Migranti

Lista Diritti Globali

Archivio pubblico

Una lettera in versi ai fratelli che vengono dal mare

Scusami fratello

"Paura del diverso e del contrario, di chi lotta per cambiare,
paura delle idee di gente libera che soffre, sbaglia, spera;"(F. Guccini)
13 agosto 2005

Scusami fratello.
Scusa per tutte le volte
in cui abbiamo chiuso gli occhi
e non ti abbiamo ascoltato.
Hai lanciato un grido
ma noi abbiamo voluto soffocarlo.
Scusami fratello
per quando ti abbiamo odiato,
ti abbiamo offeso e maltrattato.
Scusami fratello
per quando ti abbiamo chiuso
la porta della nostra casa.
Siamo venuti da te,
abbiamo distrutto,
devastato e violentato.
Ti abbiamo chiamato selvaggio
e noi siamo stati barbari.
Poi hai bussato alla nostra porta,
discretamente, quasi in silenzio.
Ti abbiamo chiamato clandestino
e ti abbiamo rifiutato.
Ci hai chiesto umanità,
ospitalità,
abbiamo detto no.
Scusami fratello
figlio dell'umanità,
madre senza figliastri,
ma figli e figlie ...

Articoli correlati

  • Tempi di fraternità: pace per l’umanità 
    Cultura
    Un ambito culturale di impegno nel sito della rivista tempi di fraternità 

    Tempi di fraternità: pace per l’umanità 

    Un innovativo spazio di accoglienza all’interno del sito della rivista Tempi di Fraternità dal titolo emblematico Pace per l’umanità
    24 novembre 2020 - Laura Tussi
  • Intervista a Fiorella Gazzetta, medico in soccorso degli ultimi
    Migranti
    Da sempre lavora per rivendicare il diritto alla salute

    Intervista a Fiorella Gazzetta, medico in soccorso degli ultimi

    Nel marzo 2009 con alcuni volontari ha dato vita ad un Ambulatorio per Cittadini senza permesso di soggiorno e senza fissa dimora. Da agosto 2020 si sono costituiti in Associazione di Volontariato.
    25 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • La nave che bloccò 7.000 migranti e contrabbandò 700.000 sigarette
    Pace

    La nave che bloccò 7.000 migranti e contrabbandò 700.000 sigarette

    La nave da guerra italiana Caprera era stata inviata a Tripoli per partecipare alla lotta contro i trafficanti di esseri umani in Libia. Alcuni membri del suo equipaggio hanno caricato merce di contrabbando.
    14 ottobre 2020 - Patrick Kingsley e Sara Creta
  • Sette anni fa morirono 366 migranti
    Migranti
    Strage a Lampedusa

    Sette anni fa morirono 366 migranti

    Sono trascorsi sette anni da quando a Lampedusa fra le urla persero la vita 366 donne, uomini e bambini. Urla che per i pescatori di Lampedusa percepirono e quel giorno si trasformarono in eroi, salvando circa 80 persone, afferrandole per le braccia.
    3 ottobre 2020 - Alessandro Puglia
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)