Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Il socialismo consisterà nel complesso di mezzi e servizi forniti dai governi e dall'ONU ai Volontari

Il socialismo possibile

Il potere ritornerà al punto di partenza, ad ogni uomo, ad acta, in forma di mezzi, facoltà e riconoscimenti da utilizzare ai fini dell'unificazione umana.
I Volontari, ottenendo quanto è necessario per realizzare il loro progetto, svuoteranno i governi di diritti e legittimazione. La sovranità assoluta degli Stati sarà riconosciuta alle singole persone.
20 novembre 2006

www.marioragagnin.net
Il socialismo consisterà nel complesso di mezzi e servizi
forniti dai governi e dall’ONU ai volontari
Il socialismo diventa realizzabile ponendolo a carico dei poteri.
L'economicismo continuerà ai margini, come sostegno all'organizzazione che si andrà formando.
Liberismo e socialismo sono necessari l'uno all'altro.
L'organizzazione così formata diventerà la soluzione in sé stessa, perché responsabilizzerà i promotori, al cui livello verranno cooptati i terzi.
Inquadrando il vivere quotidiano nella visuale dell'unità umana, obiettivo comune a tutti, il nostro prossimo diverrà il primo alleato. Ciò renderà realizzabile il comandamento di Cristo.
I problemi ideologici (degenerazione delle idee) verranno ricondotti all'unico problema, dei rapporti fra basi e vertici, da cui provengono.
I poteri tradizionali diverranno esclusivamente organizzativi (non più ideologici, pretese guide) e forniranno le strutture di servizio a chi si predispone al mondo.
Gli immigrati diverranno soggetti responsabili, cooptati nella patria potenziale dell'organizzazione tesa a unificare l'umanità.
Gli specialisti delle scienze umanistiche scopriranno nella nuova metodologia la verificabilità e il fondamento di ogni loro scienza.
I circoli locali diverranno decisionali col fare pressione sulle autorità e sostenere l'operato dei propri referenti.
Ogni potere ha il dovere di spendersi in forma di servizio per la base, e perciò per i volontari che la rappresentano.
Questo principio vale a tutti i livelli: dalle associazioni di volontariato alle amministrazioni locali e centrali, dei Paesi primi, secondi e terzi.
Negli incontri ecumenici si scopriranno i punti di convergenza per trovare soluzioni pratiche, di autoaffermazione in positivo per tutti.
Mario Ragagnin
www.marioragagnin.net

Note: Sul sito www.marioragagnin.net è pubblicato il libro "I Volontari e il Potere",
composto di tre parti:
Il potere ai Volontari;
Il nuovo ordine umano partirà da Israele;
L'autogestione dal basso unificherà e libererà l'umanità

Articoli correlati

  • Come i Palestinesi vedono la guerra siriana
    Palestina
    I Palestinesi sono ora convinti che la loro causa non sia una priorità dell’opposizione siriana

    Come i Palestinesi vedono la guerra siriana

    Un sondaggio del settembre 2012 rilevò che quasi l’80% degli intervistati in Cisgiordania e Gaza sostenevano i manifestanti e l’opposizione siriana. Ma nel corso degli anni, quando la rivolta siriana si trasformò in un sanguinoso conflitto settario, le posizioni iniziarono a cambiare.
    Adnan Abu Amer
  • Dialoghi con Moni Ovadia
    Pace
    Riflessioni sulle minacce alla pace

    Dialoghi con Moni Ovadia

    Su Israele parla di "politica del totale dispregio per le risoluzioni internazionali e, conseguentemente, per le istituzioni internazionali preposte alla pace". E sulla situazione internazionale dice: "Bisogna che la smettiamo per prima cosa di concedere cittadinanza ai linguaggi dell’odio".
    15 aprile 2020 - Laura Tussi
  • Militarismo e cambiamenti climatici - The Elephant in the Living Room
    Disarmo
    il settore militare non solo inquina, ma contamina, trasfigura e rade al suolo

    Militarismo e cambiamenti climatici - The Elephant in the Living Room

    “E’ stato stimato che Il 20% di tutto il degrado ambientale nel mondo è dovuto agli eserciti e alle relative attività militari”
    31 ottobre 2019 - Rossana De Simone
  • L’importante ruolo di Israele nell’escalation del conflitto tra India e Pakistan
    Conflitti
    Le “bombe intelligenti” di fabbricazione israeliana sono state impiegate dall’aviazione indiana

    L’importante ruolo di Israele nell’escalation del conflitto tra India e Pakistan

    Da mesi Israele è assiduamente impegnata in un allineamento con il governo nazionalista indiano
    18 marzo 2019 - Robert Fisk
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)