Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Vendola annuncia una possibile querela a Lannes. PeaceLink disponibile ad ospitare un dibattito

Inceneritore Marcegaglia: lettera aperta a Nichi Vendola e a Gianni Lannes

Sarebbe preferibile che ci spiegaste le vostre ragioni, ci deste informazioni e non ci usaste come pubblico per messaggi polemici e per prove di forza. Ci interessano le risposte. Perché non dovremmo essere in grado di valutarle?
19 maggio 2010
Lidia Giannotti (redazione di PeaceLink)

Immagine di un inceneritore

Sul sito di Italia Terra Nostra (http://www.italiaterranostra.it/?p=4767) è apparso un articolo dal titolo "Vendola autorizza illegalmente l’inceneritore di rifiuti Marcegaglia".

Sul sito di Nichi Vendola (http://www.nichivendola.it/sito/mcc/informazione/risposta-allarticolo-di-italiaterranostrait.html) è apparso un post in cui si legge che "il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola sta valutando la possibilità di adire le vie legali a causa della totale infondatezza delle notizie pubblicate".

Ci rivolgiamo a Nichi Vendola e a Gianni Lannes, direttore di Italia Terra Nostra nonché giornalista sotto scorta per le sue coraggiose inchieste sull'affondamento di navi con rifiuti tossici.

Sarebbe preferibile che ci spiegaste le vostre ragioni, ci deste informazioni e non ci usaste come pubblico per messaggi polemici e per prove di forza muscolare.

Il Presidente della Regione Puglia è convinto della correttezza della sua scelta, ma viene chiamato in modo aspro a darne conto.

Questo è normale, non crea problemi e non suggestiona. Basta non farne una guerra tra voi. Non ci interessa.

Ci interessano le risposte. Perché non dovremmo essere in grado di valutarle?

La "prova di purezza" (o coraggio) data attraverso la rituale minaccia di un'azione giudiziaria - e la risposta da parte del giornalista di esserselo augurato per potere reagire - provano solo che preferite allontanarvi da noi (cittadini e lettori) per andare dove non dobbiamo e non possiamo seguirvi: tra avvocati, dichiarazioni obbligate di prossimità, disapprovazioni, alleanze, strumentalizzazioni...

Non è un bel momento.
Vi saremo grati se ci risparmierete questa prova di forza.
Soprattutto risparmiatelo ai più giovani, lavorando per un'informazione e una partecipazione più libera e consapevole, come dite di fare.

Come PeaceLink vorremmo invece ospitare un dibattito - fra voi e con i cittadini interessati - che non passi attraverso le odiose vie legali ma per quelle della ragione e del civile confronto.

Articoli correlati

  • Chi volle la legge sulla diossina in Puglia
    Ecologia
    Fact checking

    Chi volle la legge sulla diossina in Puglia

    Oggi l'avvocato dell'ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha chiesto l'assoluzione del suo assistito rivendicandone i meriti ambientali, fra cui quello di aver voluto la legge regionale sulla diossina e di aver richiesto un'autorizzazione ambientale più rigorosa. E' vero o no?
    9 marzo 2021 - Alessandro Marescotti
  • Processo Ilva: pm chiede condanna a cinque anni per Vendola, l'avvocato ne chiede l'assoluzione
    Processo Ilva
    “Il governo di Vendola è stata veramente una primavera pugliese per la tutela dell’ambiente”

    Processo Ilva: pm chiede condanna a cinque anni per Vendola, l'avvocato ne chiede l'assoluzione

    “Sono sei anni che siamo in una situazione di sofferenza, sono sei anni che Vendola ha scelto di uscire dalla scena politica perché vuole prima attendere che questo processo si concluda”, ha detto oggi in aula l’avvocato Muscatiello.
    9 marzo 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Alcune domande a Nichi Vendola sul processo ILVA
    Editoriale
    Perché non richiese alcuna indagine epidemiologica come quella commissionata dal GIP Todisco?

    Alcune domande a Nichi Vendola sul processo ILVA

    Il pubblico ministero a Taranto ha parlato di una gestione "sciagurata e criminale" dell'ILVA. Da giorni focalizza e approfondisce in modo dettagliato una lunga serie di fatti che lasciano sconcertati. Ma chi governava sapeva?
    8 febbraio 2021 - Alessandro Marescotti
  • La stima di Nichi Vendola verso Emilio Riva
    Ecologia
    La dichiarazione di Vendola è apparsa sulla rivista trimestrale "Il Ponte" nel 2011

    La stima di Nichi Vendola verso Emilio Riva

    "Chiesi ad Emilio Riva, nel mio primo incontro con lui, se fosse credente, perché al centro della nostra conversazione ci sarebbe stato il diritto alla vita. Credo che dalla durezza di quei primi incontri sia nata la stima reciproca che c’è oggi".
    24 luglio 2020 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)