Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

Articoli correlati

Elenco di libri in inglese e italiano sull'ecologia

22 aprile 2003 - Daniele Dal Bon

Pamela S. Chasek

-The Global Environment in the Twenty-first Century,Prospects for International Cooperation

United Nations University Press

http://www.unu.edu/

http://www.unu.edu/unupress/newtitles-abstracts.html#Global

This book examines the roles of different actors in the formulation of international and national environmental policy. It starts from the premise that while co-operation among nation states has proven to be necessary to address many transboundary environmental issues, virtually all policies must be implemented at the national or local level. The growing interaction between national and international actors and levels of governance is an increasingly important aspect of international environmental policy. ISBN 92-808-1027-8, 460 pages, Paper; US$39.95

-New Delhi Centre for Science and Environment

Green Politics, Global Environmental Negotiations

The Centre for Science and Environment published its new report "Green Politics, Global Environmental Negotiations," which subjects international multilateral environmental regimes to a critical analysis. Anju Sharma will present the results of this report, which includes such issues as the Convention on Biological Diversity, the Convention to Combat Desertification, the international negotiations on trade and environment and the Multilateral Agreement on Investment (MAI). She will particularly examine the politics between rich and poor nations, and how the stance of one country has influenced the other.

-Hilary French

Vanishing Borders, Protecting the Planet in the Age of Globalization

WWI. http://www.worldwatch.org/pubs/ea/van.html

In Vanishing Borders, French argues that the only long-term solution is a worldwide commitment to strengthening the international treaties and institutions essential for integrating ecological considerations into the still-nascent rules of global commerce. More than 200 international environmental treaties already exist, but few of them stipulate stringent commitments and effective enforcement. And institutions such as the International Monetary Fund and the World Trade Organization continue to treat environmental protection as a peripheral concern.

-Iisd, Unep

ENVIRONMENTAL TRADE: A HANDBOOK http://iisd.ca/trade/handbook/

This handbook, a joint effort of the International Institute for Sustainable Development and the United Nations Environment Programme, is aimed mainly at those with some knowledge about trade, environment or development, but not expert on the intersection of the three. It is also a practical reference tool for policy-makers and practitioners. But the target audience is not just government policy-makers; the media and public will also find it useful. The handbook uses clear language and a minimum of jargon.

The handbook should help us understand how trade can affect the environment, for better and for worse, and how environmental concern can work through the trading system to foster or frustrate development in both rich and poor countries. Broader understanding and awareness of these linkages will then be the foundation on which fair and environmentally sustainable policies and trade flows are built.

Alessandro Gimona Fisheries Research Services Aberdeen Scotland UK

-"I cattivi elementi" è il titolo del libro di Carlo Grande appena scritto e presentato alla Fiera di Torino con Grazia Francescato e Giovanni Tesio: (edito da Fernandel, in vendita da Rizzoli, la Città del sole, Fogola, Comunardi, Feltrinelli). Parla di Torino, e di "bad guys" che lottano per gli ideali in cui credono: quattro storie (vere) di "resistenza umana" di anticonformisti nel nome dell'ecologia.

-Francisco Gutierrez - R. Cruz Prado

Ecopedagogia e cittadinanza planetaria

Editrice EMI della coop. Sermis - Via di Corticella, 181 - 40129 Bologna Tel. 051/32.60.27 - Fax. 051/32.75.52 Web-http://www.emi.it E-mail: sermis@emi.it

Collana Mondialità

Quando gli astronauti videro per la prima volta la Terra dallo spazio compresero che quel pianeta azzurro costituiva un solo grande essere vivente. Da allora la nostra coscienza della Terra è andata crescendo e diffondendosi, insieme al senso della responsabilità degli esseri umani nei confronti del loro mondo.Educare, alla luce di questa visione della Terra, obbliga a cambiare necessariamente prospettiva e mentalità. È necessario guardare al futuro, a una diversa presenza dell'uomo sul pianeta. È necessario proiettarsi in una dimensione medita di cittadinanza planetaria. L 'ecopedagogia è la riflessione, oggi necessaria, su una teoria e una prassi educativa che tengano conto che l'uomo ha il diritto/dovere non di essere il dominatore della Terra, ma soprattutto il principale custode delle sue risorse, delle sue bellezze e delle diverse forme di vita. L'elemento che Gutiérrez e Prado individuano come chiave di volta di un futuro possibile è una nuova forma di razionalità, all'insegna di una relazionalità flessibile, intuitiva e processuale, in grado di recepire tutte le istanze della vita sulla Terra, in qualunque forma esse si manifestino. La quotidianità è il luogo e il tempo privilegiato dello sviluppo sostenibile. L'ecopedagogia si propone pertanto come una nuova scienza che trascende i modi occidentali di concepire l'universo e coincide sorprendentemente con il pensiero e la visione del mondo delle culture tradizionali di tutte le latitudini.

