Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Resa nota la perizia del medico legale che ha eseguito l'autopsia

Due prigionieri afghani morti a Guantanamo

Potrebbero essere stati uccisi: decesso causato da «un trauma da corpo contundente». Gli Usa: il verdetto non è definitivo
11 ottobre 2003
Fonte: Corriere della Sera 6 marzo 2003 http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2003/03_Marzo/06/guantanamo.shtml - 06 marzo 2003

LONDRA - Due afghani, che erano rinchiusi nella prigione allestita dagli Usa nella base militare di Guantanamo, potrebbero essere stati uccisi: è quanto sostiene la perizia del medico legale che ha esguito l'autopsiasui cadaveri, stabilendo che la morte, avvenuta a dicembre, è stata provocata da un «trauma da corpo contundente». I due prigionieri erano rinchiusi da una settimana nel centro di detenzione, dove da più di un anno sono segregati ex-talebani e uomini di al Qaeda.

IL PORTAVOCE USA: «VERDETTO NON DEFINITIVO»
Secondo un portavoce Usa, interpellato dalla Bbc News Online, il verdetto del medico non è ancora definitivo e l'indagine sarà completata a fine mese. Le organizzazioni umanitarie hanno più volte denunciato le condizioni di vita dei prigionieri di Guantanamo, che sarebbero privi dei più basilari diritti umani; ma Washington ha sempre replicato all'accusa che i detenuti vengono torturati, sostenendo che è «ridicola». Ma il Washington Post, nello scorso dicembre, aveva pubblicato un'inchiesta nella quale si metteva nuovamente sotto accusa il trattamento riservato ai prigionieri.

Note: La BBC scrive: "Specific allegations of prisoner torture were first published in the Washington Post in December last year".
http://news.bbc.co.uk/2/hi/south_asia/2825575.stm

Articoli correlati

  • Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»
    Cultura
    Quattro giorni di cinema al femminile a Taranto

    Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»

    Storie di donne, testimonianze di vita di registe e attrici che da Afghanistan, Iran, Palestina e Marocco si danno appuntamento a Taranto.
    23 giugno 2022 - Fulvia Gravame
  • Parte la Campagna Guantanamo: da oggi puoi firmare anche tu
    Pace
    Per chiedere il rispetto dei diritti umani occorre dare il buon esempio

    Parte la Campagna Guantanamo: da oggi puoi firmare anche tu

    L'obiettivo è fare pressione sul governo italiano perché richieda al presidente USA Joe Biden la chiusura della prigione di americana Guantanamo, luogo di torture e di violazioni dei diritti umani, oltre che delle Convenzioni di Ginevra.
    Associazione PeaceLink
  • Una dichiarazione di guerra contro i lavoratori
    MediaWatch
    Sanzioni americane

    Una dichiarazione di guerra contro i lavoratori

    Ciò che i media non trasmettono è l'impatto di questa guerra sui lavoratori e sulla povera gente in Russia. E la vita comincia a diventare molto più difficile per i comuni lavoratori.
    22 maggio 2022 - G. Dunkel
  • L'escalation della guerra Russia-Ucraina
    Disarmo
    Nella dinamica dell’escalation i mezzi divorano il fine

    L'escalation della guerra Russia-Ucraina

    “Durante la guerra fredda gli Stati Uniti resistettero all'Unione Sovietica in conflitti per procura in tutto il mondo senza venire a scontri diretti. La stessa risposta accuratamente calibrata è necessaria per l'invasione russa dell'Ucraina"
    6 maggio 2022 - Rossana De Simone
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)