Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Ferriera: i campioni inviati ad un laboratorio di Brescia

Il primo screening dell'Azienda sanitaria tra gli abitanti di Servola, dovrà individuare se nell'urina e nel sangue si siano depositati, in seguito alle emissioni della Ferriera, benzoapirene e metalli pensanti.
20 marzo 2008
Fonte: Il Piccolo di Trieste

Ferriera Lucchini Secondo gli operatori dell'Azienda ci vorrà almeno un mese per avere un risultato su queste analisi. E questo perché le provette con i liquidi biologici dovranno essere inviate a un laboratorio specializzato di Brescia che l'Azienda sanitaria triestina ha prescelto, in quanto si tratta del laboratorio specializzato al massimo grado a livello nazionale per esami clinici di questo genere. Una particolarità: nella scelta delle persone sottoposte al controllo si è tenuto conto dei fattori che «potrebbero - ha spiegato l’Azienda sanitaria in una recente nota tecnica - confondere i risultati dell’indagine»: «I metaboliti degli idrocarburi policiclici aromatici (Ipa) e in particolare l’idrossipirene, possono infatti variare notevolmente in funzione delle abitudini di vita tra le quali il fumo di sigaretta e il tipo di alimentazione».

Parallelamente verrà testato anche un campione di popolazione con le medesime caratteristiche ma che abita in aree della provincia in cui non c’è evidenza di inquinamento. Dal confronto uscirà una fotografia della situazione.

Dopo questa prima fase di accertamenti l'Azienda sanitaria valuterà la possibilità di impostare ulteriori studi mirati. È questa la procedura decisa anche a fronte delle sollecitazioni dei residenti che si erano appellati anche all’Azienda ospedaliera e avevano cominciato a bussare singolarmente alle porte dei medici di famiglia.

La decisione dunque, parte dal basso, dall’iniziativa di un gruppo di abitanti del quartiere.

«L’Azienda sanitaria – ha precisato una nota emessa di recente dall’Azienda stessa - ha deciso di accogliere in buona misura questa istanza pur non essendo ancora in possesso dei risultati dell’indagine sui lavoratori, che meglio avrebbe indirizzato l’azione verso i cittadini».
L’intenzione iniziale era infatti quella di soppesare dapprima i risultati sulle analisi svolte alla Ferriera nel quartiere di Servola e di conseguenza decidere se avviare o meno l’azione pubblica verso il quartiere.

Articoli correlati

  • "La diossina Ilva aveva contaminato suoli agricoli e pascoli”
    Processo Ilva
    Processo ILVA, quinto giorno di requisitoria del PM Mariano Buccoliero

    "La diossina Ilva aveva contaminato suoli agricoli e pascoli”

    “La diossina degli elettrofiltri” del siderurgico di Taranto “la ritrova all’esterno in ogni matrice analizzata”. Per il processo 'Ambiente Svenduto' l'accusa è quella di "disastro ambientale" ed è mossa contro l’Ilva gestita dai Riva. I fatti contestati partono dal 1995 per arrivare al 2012.
    9 febbraio 2021
  • Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati
    Ecodidattica
    I limiti per la dose tollerabile sono stati abbassati di sette volte dall'EFSA nel 2018

    Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati

    "In bambini esposti a diossine e/o PCB durante la fase gestazionale sono stati riscontrati effetti sullo sviluppo del sistema nervoso e sulla neurobiologia del comportamento, oltreché effetti sull’equilibrio ormonale della tiroide, ritardo nello sviluppo, disordini comportamentali".
    24 gennaio 2021 - Redazione
  • Non un solo grammo di diossina verrà bonificato a Taranto
    Editoriale
    La beffa: gli animali si sono contaminati su terreni "a norma" in base all'ultimo decreto

    Non un solo grammo di diossina verrà bonificato a Taranto

    Avrete letto sui giornali che ripartono le bonifiche. E' un trionfalismo fuori luogo perché con un decreto del Ministero dell'ambiente viene fissato il limite della diossina per i terreni di pascolo a 6 ng/kg ma le pecore e le capre si sono contaminate con livelli di contaminazione inferiore.
    9 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Vincenzo Fornaro invita a mettere da parte le divisioni
    Taranto Sociale
    Triste anniversario della mattanza delle pecore 12 anni fa

    Vincenzo Fornaro invita a mettere da parte le divisioni

    Vincenzo Fornaro ricorda che proprio oggi nel giorno in cui probabilmente il governo firmerà l'accordo con ArcelorMittal ricorre l'anniversario della mattanza delle pecore della masseria Carmine della sua famiglia in quanto contaminate dalla diossina.
    10 dicembre 2020 - Redazione Tarantosociale
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)