Lunedì 1 ottobre 2007 sono iniziate le trasmissioni di Libera Radio

1 ottobre 2007

Lunedì 1 ottobre 2007 sono iniziate le trasmissioni di Libera Radio, la prima web radio d'informazione sulla legalità e sulle mafie. Uno strumento multimediale per dare voce a tutti coloro che, in luoghi e modi diversi, sono protagonisti di un impegno costante contro ogni tipo di mafia.

I programmi di Libera Radio possono essere ascoltati attraverso Internet, sul sito www.liberaradio.it e, presto, anche sulle frequenze di un network di radio locali in FM, distribuite su tutto il territorio nazionale. La web radio aspira a raggiungere e coinvolgere quella fascia di pubblico che usa quotidianamente linguaggi e strumenti multimediali per informarsi, comunicare e socializzare. Allo stesso tempo, la diffusione dei suoi programmi su emittenti locali permetterà a Libera Radio di arrivare ad un pubblico ampio ed eterogeneo, superando qualsiasi barriera geografica e generazionale.

L'idea di creare una web radio dedicata alle voci contro le mafie è partita da un gruppo di giornalisti e autori radiofonici legati all'emittente bolognese Radio Città del Capo, che hanno iniziato a lavorare ai suoi contenuti dal giugno del 2006.
Nella sua fase iniziale, il progetto è stato sviluppato insieme all'Agenzia Cooperare con Libera Terra, fino a trovare la sua perfetta collocazione tra le attività della Fondazione Libera Informazione. Il direttore responsabile di Libera Radio è Roberto Morrione, i programmi sono curati da una redazione di giornalisti e autori radiofonici negli studi di Città del Capo – Radio Metropolitana di Bologna, con il contributo di un network di corrispondenti sul territorio.

Libera Radio, inoltre, sarà attiva anche nel campo della formazione, dando la possibilità a tanti ragazzi, soprattutto a quelli che vivono in aree geografiche “a rischio”, di imparare a comunicare la legalità, trasformandosi in veri e propri inviati o corrispondenti della web radio sul territorio. In questo modo, Libera Radio permetterà ai giovani utenti di sperimentare la loro creatività multimediale per comunicare valori, trasformadosi in uno strumento d'informazione partecipata.

Accendi Libera Radio su www.liberaradio.it

--

Libera Radio - Voci contro le mafie

Redazione
tel + 39 051 642 80 32
fax + 39 051 642 80 02
e-mail: redazione@liberaradio.it

www.liberaradio.it

Articoli correlati

  • Moni Ovadia in Rai per la strage di Bologna
    Pace
    Moni Ovadia commemora la strage di Bologna

    Moni Ovadia in Rai per la strage di Bologna

    La Rai ha realizzato un filmato nel 2011 incentrato sullo straziante monologo di Moni Ovadia in ricordo delle vittime innocenti del terrorismo per la strage alla stazione di Bologna di comprovata matrice fascista
    4 agosto 2021 - Laura Tussi
  • Ecoreati: non fermate i processi!
    Ecologia
    Firma la petizione al Governo e al Parlamento

    Ecoreati: non fermate i processi!

    Vogliamo raccogliere le voci di cittadini e associazioni per chiedere una modifica della legge che salvi i grandi processi per disastro ambientale e per altri gravi ecoreati. Il rischio della riforma Cartabia è quello di vanificare l'impegno dei magistrati nella lotta agli ecoreati.
    30 luglio 2021 - Associazione PeaceLink
  • Questa riforma va in senso esattamente contrario al sogno di giustizia di Paolo Borsellino
    Sociale
    Riforma della giustizia

    Questa riforma va in senso esattamente contrario al sogno di giustizia di Paolo Borsellino

    Siamo purtroppo alle Termopili, è una battaglia disperata ma le battaglie, se giuste, se sacrosante, vanno in ogni caso combattute ed è quello che faremo, chiamando a raccolta la Società Civile, fino alla fine.
    30 luglio 2021 - Salvatore Borsellino
  • Una riforma che favorirà l'impunità a molti inquinatori, alle cosche mafiose e alla malapolitica
    Editoriale
    Appello alla società civile

    Una riforma che favorirà l'impunità a molti inquinatori, alle cosche mafiose e alla malapolitica

    PeaceLink si associa al grido di allarme che proviene dal mondo della magistratura ed esprime forti timori rispetto alla riforma della giustizia. Se non siete d'accordo sulla riforma della giustizia condividete questo testo
    23 luglio 2021 - Associazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)