Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

  • PsyOps
    I retroscena della guerra

    PsyOps

    Si chiamano Psychological Operations (PsyOps) e servono a manipolare l'opinione pubblica. I principali obiettivi delle PsyOPs oggi sono (paradossalmente) proprio i pacifisti. Come reagire? Diventanto esperti di fact checking, entrando nel vivo delle informazioni militari per verificarle con sistematicità, con metodo e con una buona dose di dubbio.
    10 maggio 2018 - Alessandro Marescotti
  • "Lei ama la guerra?"
    Una lettura utile ai tempi di Trump

    "Lei ama la guerra?"

    Emilio Lussu sulla guerra
    14 aprile 2018
  • Siria, cercasi un nuovo Stanislav Petrov

    Siria, cercasi un nuovo Stanislav Petrov

    “Sono convinto che oggi il settore R&S (ricerca e sviluppo) della nonviolenza debba fare grandi passi avanti” (Alexander Langer 1991)
    13 aprile 2018 - Alessio Di Florio
  • Cartesio contro la guerra
    Il grande filosofo e matematico

    Cartesio contro la guerra

    Affermò nel XVII secolo: "Chi vede come noi uomini siamo fatti e pensa che la guerra è bella o che valga più della pace è storpio di mente".
    1 aprile 2018 - Alessandro Marescotti
Abbattuta statua di Bush in cartapesta

Decine di migliaia in marcia a Londra contro Bush

Ha detto Paul Burrows, 38 anni, docente universitario. "Andare a bombardare la gente fornisce solo più ragioni per odiare l'Occidente".
21 novembre 2003 - Reuters 21 Nov 2003 07:27

Bush e Blair (pupazzi)

LONDRA (Reuters) - Decine di migliaia di persone hanno marciato a Londra ieri per protestare contro la visita del presidente Usa George W. Bush, molte di loro convinte che la responsabilità degli attacchi contro obiettivi britannici a Istanbul sia da attribuire alla politica di Stati Uniti e Gran Bretagna in Iraq.

La polizia stima che circa 35.000 persone si siano riunite all'inizio della marcia, a cui hanno preso parte manifestanti di tutte le età. Gli organizzatori parlano di 150.000 che si sarebbero uniti al corteo prima dell'arrivo nella centrale Trafalgar Square.

Lì i manifestanti hanno abbattuto simbolicamente una statua di cartapesta che ritraeva Bush, in una parodia di quel che accadde con la statua di Saddam Hussein a Baghdad all'arrivo delle forze di occupazione.

"Bush e Blair hanno detto che combattevano una guerra contro il terrorismo per fare del mondo un posto più sicuro per la gente", ha detto Paul Burrows, 38 anni, docente universitario. "Non l'hanno fatto. Andare a bombardare la gente fornisce solo più ragioni per odiare l'Occidente".

Ieri due esplosioni al consolato britannico e alla sede turca della Hsbc, banca con sede a Londra, hanno provocato la morte di almeno 27 persone.

In una conferenza congiunta che ha avuto luogo dopo gli attentati a Istanbul, i due leader hanno manifestato la loro determinazione a proseguire nella lotta al terrorismo.

"Gli attentati terroristici sono esattamente la sorta di cose che avevamo previsto se fossero andati in Iraq. Si è dimostrato che avevamo ragione", ha detto uno dei manifestanti, Martin Smith, 64 anni.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)