Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Le attività dell'AIFO in Pakistan nell'area colpita dal terremoto

Il progetto di Riabilitazione e Sviluppo comunitario dell'AIFO in Pakistan colpito dal terremoto. AIFo ha già stanziato 10.000 euro per la prima emergenza.
13 ottobre 2005

Il terremoto che ha colpito il Kashmir pakistano sabato 8 ottobre ha coinvolto anche le ONG locali che lavorano in partnership con l'AIFO nel progetto di Riabilitazione e Sviluppo Comunitario.
Fin dal 1998 l’AIFO sostiene le attività per la promozione sociale delle persone con disabilità e delle donne nelle seguenti aree del Pakistan: Provincia della Frontiera del Nord Ovest (NWFP), Provincia del Punjab, Aree Tribali Amministrate Federalmente (FATA), Provincia del Kashmir. La sede del partner locale (ARPD) è nella città di Peshawar. L’équipe del progetto è prevalentemente composta da donne e si occupa in particolare dell’organizzazione di incontri allargati a cui partecipano solo donne per fornire loro informazioni utili per la cura dei figli e della famiglia: igiene, alimentazione, vaccinazioni, prevenzione delle disabilità. Si organizzano piccoli gruppi di donne con disabilità (gruppi POWER) che si focalizzano sulla dignità delle donne e sulla possibilità di essere protagoniste dello sviluppo del proprio villaggio. Inoltre, ARPD si occupa direttamente della terapia, producendo in proprio gli ausili per la fisioterapia e condividendo le conoscenze con i familiari delle persone disabili. I beneficiari del progetto sono complessivamente 150.000.
Il progetto è condotto da ARPD ed AIFO mediante un approccio partecipativo, in cui le persone sono coinvolte ad ogni stadio del progetto nell’identificazione dei bisogni, nella definizione delle strategie e nella loro implementazione. Tutte le attività del progetto focalizzano l’attenzione sulla difficile situazione delle donne in Pakistan, in termini di autonomia nell’uscire di casa, di accesso all’educazione e ai servizi sanitari.
Molti dei gruppi di donne e di disabili che fanno parte del progetto hanno sede nella regione del Kashmir. AIFO è in contatto con i responsabili locali del progetto per acquisire informazioni sulle conseguenze del terremoto sulle attività del progetto e sulle persone che vi lavorano. AIFO ha già stanziato 10.000 euro per le attività di emergenza relative al terremoto.

Note: Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau
Via Borselli, 4-6 · 40135 BOLOGNA
Tel. 0514393211 - Fax 051 434046
redazione@aifo.it - www.aifo.it

Per donazioni:
C.C.P. 7484
CCB 505050 ABI 5018 CAB 12100 Banca Popolare Etica - Padova
American Express – Visa – Mastercard: telefonare al n. verde 800-550303

Articoli correlati

  • Intervista a Vittorio Agnoletto: la democrazia necessita di umanità
    Sociale
    Intervista per il lancio del Libro "Senza Respiro"

    Intervista a Vittorio Agnoletto: la democrazia necessita di umanità

    Intervista a Vittorio Agnoletto sul suo ultimo Libro "Senza Respiro" con prefazione del Presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva. Intervista di Laura Tussi a Vittorio Agnoletto. Video di Fabrizio Cracolici
    26 novembre 2020 - Laura Tussi
  • 4 novembre 2020: non festa ma lutto
    Editoriale
    Ogni vittima ha il volto di Abele

    4 novembre 2020: non festa ma lutto

    Meno armi più salute, ridurre drasticamente le spese militari e devolvere i fondi a sanità, assistenza, ricerca e servizi pubblici.
    31 ottobre 2020 - PeaceLink - Centro di Ricerca per la Pace e i Diritti Umani di Viterbo - Movimento Nonviolento
  • Intervista a Fiorella Gazzetta, medico in soccorso degli ultimi
    Migranti
    Da sempre lavora per rivendicare il diritto alla salute

    Intervista a Fiorella Gazzetta, medico in soccorso degli ultimi

    Nel marzo 2009 con alcuni volontari ha dato vita ad un Ambulatorio per Cittadini senza permesso di soggiorno e senza fissa dimora. Da agosto 2020 si sono costituiti in Associazione di Volontariato.
    25 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • Covid-19: ma ci serve davvero un'app?
    Editoriale
    I webinar di PeaceLink: il prossimo ospite è Walter Vannini

    Covid-19: ma ci serve davvero un'app?

    E quale: Immuni, Immunità, Immunerò...
    26 aprile 2020 - Giacomo Alessandroni
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)