Una firma per la memoria

Il 5 per mille alla Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico
22 marzo 2006

La Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico - http://www.aamod.it - è fra i possibili beneficiari del 5 per mille.

Da quest’anno infatti sara' possibile devolvere il 5 per mille della propria dichiarazione dei redditi ad associazioni ed enti.

Il 5 per mille è un contributo destinabile, per decisione del contribuente, ad associazioni di volontariato, Onlus (Organizzazioni Non Lucrative di Utilita' Sociale), ricerca scientifica...

Non sono soldi in più ma denaro già destinato allo Stato.

cosa fare per destinare la quota:

Il contribuente può destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche, relativa al periodo di imposta 2005, apponendo la firma in uno dei quattro appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione (CUD 2006; 730/1- bis redditi 2005; UNICO persone fisiche 2006).

È consentita una sola scelta di destinazione.

Oltre alla firma, si deve indicare il codice fiscale dello specifico soggetto cui si intende destinare direttamente la quota del 5 per mille. La scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell’8 per mille non sono in alcun modo alternative fra loro.

Ecco il codice fiscale della Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico 97 041 390 580

Allegati

  • Una Firma per la Memoria

    151 Kb - Formato pdf
    Il 5 per mille alla Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico

Articoli correlati

  • L'Antifascismo di padre in figlia
    Pace
    Patrizia Mainardi si racconta

    L'Antifascismo di padre in figlia

    "Mobilitarsi significa agire, partecipare, manifestare e rivendicare il rispetto delle fondamentali esigenze della convivenza sociale". Intervista alla Presidente Anpi Salsomaggiore Terme, figlia di Anteo, il Partigiano "Canto".
    6 agosto 2020 - Laura Tussi
  • La strage di Reggio Emilia
    Pace
    Dopo questi orribili fatti il governo Tambroni si dimise

    La strage di Reggio Emilia

    Partigiani e operai assassinati nella strage del 7 luglio 1960: fu un cortocircuito tra la società civile e antifascista e le istituzioni
    6 luglio 2020 - Laura Tussi
  • Agenda Onu 2030: ripartiamo dalla pace 
    Pace
    Corsi e ricorsi attraversano l’intera storia umana

    Agenda Onu 2030: ripartiamo dalla pace 

    L’essere umano dovrebbe praticare il senso e il sentire di un comune rispetto per ogni forma di vita sul pianeta e di tutela di tutti gli ecosistemi terrestri
    6 maggio 2020 - Laura Tussi
  • Quattro anni con Berta
    Latina
    Honduras

    Quattro anni con Berta

    Copinh commemora “semina” della leader indigena e la sua rinascita
    nella lotta dei popoli
    6 marzo 2020 - Giorgio Trucchi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)