Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Anche PeaceLink ha aderito

Un appello dalle ONG contro le armi nucleari

Non più pacifisti, fisici, medici o parlamentari in entità isolate, a lavorare nei propri ambiti per giustificare le ragioni del disarmo. Questa novità di azione, e il conseguente intreccio delle competenze, può diventare forza e sostegno reciproco nel difficile percorso della consapevolezza globale, sia dei cittadini che di chi ci dovrebbe governare e proteggere - in questo caso, anche dalla loro stessa falsa percezione del concetto di "difesa".
28 giugno 2011

Dall'incontro di Senzatomica a Roma

Si susseguono in questi giorni le iniziative e gli appelli a favore di un disarmo nucleare il più possibile completo e seguito concretamente dai vari Stati che detengono questi ordigni. E' imminente il vertice che Stati Uniti, Russia, Regno Unito, Francia e Cina avvieranno a Parigi per discutere dei propri arsenali; mentre in tutto il mondo si moltiplicano le azioni di sostegno a negoziati risolutivi per la loro messa al bando totale.

Nel nostro sito già è possibile approfondire quanto diverse organizzazioni stanno facendo. Ma soffermiamoci adesso particolarmente su un progetto già da mesi in attuazione, operante sui due fronti della sensibilizzazione verso l'opinione pubblica e della responsabilizzazione di governo, parlamentari e altri soggetti istituzionali.

Dall'incontro di Senzatomica di Roma

Della campagna "Senzatomica" già un nostro articolo aveva segnalato l'inizio di una impegnativa mostra itinerante, fotografica e multimediale, che da febbraio a Firenze ha poi raggiunto altre città italiane. L'impegno degli amici dell'Istituto buddista italiano "Soka Gakkai" si è intensificato nella circostanza dell'imminente summit di Parigi, focalizzandosi in diversi eventi a breve scadenza. A Roma il 23 giugno scorso, rappresentanti di ONG italiane oltre che di sezioni italiane di organizzazioni internazionali hanno dato vita a un importante incontro discutendo e deliberando una dichiarazione congiunta che sarà consegnata ai nostri rappresentanti nazionali: il Capo dello Stato, il governo e i membri della Camera e del Senato. Ieri 27 giugno un incontro in Regione Toscana ha permesso un proficuo scambio di esperienze con rappresentanti delle realtà locali, quali assessori alla cultura o alla pace di diversi Comuni. Mentre sono previste a caldendario altre iniziative, segnalate nel loro sito www.senzatomica.it.

Certo lavorare per il disarmo non vuol dire solo una mobilitazione di base, purtuttavia importante per mantenere alta l'attenzione dei cittadini su questo mai sopito pericolo che incombe sull'umanità. L'aver cercato, con intesa piena, una collaborazione approfondita e rigorosa da parte di organizzazioni internazionali che da decenni operano su fronti scientifici, giuridici o istituzionali per comprovare l'assurdità e l'incoscienza di chi detiene ordigni nucleari sia pure a scopo di deterrenza - organizzazioni quali IPPNW, IALANA, Mayors for PeacePNND (vedi riquadro) - rafforza e integra la necessaria complementarietà delle azioni grassroot da parte della "società civile".

Non più quindi pacifisti, fisici, medici o parlamentari in entità isolate, a lavorare nei propri ambiti per giustificare le ragioni del disarmo. Questa novità di azione, e il conseguente  intreccio delle competenze, può diventare forza e sostegno reciproco nel difficile percorso della consapevolezza globale, sia dei cittadini che di chi ci dovrebbe governare e proteggere - in questo caso, anche dalla loro stessa falsa percezione del concetto di "difesa".

