Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

Articoli correlati

  • Torino: non solo smog. Arriva anche la diossina dell'Ilva

    Torino: non solo smog. Arriva anche la diossina dell'Ilva

    Il rifiuto è Teratogeno: nocivo per la funzione sessuale e fertilità
    17 novembre 2017 - Luciano Manna
  • Fino al 5 giugno

    Cinemambiente, a Torino per aprire gli occhi

    Diciassette anni di Film, iniziative per le scuole anche dopo il Festival e un ricchissimo archivio di documentari
    5 giugno 2014 - Lidia Giannotti
  • Lettera all'Arcivescovo di Torino

    Franchezza - Chiesa di chiese - Senza confini - Gerarchia - Chiesa tele-visiva - Segnali opposti - Celibato più dell'eucaristia - Autorità più che verità - Chiesa e pace - Indifferenza politica - Pace e giustizia prima del culto - Rivoluzione dei ricchi - Chiesa non clericale - Collaborazione.
    6 marzo 2011 - Enrico Peyretti
  • Un centro studi per educare alla pace e alla nonviolenza
    Intervista al prof. Nanni Salio, presidente del Centro

    Un centro studi per educare alla pace e alla nonviolenza

    Abbiamo voluto saperne di più sul Centro Studi Sereno Regis di Torino. Ospita una biblioteca e un centro di documentazione. E' un luogo di ricerca dove si coltiva l'interesse per la cultura della nonviolenza. Nel Centro sono attivi il gruppo"Educazione alla pace" e l'"Ecoistituto del Piemonte".
    9 febbraio 2010 - Laura Tussi
Torino - Cinemambiente. Una grande rassegna di caleidoscopiche proiezioni

TORINO - 8° CINEMAMBIENTE 2005: IL CINEMA CHE RIFLETTE

Film sull'ambiente: ottima idea per presentare il nostro habitat, il nostro sistema in più prospettive, vive, interessanti, che scandiscono il nostro tempo tra momenti felici e altri...no
5 ottobre 2005 - Nadia Redoglia

TORINO - 8° CINEMAMBIENTE 2005: IL CINEMA CHE RIFLETTE

E’ partito il 30 settembre. Ieri la giuria ha premiato, per il concorso “Cinema Italiano”, “CARDILLI ADDOLORATI” DI Carlo Luglio e Romano Montesarchio. Il film è il racconto, attraverso testimonianze, canti d’uccelli e di persone, di un mondo che si annida ai margini della realtà ordinaria del sud Italia: gli appassionati, i trafficanti, gli allevatori e i bracconieri d’uccelli per “uso domestico” Il secondo premio è andato a “DETOUR DE SETA” di Salvo Cuccia. Il film è un viaggio, attraverso il cinema di grandi maestri del documentario, occasione per raccontare anche il passaggio, negli ultimi 50 anni, dalla civiltà contadina alla società industriale, dal lavoro dei campi alla fabbrica.Tra la giuria spicca il nome della grande fotografa Letizia Battaglia, “raccontata” da Daniela Zanzotto in un lungometraggio. Ci parla di questa eccezionale fotografa. Impegnata, con la sua determinazione, la sua sensibilità, il suo spirito di fanciulla che hanno fatto di lei una pasionaria, che con la fotografia ha immortalato gli orrori della mafia nella sua Palermo. Quando la elessero assessore all’ambiente modificò radicalmente la città. La cosparse di alberi e fiori. La gente l’amava per questo. Grande donna di sinistra, di quella sinistra “passionale”. La Zanzotto ha saputo raccogliere la bellezza della Battaglia, in modo semplice, sincero. La giuria di “Legambiente” ha premiato “IL CASO ACNA, storie di lotte e ordinari inquinamenti” di Fulvio Montano. Crogiolo di interessi politico/industriali e di anacronistiche istanze contadine, la storia decennale della fabbrica di Cengio è insieme presa di coscienza di una prospettiva ecologica e riaffermazione di un’indiscutibile identità. Un premio anche a “BALAMUC – MACELLO” di Leonardo Ferri e Emanuele Giaccherini. A Bucarest più di 1.300 randagi vengono soppressi nei canili municipali. Sara Buretta si è trasferita in Romania, dove ha creato un ospedale veterinario nel quale cura e sterilizza gli animali, lavorando in stretto contatto con le comunità più disagiate. La kermesse chiuderà il 6 ottobre con “Eco Kids” i film per le scuole proiettati a Beinasco, Settimo e Collegno.
Gaetano Capizzi, direttore della manifestazione, insieme con molti suoi collaboratori di buona volontà ha saputo dare il meglio. In modo raffinato ed elegante ha presentato decine di proiezioni eccellenti, innovative. Ciascuna ha rivelato emozioni, tenerezze, innovazioni. Nel mondo animale (Genesis di C. Nuridsany e M.Perennou, Pioggia di S. Loppel) si sono avvertiti mondi diversi da come noi li vediamo. Qualche film ci ha portato con suggestive immagini nel cuore di continenti di cui normalmente poco ci curiamo. Un esempio per tutti, “Le silence de la foret” che ci parla di un ispettore scolastico che decide di trasferirsi in un villaggio di pigmei per installarvi una scuola. Cinemambiente, una grande occasione per incontrare il nostro habitat in modo piacevole, istruttivo, formato da caleidoscopici sentimenti ed emozioni. Un modo diverso, ma estremamente avvertito dalla nuova generazione, sempre attenta, sempre critica. L’afflusso di questi ha dimostrato notevole interesse. Ci basta. Di loro diciamo che saranno il nostro futuro, ma le parole sagge di Ernesto Olivero in questo caso hanno un senso concreto: “giovani ribellatevi quando vi dicono che siete il nostro futuro. Lo sarete solo se noi sappiamo darvi un presente importante”


PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)