Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Negli scenari degli avvenimenti nel mondo, tra speranza e disperazione

Good and Bad News

Importanti eventi e notizie in questi giorni. Il summit tra Kim e Trump sul disarmo nucleare nella Penisola coreana. L’acuirsi della tensione militare tra India e Pakistan. E (almeno questa è una buona notizia) la ratifica del Sudafrica al Trattato per la proibizione delle armi nucleari
27 febbraio 2019

Corea del Nord

Importanti eventi e notizie si accavallano in questi giorni. Il summit tra Kim e Trump sul disarmo nucleare nella Penisola coreana e in contemporanea - ma solo una coincidenza - l’acuirsi della tensione militare tra India e Pakistan. E - almeno questa è la vera “buona notizia” - la ratifica del Sudafrica al Trattato per la proibizione delle armi nucleari.

Molte incognite al summit in Vietnam tra i due Nuclear States (ma non dimentichiamo che la Corea del Nord è stata l’unica nazione nucleare ad avere firmato a favore del Trattato), positiva è la scelta della diplomazia in un’epoca dove è preponderante la crescente militarizzazione del pianeta, ma dopo l’inefficacia del precedente incontro di Singapore attendiamo sviluppi concreti!

A margine del summit la presenza di ICAN nella persona di Akira Kawasaki, col compito di interfacciarsi con i media illustrando la roadmap della Campagna. Mentre Beatrice Fihn risponderà da Ginevra alle domande dei media. L’indirizzo email per contatti da parte dei nostri giornalisti è press@icanw.org

E mentre cresce la tensione tra India e Pakistan dopo l’attacco dell’aviazione indiana e la reazione di Islamabad nella zona del Kashmir (e le ipotesi di conflitti tra le due potenze nucleari sono state spesso ad esempio delle conseguenze terribili di una guerra atomica!) dal Sudafrica arriva la nuova ratifica al TPNW, che porta a 22 le Nazioni sottoscriventi l’impegno per il completo disarmo nucleare (vedi South Africa: from nuclear armed state to disarmament hero). Il traguardo dei 50 firmatari per il conferimento dell’efficacia giuridica del Trattato si sta avvicinando.

La preoccupante situazione nel territorio sud asiatico con il rischio di un’escalation militare tra India e Pakistan deve far riflettere ancora di più sull’urgenza di un completo disarmo nucleare.

Effects of a Nuclear Blast Over Bombay a case study of a nuclear attack to Mumbai (1998)

Nuclear famine: 2 billion at risk

Articoli correlati

  • Vittorio Agnoletto: il costituzionalismo terrestre
    Pace
    Intervista: Dal profitto a una società della cura e della pace

    Vittorio Agnoletto: il costituzionalismo terrestre

    La nostra comune umanità e il sentimento e il sentire umano della nostra specie sono chiamate a affrontare e risolvere le gravi sfide globali, l'intreccio tra minaccia nucleare e militare, ecologica e climatica e della disuguaglianza e delle oppressioni sociali
    6 giugno 2021 - Laura Tussi
  • Il Premio Nobel per la pace per il futuro dell'umanità
    Disarmo
    Premio Nobel per la pace 2017 per il disarmo nucleare universale

    Il Premio Nobel per la pace per il futuro dell'umanità

    ICAN, una campagna per rafforzare l’impegno antinucleare, oggi sottovalutato e tralasciato, che è impegno per un mondo fondato sulla forza dei diritti umani e dell’umanità
    15 maggio 2021 - Laura Tussi
  • Memoria e futuro
    Cultura
    In tutte le librerie dal 6 maggio 2021

    Memoria e futuro

    Il libro Memoria e futuro di Alfonso Navarra, Luigi Mosca, Laura Tussi, Fabrizio Cracolici è frutto di un impegno collettivo portato avanti dai Disarmisti Esigenti con i contributi di Vittorio Agnoletto, Moni Ovadia, Alex Zanotelli e molti altri
    25 aprile 2021 - Laura Tussi
  • Il Dottor Stranamore? E’ vivo e vegeto
    Disarmo
    Una pericolosa affermazione che spazza via deterrenza e alimenta paure

    Il Dottor Stranamore? E’ vivo e vegeto

    “Il Pentagono deve passare dal presupposto principale che l'uso di armi nucleari è quasi impossibile, a quello che l’impiego del nucleare è una possibilità molto reale", ha affermato l’ammiraglio Charles Richard, comandante del Comando strategico degli Stati Uniti (il Nuclear Strike Force)
    8 febbraio 2021 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)