoste che si commettono ambito Arma e dintorni. Dalle presunte tangenti pagate dai nostri carabinieri per essere assegnati alle missioni estere, alle vergogne sulle contaminazioni dei nostri carabinieri da uranio impoverito chedà il cancro, dalle foto inedite sulle torture a nassirya, a quelle sui concorsi truccati.

Un punto di unione tra i Carabinieri e la società civile, una informazione libera checertamente non piaceva ai Signori Generali. Allora un Colonnello di Bari vede una di queste ed avvisa la Polizia Giudiziaria, che a nome di un ex del Cobar ( sic) informa Il Procuratore che da tempo riteniamo ci stia perseguitando, che emette un sequestro preventivo di tutto il sito PER UNA SOLA NEWS RITENUTA DIFFAMATORIA!

L'Unac attraverso il proprio ufficio legale ormai potentissimo enazionale, presenta subito istanza di riesame al Tribunale per la restituzione del sito.Il tutto per legge deve svolgersi entro 15 giorni, penala decadenza del sequestro e la restituzione agli aventi diritto. Sapete cosa è successo? Il Tribunale non può fissare l'udienza e quindi ridarci il nostro sito primario perchè lo stesso PM non gli passa il fascicolo processuale che per legge 321 bis c.3 cpp deve essere passato entro 5 giorni.

Pensiamo che sia arrivata l'ora di una profonda revisione del sistema giustizia a partire dalle Procure. Riteniamo e ci difenderemo ovunque perquesto di aver subito l'ennesimo attacco ai nostri diritti Costituzionali sulla libertà di pensiero, informazione ed opinione.

NON CI FERMERANNO MAI

Articoli correlati

  • "L'Italia espelle diplomatici russi in servile ossequio alla fedeltà atlantica e sulla base di fake news!"
    Pace
    Dal comunicato della Rete NoWar:

    "L'Italia espelle diplomatici russi in servile ossequio alla fedeltà atlantica e sulla base di fake news!"

    Con l'affare Skripal, la Gran Bretagna aizza la Guerra Fredda. Orchestra una grossolana montatura contro la Russia e poi, all'unisono, quasi tutti i paesi della NATO espellono “per solidarietà” oltre 100 diplomatici russi. Eppure la GB ha emesso un verdetto senza prove, senza inchiesta indipendente, senza far vedere i rilievi del laboratorio. Un linciaggio bell'e buono.
    31 marzo 2018 - Rete NoWar - Roma
  • Per una Giornata della Memoria davvero inclusiva
    Sociale
    Iniziativa in una scuola nel quartiere romano di San Lorenzo

    Per una Giornata della Memoria davvero inclusiva

    Dicono i promotori: "Oggi quasi tutte le commemorazioni per la Giornata della Memoria s'incentrano più o meno su un solo gruppo di deportati, a scapito degli altri. Ma così non conservano la memoria, l’offuscano." Perciò propongono lo studio di diverse deportazioni, in particolare quelle che vengono sistematicamente dimenticate.
    27 gennaio 2018 - Patrick Boylan
  • Il ruolo dell’industria della difesa e sicurezza nella politica estera e di difesa italiana ed europea
    Disarmo

    Il ruolo dell’industria della difesa e sicurezza nella politica estera e di difesa italiana ed europea

    Moretti alla domanda circa la vendita di sistemi d’arma ai Paesi islamici ha detto che “sono paesi che fanno parte di un fronte occidentale legittimato dagli Stati Uniti , e noi facciamo parte di consorzi che ai paesi del fronte occidentale danno sostegno per potersi difendere” inoltre “abbiamo 50mila persone da dover alimentare”.
    29 marzo 2016 - Rossana De Simone
  • Una macchina da guerra chiamata Finmeccanica e il cinismo di Mauro Moretti
    Disarmo
    “Le sfide della sicurezza cibernetica da una prospettiva italiana ed israeliana"

    Una macchina da guerra chiamata Finmeccanica e il cinismo di Mauro Moretti

    Il vero intento di Moretti, in perfetta simbiosi con Matteo Renzi, è quello di continuare a drenare denaro pubblico a favore dei programmi di Finmeccanica da una parte, e dall’altra centralizzare in mano ad una élite la direzione e la gestione della ricerca e sviluppo
    27 novembre 2015 - Rossana De Simone
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.10 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)