CyberCultura

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • La volpe che azzanna
    Firefox vs Internet Explorer. La sfida continua

    La volpe che azzanna

    Raggiunti i quattrocento milioni di download di Firefox e in alcune nazioni europee è di gran lunga il browser più utilizzato. L'Italia però è solo al venticinquesimo posto in graduatoria. Perchè preferiamo i software proprietari a quelli opensource?
    12 settembre 2007 - Loris D'Emilio
  • I ragazzi di Flock, browser sociale

    Navigazione web, un oggetto azzurro che si dichiara aperto ai blog e ai social network. Un altro dei molti figli della Fondazione Mozilla
    26 ottobre 2006 - Carola Frediani
  • alfabeti digitali

    Pascolando tra i siti web

    «To browse» Come andare in rete. Ma il navigatore non ha mai vita facile
    26 ottobre 2006 - Sarah Tobias
  • Thurrott: IE è un cancro del Web

    Il noto giornalista, creatore di alcuni tra i più trafficati siti Web dedicati agli utenti di Windows, si è scagliato contro Internet Explorer e le strategie Microsoft nello sviluppo del browser
    9 agosto 2006 - Punto Informatico

Browser war, IE sotto il 90%

L'osservatorio Web di OneStat.com ha registrato un evento definito storico: la discesa della quota di diffusione di Internet Explorer sotto il 90%. A mordere la fetta di mercato del browserone di Microsoft è, nemmeno a dirlo, Firefox
23 novembre 2004 - Punto Informatico

Amsterdam (Olanda) - Dopo anni di dominio quasi assoluto, Internet Explorer accusa i primi seri colpi provenienti da un virgulto di casa Mozilla, Firefox.

Secondo OneStat.com, società olandese che fornisce software e servizi per l'analisi in tempo reale degli accessi ai siti Web, la quota di diffusione di Internet Explorer è scesa per la prima volta dopo anni sotto il 90% attestandosi, per la precisione, sull'88,90%. Stando ancora ai dati raccolti da OneStat.com attraverso i siti dei suoi clienti, dalla fine di maggio il browser di Microsoft ha perso 5 punti percentuali tondi tondi.

Il principale beneficiario del piccolo scivolone di IE è il giovane Firefox, accreditato del secondo posto con il 4,58%. La sola versione 1.0, lanciata circa due settimane fa, rappresenta l'1,79%. In totale, i browser della Mozilla Foundation detengono una quota pari al 7,35%: alla fine di maggio era del 2,1%.

In coda alla classifica si trovano Opera, con l'1,33%, e Safari, con lo 0,91%.

Comparando questi numeri con quelli pubblicati da OneStat.com alla fine di luglio del 2003, dunque poco meno di un anno e mezzo fa, si nota come IE abbia ceduto agli avversari una fetta di mercato pari al 6,5%, buona parte della quale, oltre il 5,7%, divorata dai browser Mozilla.

I dati di OneStat.com relativi a Mozilla sembrano più o meno in linea con quelli recentemente divulgati dalla società americana WebSideStory: secondo quest'ultima, infatti, alla fine di ottobre Mozilla e Firefox avevano una quota complessiva pari al 6%.

Nel momento in cui si scrive, il contatore dei download di Firefox 1.0 ospitato su SpreadFirefox.com sfiora quota 5 milioni e mezzo, quasi un milione e mezzo in più del giorno 18.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)