Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Una impietosa analisi sul sito "Popular Mechanics"

"L'F-35 potrebbe essere uno degli aerei da guerra più derisi"

Mentre il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo (M5S) lo definisce una "ottima tecnologia", un articolo specializzato statunitense dal titolo "Come il Joint Strike Fighter è diventato un disastro" ne evidenzia le pecche. Ad esempio ai piloti manca l'ossigeno se volano ad alta quota
7 febbraio 2019

Gravissime accuse di un esperto militare contro gli F-35

Un articolo pieno di dati e con un'analisi tecnica impietosa di Eric Tegler svela aspetti su cui il sottosegretario del Ministero della Difesa Angelo Tofalo sorvola. Il sottosegretario pentastellato ha in mano il dossier F-35. Lo ha definito una "ottima tecnologia". Mentre Eric Tegler evidenzia problemi di mancanza di ossigeno (ipossia) per i piloti degli F-35 quando arrivano ad alta quota.

"È un mistero, abbiamo bisogno di più informazioni", dice Shaeffer, un esperto del settore.

"Questo è l'enigma", ammette Derek Woods, un altro esperto militare che si occupa del sistema Onboard Oxygen Generation System (OBOGS).

A rendere il mistero ancora più strano è il fatto che i Marines usano lo stesso sistema Cobham OBOGS sui loro Harrier AV-8B senza avere questi problemi di ipossia.

L'ipossia è dovuta a disturbi di ossigenazione del sangue. Si manifesta con pallore (cianosi) e uno stato di confusione e spaesamento.

Mentre gli episodi di ipossia rimangono un mistero il programma F-35 va avanti lo stesso.

Gli esperti dicono che stanno lavorando a stretto contatto sia con la Marina che con l'Air Force per determinare cosa sta causando i guasti di OBOGS, ma finora nessuno è stato in grado di individuare il problema.

L'articolo di "Popular Mechanics" evidenzia come lo sviluppo dell'F-35 sia stato un disastro sotto ogni aspetto. I critici dell'F-35 hanno dichiarato che il peccato originale del jet, da cui derivano molte criticità, sta nel tentativo del Pentagono di creare un aereo da guerra di misura unica, un aereo "universale" valido per tutte le missioni.

Quando il programma è iniziato nel 1996, l'F-35 è stato concepito come un modo per sostituire F-16 Falcon, F-15E Eagle, A-10 Warthog, F/A-18 Hornet e AV-8B Harrier nei rispettivi ruoli e missioni. Il programma definito "Joint Strike Fighter" richiedeva un design comune con tre varianti per condividere l'80% delle loro parti.

All'origine l'F-35 è stato progettato per essere quattro volte più efficace dei più vecchi caccia nel combattimento aria-aria, otto volte più efficace nel combattimento aria-terra, e tre volte migliore per la ricognizione e la soppressione di difese aeree nemiche. Gli obiettivi di progettazione richiedevano che la JSF fosse l'aeromobile da attacco premier fino al 2040.

I sostenitori dell'F-35 sono rimati imperturbabili di fronte agli scettici e sono andati avanti nella convinzione che i progressi tecnologici sono in grado di consentire la realizzazione di un aereo "tutto-per-tutto", valodo sia per la difesa che per l'attacco. 

L'autore dell'articolo scrive: "CHI SI PRENDE LA COLPA DI UNA DISAVVENTURA DI 20 ANNI?"

Eric Tegler aggiunge: "Il pasticcio è diventato così grave che il segretario alla Difesa Robert Gates ha rimosso il manager del programma JSF Maj. Gen. David Heinz (USMC) nel 2010".

Queste le sue conclusioni: "L'F-35 potrebbe essere uno degli aerei da guerra più derisi e controversi, ma è qui, quasi pronto per entrare in servizio in vigore".

Al minuto 13 di questo video, un altro esperto militare mette in evidenza le pecche strutturali dell'F-35.

Ma troverete anche grandi perplessità anche in questo video strettemente militare sull'F-35.

Guardate i video e pensate a quanti soldi spenderemo con questi aerei.

Articoli correlati

  • La svolta euro ambientalista del governo giallo rosso non basta
    Europace
    Sul governo M5S, PD, Leu

    La svolta euro ambientalista del governo giallo rosso non basta

    Il segretario del PD Nicola Zingaretti ha chiesto discontinuità rispetto al governo precedente. Discontinuità che non ha avuto sul nome del presidente del Consiglio ma l'ha ottenuta su due punti che sono di fondamentale importanza per il nostro futuro: l'Europa e i cambiamenti climatici.
    5 settembre 2019 - Nicola Vallinoto
  • Il grande problema del M5s è stato il rapporto con la verità e con i movimenti
    Editoriale
    Crisi di governo, adesso molti pentastellati temono la disfatta elettorale

    Il grande problema del M5s è stato il rapporto con la verità e con i movimenti

    Il M5s non ha saputo mantenere un'alleanza con quei movimenti che si battevano per il disarmo, l'ecologia e le opere inutili voluti dalle lobby. Ma soprattutto sono state raccontate cose non vere pur di giustificare arretramenti e scelte diverse, sposando la campagna di Salvini contro le ONG
    9 agosto 2019 - Alessandro Marescotti
  • "Un'insurrezione nonviolenta per far cessare la strage degli innocenti"
    Migranti
    Appello di Peppe Sini a favore nei migranti e di chi li soccorre

    "Un'insurrezione nonviolenta per far cessare la strage degli innocenti"

    E' stato lanciato un appello per ripristinare la vigenza della Costituzione repubblicana. "Il razzismo - scrive Peppe Sini - e' un crimine contro l'umanita'. Ogni essere umano ha diritto alla vita, alla dignita', alla solidarieta'. Salvare le vite e' il primo dovere".
    6 agosto 2019 - Redazione PeaceLink
  • Nove cose da fare subito
    Migranti
    Migranti

    Nove cose da fare subito

    Sta per essere votato in Parlamento il decreto voluto da Salvini. Ecco cosa puoi fare tu.
    3 agosto 2019 - Peppe Sini
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)