Francisco Gutiérrez, laureato in Scienze dell'educazione, con specializzazione in Pedagogia della comunicazione e mediazione pedagogica, è autore di numerosi libri sull'educazione fonnale, l'educazione popolare e la comunicazione. Attualmente è presidente dell 'ILPEC (Instituto Latinoamericano de Pedagogia de la Comunicaciòn), con sede in Costa Rica. È direttore dell'istituto Paulo Freire e consulente in Educazione e Comunicazione.

Cruz Prado, master in Comunicazione, ha coordinato progetti di comunicazione ed educazione popolare. Attualmente è direttrice dell' ILPEC, ha pubblicato articoli e ricerche nell 'ambito della sua specializzazione, è coautrice di libri editi dall'Editoriale ILPEC.

-Wuppertal Institut

FUTURO SOSTENIBILE Prefazione di Jeremy Rifkin

Riconversione ecologica - Nord Sud - Nuovi stili di vita

Editrice EMI della coop. Sermis - Via di Corticella, 181 - 40129 Bologna Tel. 051/32.60.27 - Fax. 051/32.75.52 Web-http://www.emi.it E-mail: sermis@emi.it

Questa ricerca sul Futuro sastenibile, curata dall'istituto di Wuppertal, fonda la sostenibilità su tre basi: riconversione ecologica di tutte le attività economiche, giustizia nei rapporti Nord/Sud, nuovi stili di vita. Progettato per la Germania su commissione della Misereor (istituzione cattolica per la cooperazione allo sviluppo) e della Bund (sezione tedesca di "Friends of the Earth"), lo studio è stato successivamente pubblicato in un'edizione internazionale a cura di Manfred Linz, Reinhard Loske e Wolfgang Sachs.In Germania ha suscitato un acceso dibattito e in Italia ha incontrato l'interesse del mondo scientifico, industriale, economico e politico, degli ambienti cattolici, delle associazioni ambientaliste e di volontariato sociale, ma specialmente dei giovani nelle università. Tutti percepiscono che il futuro può essere assicurato dall'unione fra rigore scientifico e ispirazione etica, così come avviene in quest'opera. Questa terza ediziane italiana, con una prefaziane di Jeremy Rifkin, è stata interamente rivista nel testo e aggiornata nella bibliografia.

L'istituto di Wuppertai conduce ricerche per committenti pubblici e privati. Occupa alcune decine di economisti, tecnologi, climatologi, chimici, fisici, biologi, sociologi e storici della cultura. Cultura e natura, società e tecnica si intrecciano nel lavoro dell'istituto I dipartimenti sono cinque: Politica del clima, Flussi di materiali e cambiamenti di struttura, Energia, Trasporta nuovi modelli di benessere.

-AA. VV - coord. Gian franco Bologna

ITALIA CAPACE DI FUTURO pp. 512- E. 38.000

Un ambientalisrno di nuova generazione: interveni-re a monte, proponendo strategie per la ristrut-turazione della produzione e dei consumi. Allo stes-so tempo mostrare come un economia leggera non può essere separata dalla giustizia. Senza forme di benessere che siano possibili per tutti sulla Terra non è possibile immaginare un futuro "sostenibile". E quanto cerca di definire questo studio, voluto dai mo-vimenti più sensibili ai temi ecologici ed etici ed ela-borato da un gruppo di studiosi. Uno studio in cui i dati statistici scientificamente documentati nei dif-ferenti settori della realtà odierna e le proposte di nuovi stili di vita sostenibili si completano in modo efficace e stimolante. Così il Pianeta cambierà volto acquistando "un volto più umano" o. meglio, "un volto più in armonia con il piano originario della cre-azione', un volto di giustizia, di bellezza e di pace.

Richiedere nelle migliori librerie oppure a: eC~-P~' ~ o EDITRICE MISSIONARIA Via di Corticella, 181 - 40128 Bologna Tel. 051-326027 Fax 051-327552 e-mail: ordini(a)emi.it - www.emi.it

-Muhammad Yunus

IL BANCHIERE DEI POVERI

con la collaborazione di Alan Jolis - Feltrinelli - L. 35.000

...il microcredito permette ai poveri e agli scalzi di accedere a una opportunità che di solito è esclusivo appannaggio dei ricchi. Accade così che quegli aspetti della società che sembravano rigidi, fissi e inamovibili comincino a diventare più fluidi, e attraverso lo sviluppo economico le persone si affranchino da tutto un insieme di ingiunzioni e regole.

