Kimbau

Informatici Senza Frontiere con l’aiuto di Peacelink per ricollegare il Congo.

Ricollegare Kimbau, MasiManimba e Lumbi: non è un'impresa impossibile

Chiara Castellani è l’unico medico per centomila abitanti in una zona di 5000 km quadrati. L’unico mezzo per essere in contatto con Kimbau è Skype e la posta elettronica….e ci ha chiesto aiuto!
10 luglio 2010
Chiara de Felice

“Comunicare è un bisogno dell’anima”
(Chiara Castellani)

La dottoressa Chiara Castellani al computer

Chiara Castellani è l’unico medico per centomila abitanti in una zona di 5000 km quadrati. L’unico mezzo per essere in contatto con Kimbau è Skype e la posta elettronica….e ci ha chiesto aiuto!

Informatici Senza Frontiere con l’aiuto di Peacelink per ricollegare il Congo.

Dove: Repubblica Democratica del Congo.
1. Hôpital Général Conventionné Catholique – Kimbau:
qui opera la dottoressa Chiara Castellani
2. Hôpital Txingudi – M.C. Lumbi
3. Aula informatica presso il dipartimento di Telematica dell’Università di MasiManimba

Cosa: Ripristinare la connessione satellitare.

Perchè:
teleconsulto medico… eh si…si possono salvare delle vite con una semplice videochiamata su Skype
accesso alla conoscenza per favorire il progresso strumento di denuncia sulla reale situazione del Paese

Come: Aiutiamo il Congo dal Congo.
Massimo Cimicchi, un ingegnere italiano ha creato nel Centro Don Bosco Ngangi un laboratorio informatico con l’appoggio della ONG Italiana VIS. All’interno di questa attività, è iniziata la costituzione di una micro impresa che esternalizza i servizi informatici a Goma e al resto del Paese. Questa attività permetterà al centro di auto finanziarsi e contribuire alla sostenibilità delle attività del centro che sono completamente gratuite per tutti i beneficiari che appartengono alle fasce più vulnerabili della popolazione.

Quando: Lunedì 12 luglio un team di personale esperto guidato da Massimo partirà da Goma per ripristinare le 3 connessioni. Il costo della missione è di 4000 EURO.

UNA SOLA MISSIONE PER 4 OBIETTIVI!

Cosa può fare ognuno di noi:

Ti invitiamo a fare una donazione per finanziare questa missione effettuando un bonifico a:

*****************************************

Banca Popolare Etica
Viale della Repubblica 193/i
31100 Treviso

Coordinate Bancarie:
ABI 05018 CAB 12000 CC. 000000130726
Iban IT19H0501812000000000130726

INDICARE LA CAUSALE: Ripristiniamo la connessione

*****************************************

Scarica e distribuisci il volantino per la raccolta fondi:

http://www.informaticisenzafrontiere.org/blog2/wp-content/uploads/2010/07/congo.pdf

Dopo aver effettuato il bonifico puoi inviare una mail a:
isf.puglia@informaticisenzafrontiere.org
indicando chi sei.
Successivamente vi verranno inviati gli aggiornamenti relativi all’esito della missione.

Articoli correlati

  • Chiara Castellani: "Pensare al proprio prossimo"
    Kimbau
    Intervista sulla solidarietà al tempo della pandemia

    Chiara Castellani: "Pensare al proprio prossimo"

    "O si entra in questa dimensione di voler pensare agli altri e ciascuno di noi entra in questa prospettiva anche di globalizzazione della solidarietà con gli altri, o non riusciremo a salvarci tutti assieme, in questo dovremmo imparare anche dall’Africa".
    22 settembre 2020 - Laura Tussi
  • In Africa e in Congo la carenza di dati rischia di mascherare l’epidemia silenziosa
    Kimbau
    Covid-19

    In Africa e in Congo la carenza di dati rischia di mascherare l’epidemia silenziosa

    I dati di Africa aggiornati al 18 agosto 2020: 1.128.596 casi di cui 159.400 nelle ultime 14 settimane. Eppure , i dati officiali quasi certamente non hanno detto la vera storia.
    24 agosto 2020 - Chiara Castellani
  • Mascherine solidali “Siamo sulla stessa barca”: un progetto per aiutare l’Africa
    Sociale
    Mascherine solidali

    Mascherine solidali “Siamo sulla stessa barca”: un progetto per aiutare l’Africa

    L'uso corretto della mascherina può divenire segno di cittadinanza attiva? Alessandro Pucci ha realizzato delle mascherine che lanciano un messaggio di solidarietà e al contempo finanziano un progetto di telemedicina in Africa. Perché ognuno nel suo piccolo può fare la differenza.
    20 agosto 2020
  • Giornata internazionale dell'Africa
    Pace
    L'Italia cessi di rifornire di armi chi ogni giorno in Africa commette stragi

    Giornata internazionale dell'Africa

    L'Africa ci parla, ci interroga, ci indica i nostri comuni doveri, e primo fra tutti il dovere di condividere il bene ed i beni fra tutti gli esseri umani, tutti ugualmente appartenenti all'unica umana famiglia, tutti ugualmente abitanti di quest'unico mondo vivente.
    24 maggio 2020 - Peppe Sini
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)