CyberCultura

Cinesi scoprono dei bug di Windows

Alcuni ricercatori di sicurezza pechinesi parlano in questi giorni di cinque nuove vulnerabilità di Windows, tre delle quali considerate piuttosto serie. Microsoft al lavoro
3 gennaio 2005
Punto Informatico

Roma - Microsoft sta investigando su cinque vulnerabilità che, secondo alcuni esperti, possono seriamente minacciare la sicurezza degli utenti di Windows.

Le falle, scoperte da un team di ricercatori cinesi, sono contenute all'interno di tre componenti di Windows: API (Application Programming Interface), LoadImage, il formato ".ani" dei cursori animati, e il parser del sistema Windows Help (winhlp32.exe). Secondo quanto riportato negli advisory pubblicati la scorsa settimana da Zone-h.it, i problemi interessano quasi tutte le versioni di Windows basate sul kernel NT, comprese le edizioni 2000, XP e 2003: nei casi più gravi, possono essere sfruttate da un aggressore per compromettere un sistema e prenderne il pieno controllo da remoto.

Secondo i ricercatori cinesi, gli utenti di Windows XP SP2 sono immuni a tutti i bug tranne i due che interessano winhlp32.exe: questi consistono in due heap overflow che, in certe circostanze, possono essere utilizzati da malintenzionati per eseguire del codice malevolo da remoto.

Secunia ha valutato la gravità di tre delle cinque vulnerabilità come "highly critical". In attesa che Microsoft rilasci le opportune patch, gli esperti di sicurezza suggeriscono agli utenti di non aprire siti Web e documenti di cui non sia certa l'affidabilità e/o la provenienza.

Articoli correlati

  • Kritik_Se / Allora / Altrimenti… ti uccido
    Disarmo
    Ciò che non è riproducibile è l’intelligenza umana

    Kritik_Se / Allora / Altrimenti… ti uccido

    Lo sviluppo tecnologico è destinato a mutare profondamente i rapporti di potere nella società globale
    3 luglio 2019 - Rossana De Simone
  • Dietro l’attacco Usa agli smartphone cinesi
    CyberCultura
    L'americana Apple scavalcata come vendite dalla cinese Huawei, al primo posto la sudcoreana Samsung

    Dietro l’attacco Usa agli smartphone cinesi

    Sotto pressione del Pentagono e delle agenzie di intelligence, gli Usa hanno bandito gli smartphone e le infrastrutture di telecomunicazioni della società cinese Huawei, con l’accusa che possono essere usati per spionaggio, e premono sugli alleati perché facciano altrettanto.
    4 dicembre 2018 - Manlio Dinucci
  • Lo scontro fra Italia e Francia nella crisi libica
    Disarmo
    le importazioni italiane di greggio statunitense sono arrivate a un record a giugno

    Lo scontro fra Italia e Francia nella crisi libica

    Il Presidente del Consiglio ha chiesto a Trump che le compagnie petrolifere americane non abbandonino la Libia per evitare l’avanzata della società francese Total
    9 settembre 2018 - Rossana De Simone
  • La sfida fra le grandi potenze mondiali per la supremazia tecnologica. Oltre la guerra commerciale e militare
    Disarmo
    I casi di Google, Amazon, KAIST

    La sfida fra le grandi potenze mondiali per la supremazia tecnologica. Oltre la guerra commerciale e militare

    “sistemi di apprendimento autonomo, processi decisionali collaborativi uomo-macchina, operazioni umane assistite, operazioni avanzate con sistemi senza equipaggio e reti di armi autonome”
    3 maggio 2018 - Rossana De Simone
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)