Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Abbattuta statua di Bush in cartapesta

Decine di migliaia in marcia a Londra contro Bush

Ha detto Paul Burrows, 38 anni, docente universitario. "Andare a bombardare la gente fornisce solo più ragioni per odiare l'Occidente".
21 novembre 2003
Reuters 21 Nov 2003 07:27

Bush e Blair (pupazzi)

LONDRA (Reuters) - Decine di migliaia di persone hanno marciato a Londra ieri per protestare contro la visita del presidente Usa George W. Bush, molte di loro convinte che la responsabilità degli attacchi contro obiettivi britannici a Istanbul sia da attribuire alla politica di Stati Uniti e Gran Bretagna in Iraq.

La polizia stima che circa 35.000 persone si siano riunite all'inizio della marcia, a cui hanno preso parte manifestanti di tutte le età. Gli organizzatori parlano di 150.000 che si sarebbero uniti al corteo prima dell'arrivo nella centrale Trafalgar Square.

Lì i manifestanti hanno abbattuto simbolicamente una statua di cartapesta che ritraeva Bush, in una parodia di quel che accadde con la statua di Saddam Hussein a Baghdad all'arrivo delle forze di occupazione.

"Bush e Blair hanno detto che combattevano una guerra contro il terrorismo per fare del mondo un posto più sicuro per la gente", ha detto Paul Burrows, 38 anni, docente universitario. "Non l'hanno fatto. Andare a bombardare la gente fornisce solo più ragioni per odiare l'Occidente".

Ieri due esplosioni al consolato britannico e alla sede turca della Hsbc, banca con sede a Londra, hanno provocato la morte di almeno 27 persone.

In una conferenza congiunta che ha avuto luogo dopo gli attentati a Istanbul, i due leader hanno manifestato la loro determinazione a proseguire nella lotta al terrorismo.

"Gli attentati terroristici sono esattamente la sorta di cose che avevamo previsto se fossero andati in Iraq. Si è dimostrato che avevamo ragione", ha detto uno dei manifestanti, Martin Smith, 64 anni.

Articoli correlati

  • Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica
    Cultura
    5 giugno Giornata Mondiale dell'Ambiente

    Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica

    Le ferite della Terra trovano musica e parole. Chi non conosce Earth Song la ascolti prima di vederne il video o le riprese del concerto live in cui Jackson trovò anche il modo di onorare gli studenti di Piazza Tienanmen
    5 giugno 2020 - Lidia Giannotti
  • Dialoghi con Moni Ovadia
    Pace
    Riflessioni sulle minacce alla pace

    Dialoghi con Moni Ovadia

    Su Israele parla di "politica del totale dispregio per le risoluzioni internazionali e, conseguentemente, per le istituzioni internazionali preposte alla pace". E sulla situazione internazionale dice: "Bisogna che la smettiamo per prima cosa di concedere cittadinanza ai linguaggi dell’odio".
    15 aprile 2020 - Laura Tussi
  • Schede
    Poesia

    Generale

    Bertolt Brecht
  • Schede
    Breve scheda

    Alessandro Ruffini (1893 - 1917)

    Non si toglie il sigaro dalla bocca al passaggio del superiore. L'atto viene considerato un grave atto di insubordinazione. Viene fucilato per ordine del generale Andrea Graziani durante la prima guerra mondiale.
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)