Le organizzazioni aderenti

Archivio Disarmo: Istituto di Ricerche Internazionali ARCHIVIO DISARMO  http://www.archiviodisarmo.it

IALANA: International Association Of Lawyers Against Nuclear Arms Associazione internazionale dei giuristi contro le armi nucleari  http://www.ialana.net/

IBISG:  Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai  http://www.sgi-italia.org

ICAN:  International Campaign to Abolish Nuclear Weapons Campagna Internazionale per l'abolizione delle armi nucleari

IPPNW: International Phisicians for the prevention of Nuclear War Internazionale medici per la prevenzione della guerra nucleare  http://www.ippnw.org/

MAYORS FOR PEACE: Sindaci per la pace  http://www.mayorsforpeace.org/

PNND:  Parliamentarians for Nuclear Non-proliferation and Disarmament Parlamentari per il disarmo e la non proliferazione nucleare  http://www.gsinstitute.org/pnnd/

PUGWASH: http://www.pugwash.org/

Rete Italiana Per il Disarmo:  http://www.disarmo.org/

Summit dei Premi Nobel per la Pace:  http://www.nobelforpeace-summits.org/

USPID: Unione Scienziati Per Il Disarmo  http://www.uspid.org/


oltre naturalmente a Peacelink!

Note: Il sito della campagna Senzatomica: http://www.senzatomica.it/
L'incontro di Roma del 23 giugno: http://www.senzatomica.it/news/129-tavola-rotonda-delle-ngo-italiane
Il nostro articolo sull'inaugurazione della mostra: http://www.peacelink.it/disarmo/a/33289.html

Dall'agenzia parlamentare AgenParl:

NUCLEARE: APPELLO DELLE NGO ITALIANE SULLE ARMI
http://www.agenparl.it/articoli/news/politica/20110627-nucleare-appello-delle-ngo-italiane-sulle-armi
TOSCANA: L'IMPEGNO DELLA REGIONE PER DISARMO NUCLEARE http://www.agenparl.it/articoli/news/regionali/20110627-toscana-l-impegno-della-regione-per-disarmo-nucleare

Allegati

  • Dichiarazione di Roma

    60 Kb - Formato pdf
    Il testo finale discusso all'incontro delle NGOs a Roma il 23 giugno 2011 e sottoscritto dalle organizzazioni aderenti
  • Comunicato stampa del 27-6-2011

    89 Kb - Formato pdf
    Diramato dall'Istituto buddista "Soka Gakkai", organizzatore dell'incontro

Articoli correlati

  • Sarà il Covid-19 a salvare il mondo?
    Pace
    Sopravviveremo a questa pandemia e se impariamo da essa, forse Covid-19 salverà il mondo

    Sarà il Covid-19 a salvare il mondo?

    Potremmo essere in grado di prevenire la comparsa di alcuni nuovi agenti patogeni, ma per la maggior parte possiamo solo prepararci. Ma possiamo effettivamente prevenire l'incombente disastro climatico e una fatale guerra nucleare.
    21 aprile 2020 - Roberto Del Bianco
  • Negli Stati Uniti del nucleare di Trump. Sondaggi e contraddizioni
    Disarmo
    Anche nell'America di Trump c'è chi rema in senso opposto... anzi è la maggioranza dei cittadini!

    Negli Stati Uniti del nucleare di Trump. Sondaggi e contraddizioni

    Potrebbe essere uno shock per i numerosi esperti dei mass media che non hanno mai menzionato il Trattato delle Nazioni Unite del 2017 sulla proibizione delle armi nucleari: circa la metà della popolazione americana sostiene l'abolizione del nucleare sulla falsariga di quanto è definito nel Trattato.
    30 dicembre 2019 - Roberto Del Bianco
  • L’Italia aderisca al TPNW. Una mozione in Senato
    Disarmo
    Un impegno che la mozione formalmente ha indicato al nostro governo

    L’Italia aderisca al TPNW. Una mozione in Senato

    "Premessa fondamentale del Trattato è il riconoscimento, di particolare rilievo in uno strumento giuridico internazionale, delle catastrofiche conseguenze umanitarie delle armi nucleari. La loro eliminazione rimane il solo modo per garantire che esse non siano mai usate."
    2 giugno 2019 - Roberto Del Bianco
  • Alle soglie del conflitto?
    Conflitti
    PRESS RELEASE - February 27, 2019

    Alle soglie del conflitto?

    Il rischio di un’escalation nucleare nel confronto territoriale che si è riacceso tra India e Pakistan. Un appello da IPPNW, l’Internazionale Medici per la prevenzione della guerra nucleare. Un invito alla sua divulgazione da parte delle testate e i media italiani
    27 febbraio 2019 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)