Il Bangladesh è per noi sinonimo di una povertà così radicata e così senza speranza, che nemmeno i 30 miliardi di dollari affluiti nel paese nel quadro degli aiuti internazionali sono riusciti minimamente a intaccarla. E' difficile immaginare che proprio da un paese così travagliato possa venire un aiuto per il resto del mondo. Eppure con la Banca Grameen, l'istituto fondato da M.Yunus, assistiamo a un trasferimento di tecnologia che non ha precedenti, dal Terzo Mondo verso i paesi avanzati. La banca presta denaro solo ai più poveri tra i poveri, a coloro che non hanno nulla da offrire in garanzia, e quindi sono respinti dagli istituti di credito tradizionali. Grazie alla suia politica del microcredito a tassi bonificati, centinaia di migliaia di persone (circa il 10 per cento della popolazione del Bangladesh), in maggioranza donne, si sono affrancate dall'usura e hanno gradualmente allargato la loro base economica, riuscendo a trovare la consapevolezza per prendere in mano il proprio destino.

Muhammad Yunus è nato e cresciuto a Chittagong, principale porto mercantile del Bengala. Laureato in economia, ha insegnato nelle università di Boulder, in Colorado, e alla Vanderbilt University di Nashville, Tennessee. Ha poi diretto il dipartimento di economia dell'università di Chittagong. Nel 1977 ha fondato la Grameen Bank, un istituto di credito indipendente che pratica il microcredito senza garanzie. Oggi Grameen, oltre a essere presente in 36.000 villaggi del Bangladesh, è diffusa in 57 paesi di ogni parte del mondo.

-La Mala-ricetta. Dieci geniali mosse del marketing farmaceutico, Fratelli Frilli Editori Il libro è un atto di denuncia, un messaggio forte e chiaro al Ministro della Sanità. Quanto costano i "costosi vizi" del marketing farmaceutico? Quanti e quali danni producono al SSN e quindi alla collettività? Il libro va a rovistare negli armadi dove si conservano scheletri tra i più imbarazzanti e meglio nascosti della Sanità italiana e racconta, in stile colloquiale, cosa sia il comparaggio e come venga di sovente utilizzato dal marketing dell'industria farmaceutica. Al pari di una partita a scacchi che inizia con i movimenti di apertura, continua con la conquista delle posizioni dominanti e termina con lo scacco matto, così questo libro racconta il nascere, il crescere e l'evolversi di raffinate tecniche finalizzate a "conquistare" il ricettario dei medici. Nel farlo l'autore, "per non disgiungere il peccato dal peccatore", tratteggia una serie di personaggi, talvolta caricaturali, che popolano il mondo dell'informazione farmaceutica occupando posizioni chiave nel complesso mosaico di interessi che convivono in questo mercato. Con un alternarsi di capitoli di denuncia, chiamati "mosse" per mantenere il parallelo con gli scacchi e di capitoli più di colore, definiti "stacchetti", La mala-ricetta analizza la realtà di un mercato di dimensioni enormi, con un fatturato nel 1998 di oltre 13.000 miliardi. Per trovarlo: in libreria

Mondofarmaco Indagine senza paure né pregiudizi nel mondo del farmaco FCE- Stampa Natura e Solidarietà La capsulina che ingoiamo ogni otto ore con un sorso d'acqua forse ci farà passare la laringite ma, sicuramente, contribuirà a impinguare le casse delle multinaizonali del farmaco. Questa indagine condotta da Ornella Li Rosi, chimica, e Marco Montemagno, avvocato, mostra tutti gli aspetti più preoccupanti del business farmaceutico. Dalla sperimentazione alla commercializzazione, dalla protezione del brevetto alle cavie umane alle sperimentazioni su animali. Nulla è sfuggito ai due autori Per richiederlo: stampanatura@mclink.it

-ALAN MCHUGHEN

Pandora's Picnic Basket The Potential and Hazards of Genetically Modified Foods Oxford books

An evenhanded look at genetically modified foods that reveals the risks and the benefits of this new technology

http://www.oup-usa.org/isbn/0198506740.html

-Konrad vonMoltke

An international investment regime? Issues of sustainability IISD

Trade and Investment Senior Fellow, asks, "What would international investment rules look like if they aimed to achieve both economic growth and environmental protection?"

http://www.iisd.org/about/announce/000914.htm

-Jeanne X. Kasperson and Roger E. Kasperson (Editors)

Global Environmental Risk

UNU press, 2001

http://www.unu.edu/unupress/newtitles-abstracts.html#globenv

-Isabelle Grunberg and Sarbuland Khan (editors)

Globalization: The United Nations Development Dialogue Finance, Trade, Poverty, Peace-building

UNU press, 2000

http://www.unu.edu/unupress/newtitles-abstracts.html#globalization

-W. Bradnee Chambers (Editor)

Inter-linkages: The Kyoto Protocol and the International Trade and Investment Regimes

UNU Press, 2000.

http://www.unu.edu/unupress/newtitles-abstracts.html#Kyoto


-Changing the Atmosphere Expert Knowledge and Environmental Governance MIT Press, 2001

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)