Laboratorio di scrittura

La riforma della giustizia voluta da Berlusconi rispunta con il governo Draghi

La rivincita di Berlusconi contro i magistrati

Vi ricordate il "processo breve" di berlusconiana memoria? Nel settembre 2010, il disegno di legge fu accantonato a seguito della reazione dell'opinione pubblica. Oggi viene riproposto in forma soft e rischia di passare con una larga maggioranza e con l'inerzia di una società civile distratta.
26 luglio 2021

Silvio Berlusconi

Gli avvocati di Berlusconi a stento lo trattengono. Lui è ovviamente orgoglioso che la "sua" riforma stia andando in porto. Non gli sembra vero. Gli avvocati gli dicono: non gioire troppo in pubblico, è bene non rilasciare dichiarazioni. Ma lui ogni tanto non si controlla. E, se leggiamo attentamente la stampa, ogni tanto lo si nota sprizzare soddisfazione, e qualche battuta se la lascia scappare, lui, il padre non ufficiale di questa riforma.

Se questa riforma della giustizia fosse promossa sotto un governo Berlusconi vedreste le barricate a Ferragosto, con gente di sinistra a brandire la Costituzione come una bandiera.

Oggi che la stessa riforma di gradimento berlusconiano viene promossa con forme più garbate e gentili, senza pronunciare sgangherati proclami contro le "toghe rosse", ha molte più probabilità di passare. Anche perché Vendola è irritato dopo l'ultima condanna. E i suoi le barricate non le vogliono.

Note: "Questo - spiega Berlusconi - è un governo di emergenza nato da una situazione di emergenza. Si basa sulla collaborazione fra forze politiche molto diverse tra loro come condizione per prendere decisioni rapide al fine di uscire dall’emergenza sanitaria ed economica legata alla pandemia. Noi intendiamo collaborare lealmente perché crediamo in questo governo e sappiamo che non ha alternative praticabili. Siamo consapevoli che in materia di giustizia ci sono sensibilità diverse fra forze politiche che oggi collaborano ma che in circostanze normali sarebbero certamente avversarie. Io credo però che proprio da questa situazione anomala possano nascere le condizioni - se tutti agiranno con senso di responsabilità - per gettarci alle spalle alcuni dei veleni che hanno caratterizzato gli ultimi 30 anni della vita pubblica italiana. Da un ministro competente come la professoressa Cartabia mi aspetto scelte semplicemente in linea con il principio costituzionale del giusto processo".
https://giuliettochiesa.globalist.it/politics/2021/03/27/berlusconi-annusa-la-vendetta-contro-la-magistratura-riforma-della-giustizia-2077199.html

Ed ecco cosa dice il PD https://www.iltempo.it/politica/2021/06/04/news/partito-democratico-riforma-csm-pagelle-conferenze-giudici-silvio-berlusconi-goffredo-bettini-giustizia-politica-27463692/

Articoli correlati

  • La Camera dei Deputati si spacca sugli ecoreati
    Ecologia
    L'esame della riforma passerà a settembre al Senato dopo il voto alla Camera

    La Camera dei Deputati si spacca sugli ecoreati

    La maggioranza si è divisa sull'ordine del giorno sugli ecoreati. Il testo, che aveva il parere contrario del governo, è stato respinto con 186 voti contro 181. A favore ha votato il M5s e parte del Pd. La raccolta di firme di PeaceLink continua fino a settembre, quando il testo andrà al Senato.
    3 agosto 2021 - Redazione PeaceLink
  • "Riforma Cartabia: dove sono le Sardine?"
    Sociale
    Tra firmatari Salvatore Borsellino, Gaetano Saffioti, don Stamile

    "Riforma Cartabia: dove sono le Sardine?"

    Nell'appello si legge: "Nessuna reazione alle parole di preoccupazione espresse da Gratteri in audizione alla Commissione giustizia. Dov’è finito il popolo variegato che un paio di anni fa aveva promesso di non lasciare solo il procuratore antimafia di Catanzaro?"
    3 agosto 2021 - ANSA
  • Le dita nella marmellata
    Laboratorio di scrittura
    I deputati sono arrivati di domenica per lavorare sodo tutti insieme e appassionatamente

    Le dita nella marmellata

    Questa notte, fra lunedì e martedì, hanno lavorato con febbrile dedizione alla Causa. Insonni. Hanno fatto le tre di notte per votare la "riforma" della giustizia. La Grande Riforma per mettere in riga la magistratura ha preso forma. Da Forza Italia al M5s. Al grido di "onestà, onestà".
    3 agosto 2021 - Alessandro Marescotti
  • Colpo di spugna per gli ecoreati mentre i boschi bruciano
    Editoriale
    Il Parlamento sta discutendo un testo inaccettabile sotto il profilo ambientale

    Colpo di spugna per gli ecoreati mentre i boschi bruciano

    Il disastro ambientale non è incluso nelle eccezioni all'improcedibilità. La riforma della giustizia rischia così di fermare tanti processi ambientali. Si sono mobilitate le associazioni. PeaceLink sta raccogliendo le firme dei cittadini prima che sia troppo tardi. Firma qui anche tu.
    2 agosto 2021 - Associazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)