Cecenia: L'Europa chieda chiarimenti sull'omicidio della giornalista russa Anna Politkowskaja

Cecenia: omicidio di Anna Politkowskaja.
L'Europa deve chiedere chiarimenti sull'omicidio della giornalista russa
- Putin deve dipanare i sospetti sui servizi segreti

9 ottobre 2006

Bolzano, Göttingen, Berlino, 9 ottobre 2006

Anna Politkowskaja Dopo la tragica morte della giornalista russa Anna Politkowskaja, uccisa a colpi di arma da fuoco e trovata morta sabato nel corridoio della sua
casa, l'Associazione per i Popoli Minacciati (APM) chiede all'Europa e in particolare alla Cancelliera Angela Merkel che domani riceverà il presidente russo Vladimir Putin a Dresda, di esigere il completo chiarimento sulle circostanze della morte della giornalista. In particolar modo Putin dovrà fare luce sul forte sospetto che i suoi servizi segreti siano implicati nell'omicidio.

L'APM chiede all'Europa di insistere sulla richiesta di chiarimenti e di chiedere che venga reso pubblico l'ultimo articolo della Politkowskaja sulla tortura in Cecenia, che avrebbe dovuto essere pubblicato oggi sul quotidiano "Nowaja Gaseta", come anche il materiale investigativo raccolto in proposito dalla giornalista.

Articoli correlati

  • Che sta combinando l’Occidente?
    Conflitti
    L’offensiva russa in Ucraina

    Che sta combinando l’Occidente?

    Dopo due anni di resistenza alla guerra di aggressione russa, le prospettive per il popolo ucraino sono pessime. Udo Knapp fa il punto della situazione
    23 febbraio 2024 - Udo Knapp
  • La risposta italiana all'aumento delle missioni e spese militari: presente!
    Disarmo
    Dal modello “pace - crisi - conflitto” a “competizione - crisi - conflitto”

    La risposta italiana all'aumento delle missioni e spese militari: presente!

    Il governo di centrodestra a trazione Fratelli d'Italia è un governo dell'Italia con la schiena dritta, che va a testa alta, con le scarpe piene di fango e le mani pulite. Porteremo l'Italia sul primo gradino del podio
    22 febbraio 2024 - Rossana De Simone
  • Navalny vittima del regime oppressivo e repressivo del Cremlino
    Editoriale
    Al fianco di tutti coloro che lottano per i diritti umani dentro e fuori i confini della Russia

    Navalny vittima del regime oppressivo e repressivo del Cremlino

    Ha pagato il prezzo più alto per aver espresso la propria opinione critica e per aver difeso la libertà d’espressione. Le Nazioni Unite utilizzino le loro procedure e i loro meccanismi speciali
    19 febbraio 2024 - Agnès Callamard
  • Verso una nuova globalizzazione
    Schede
    Dal G8 al G7

    Verso una nuova globalizzazione

    Domande e risposte sui possibili temi di discussione del G7 che si terrà quest'anno in Puglia. Le questioni geopolitiche, militari, economiche, ecologiche e tecnologiche.
    12 febbraio 2024
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)