Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Maurizio Bolognetti intervista il presidente di PeaceLink

Intervista di Radio Radicale ad Alessandro Marescotti sul futuro dell'ILVA

INVITALIA non può salvare l'ILVA. La sua mission è differente rispetto a quella che fu la mission di GEPI. Tra il 1971 e il 1992 a GEPI lo Stato erogò circa 4.000 miliardi di lire per gestire 108.000 lavoratori. Una prospettiva non più proponibile oggi, come ha chiarito l'AD di INVITALIA, Arcuri.
24 giugno 2020
Redazione PeaceLink

Alessandro Marescotti, Presidente di Peacelink, parlando della vicenda Ilva ha tra l’altro dichiarato:

“INVITALIA non può salvare l'ILVA.

La sua mission è infatti differente rispetto a quella che fu la mission di GEPI.
E lo ha chiarito l'AD di INVITALIA, spiegando che INVITALIA non può tornare a diventare un carrozzone per mascherare i fallimenti.
 
Tra il 1971 e il 1992 a GEPI lo Stato erogò circa 4.000 miliardi di lire per gestire 108.000 lavoratori.
 
Una prospettiva non più proponibile oggi, come ha chiarito bene l'AD di INVITALIA, Arcuri".
 
Cliccate qui per saperne di più sul passato di GEPI che qualcuno si illude possa ritornare mascherato da INVITALIA.
Operaio ILVA

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)