Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Territori inquinati

Terni e Taranto, confronto di due esperienze di cittadinanza attiva

Un video-confronto con Carlo Romagnoli (ISDE) e Alessandro Marescotti (PeaceLink). Cosa fanno le istituzioni? Cosa risponde la politica locale e nazionale ai cittadini che esigono risposte e tutela della propria salute?
9 agosto 2021
Alessandra Ruffini (Wordnews)

ILVA di Taranto

Due realtà territoriali caratterizzati dalla presenza dell'industria pesante, con un livello preoccupante di inquinamento e dati allarmanti relativi al numero delle patologie gravi e dei decessi.

Ne abbiamo parlato con il professor Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink e con il dottor Carlo Romagnoli, presidente Isde Umbria, associazione medici per l’ambiente.

I dati di entrambe le realtà, quella tarantina e quella ternana, sono note da anni; la qualità dell’aria, dell’acqua, i rilevamenti costanti che registrano frequenti superamenti nell’aria dei livelli di polveri sottili e agenti inquinanti; i terribili dati su malattie respiratorie e neoplasie; le patologie infantili gravissime e in costante aumento: tutto questo è documentato e consultabile. Studi scientifici inequivocabilmente legano la qualità dell’ambiente alla qualità della vita.

Industria pesante, ciclo dei rifiuti, traffico: sono molteplici i fattori inquinanti e molti i campi sui quali intervenire per porre un freno a questa strage.

Cosa fanno le istituzioni di fronte a tutto questo? Cosa risponde la politica locale e nazionale ai cittadini che esigono risposte e tutela della propria salute?

Durante l'intervista si parla anche della Riforma Cartabia in materia di giustizia e che, se non verrà modificata, metterà a rischio di improcedibilità anche i tantissimi processi relativi a disastri ambientali ed ecoreati.

Note: Nel dibattito è intervienuto anche Alessio Di Florio.

Una riflessione sul dibattito, scritta a caldo da Alessandro Marescotti

Un confronto fra Terni e Taranto per capire da cosa nasce il desiderio di impunità
https://lists.peacelink.it/ecologia/2021/08/msg00006.html

Articoli correlati

  • Ricerca dell'associazione Avamposto Educativo sull'inquinamento atmosferico da particolato a Mottola
    Citizen science
    La distanza in linea retta tra Mottola e Taranto è di 26 chilometri

    Ricerca dell'associazione Avamposto Educativo sull'inquinamento atmosferico da particolato a Mottola

    I percorsi elaborati per il territorio, tra cui questo sul particolato, hanno assunto un'impostazione d’impegno educativo. È stato consolidato il valore della rete costruire la condivisione di attività e catturare l’interesse degli studenti, in particolare gli iscritti alle facoltà scientifiche.
    17 febbraio 2024 - Avamposto Educativo
  • Basi blu, un programma della Marina Militare da 1.760 milioni di euro
    Disarmo
    Consentirà di ospitare gruppi navali della Nato

    Basi blu, un programma della Marina Militare da 1.760 milioni di euro

    Risultano già finanziati 559,36 milioni. Il programma nasce dall'esigenza, di adeguare le capacità di supporto logistico delle principali Basi navali italiane (Taranto, La Spezia e Augusta), nonché di quelle delle Basi secondarie (Brindisi, Messina, Cagliari, Ancona, Venezia, Napoli e Livorno).
    9 febbraio 2024 - Documentazione Parlamento Italiano
  • La ricerca sul benzene presentata oggi al Senato per l'audizione sull'ILVA
    Taranto Sociale
    Comunicato stampa di PeaceLink

    La ricerca sul benzene presentata oggi al Senato per l'audizione sull'ILVA

    La ricerca era finalizzata a conteggiare tutti i picchi di benzene registrati da Arpa Puglia che superassero il valore significativo di 27 microgrammi a metro cubo. Tale ricerca ha evidenziato come nel 2023 vi siano stati più picchi di benzene che nei dieci anni precedenti.
    6 febbraio 2024 - Alessandro Marescotti
  • Mozione contro il dissalatore previsto al fiume Tara
    Ecologia
    La mozione che sarà discussa il 31 gennaio

    Mozione contro il dissalatore previsto al fiume Tara

    Il consigliere comunale di Taranto, Antonio Lenti, ha presentato una mozione elaborata a partire da un percorso di confronto con associazioni e cittadini.
    30 gennaio 2024 - Fulvia Gravame
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)