Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Procedure semplificate per le bonifiche al vaglio del Governo

Il “D.L. ambientale”: l’aggiunta dell'articolo 242-bis al Testo Unico dell'Ambiente

I soggetti interessati potranno presentare un progetto per la bonifica del suolo inquinato, a proprie spese, che punti a ridurre la contaminazione al di sotto delle concentrazioni soglia di contaminazione (CSC)
20 maggio 2014
Daniele Marescotti

E' attualmente al vaglio del Governo il "Dl ambientale": procedure semplificate bonifiche. Sarebbero previste nuove procedure semplificate per le operazioni di bonifica o di messa in sicurezza del suolo, a cui possono accedere tutti gli “operatori interessati”. Con l'art. 5 di questo D.L. verrebbe introdotto un nuovo articolo 242-bis al Dlgs 152/2006.
L'art. prevede che i soggetti interessati potranno presentare un progetto per la bonifica del suolo inquinato, a proprie spese, che punti a ridurre la contaminazione al di sotto delle concentrazioni soglia di contaminazione (CSC). Alla P.a. vengono concessi 120 giorni di tempo per approvare e autorizzare il programma di interventi, che deve essere concluso, a pena di applicazione della procedura “ordinaria” di bonifica, nel termine di un anno (prorogabile di 6 mesi). L'esito positivo della bonifica del suolo rende il sito utilizzabile in conformità alla destinazione d'uso, fatta salva la valutazione di eventuali rischi sanitari derivanti dai contaminanti volatili presenti nelle acque di falda.

Articoli correlati

  • Porto di Augusta, in programma tre nuovi pontili per la Marina militare
    Disarmo
    Dopo il progetto di rifacimento del poligono a Punta Izzo e nuove antenne nel Siracusano

    Porto di Augusta, in programma tre nuovi pontili per la Marina militare

    Da mesi si susseguono incontri e trattative istituzionali, ma nessuna trasparenza sui progetti e sulle potenziali ricadute ambientali. Eppure i cittadini hanno il diritto e il dovere di sapere.
    19 luglio 2019 - Gianmarco Catalano
  • Democratizzazione dei dati ambientali
    Ecodidattica
    Il software Omniscope

    Democratizzazione dei dati ambientali

    A scuola abbiamo fatto un’esperienza di Ecodidattica con un software di business intelligence realizzato da Antonio Poggi, un esperto del settore che vive a Londra ma che - essendo nato a Taranto - ha pensato di adattare il suo software all’analisi dei dati ambientali.
    22 febbraio 2019 - Alessandro Marescotti
  • Diritto alla Pace e Diritto ad un Ambiente sano per una Economia di Pace
    Storia della Pace
    Convegno:

    Diritto alla Pace e Diritto ad un Ambiente sano per una Economia di Pace

    Il convegno, promosso da WILPF Italia - Lega Internazionale Donne per la Pace e la Libertà - in collaborazione con Accademia Kronos e Il Sole di Parigi, rientra nelle attività del  Progetto Nazionale di WILPF Italia “Pace femminista in azione: giustizia climatica, sicurezza e salute”
    25 aprile 2019 - Laura Tussi
  • Convegno a Taranto:
"Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e di vita"
    Taranto Sociale
    Comunicato di Medicina democratica

    Convegno a Taranto: "Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e di vita"

    "I cittadini e i lavoratori di Taranto hanno ragioni “da vendere”- ha aggiunto Caldiroli- per pretendere la chiusura o almeno una drastica riduzione dell'impatto dei processi produttivi maggiormente inquinanti (in particolare dell’area a caldo) degli impianti ex ILVA di Taranto.
    12 aprile 2019 - Medicina democratica
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)