Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

"Chiediamo il ritiro delle truppe russe e un freno all'espansione a est della NATO"

L'appello di CODEPINK "Fermate la guerra in Ucraina! Fermate tutte le guerre!"

"Riordiniamo radicalmente le nostre priorità invece che alla guerra dedichiamoci alla pace.
La guerra in Ucraina si trasformerà in un'altra guerra senza fine come quelle degli Stati Uniti in Iraq e in Afghanistan? Quante persone dovranno morire ancora?"
Maria Pastore20 ottobre 2022

Pace in Ucraina - Stop guerra - Codepink

CODEPINK è una organizzazione nata dal profondo desiderio di alcune donne americane di impedire agli Stati Uniti di invadere l'Iraq, nel 2002, e da allora lavora per la fine delle guerre e del militarismo degli Stati Uniti, e chiede di destinare i soldi delle tasse all'assistenza sanitaria, all'istruzione, all'ambiente.

Sulla guerra in Ucraina scrivono "è un disastro per il popolo ucraino e una terribile minaccia per tutti noi, che aumenta anche il pericolo di una guerra nucleare. Ci opponiamo all'invasione russa e chiediamo il ritiro immediato di tutte le truppe russe. Riconosciamo che l'espansione della NATO e l'approccio aggressivo delle nazioni occidentali hanno contribuito a causare la crisi e chiediamo la fine dell'espansione della NATO. Ci opponiamo inoltre a sanzioni che danneggerebbero la popolazione russa e chiediamo a tutti i Paesi di accogliere i rifugiati in fuga dalla guerra. Unitevi a noi per costruire una risposta massiccia e unitaria con le persone amanti della pace in tutto il mondo per dire No alla guerra in Ucraina; Sì ai negoziati e alla pace."

In un flyer della campagna scrivono "La guerra in Ucraina si trasformerà in un'altra guerra senza fine come quelle degli Stati Uniti in in Iraq e in Afghanistan? Quanti ucraini dovranno morire ed essere sfollati? Dipende se gli Stati Uniti e dai suoi alleati sosterranno una soluzione negoziata."

"La terrificante guerra in Ucraina dovrebbe spingerci ad attuare il divieto delle Nazioni Unite sulle armi nucleari e a passare dalla dipendenza dai combustibili fossili all'energia verde. Invece della guerra, collaboriamo tutti per costruire un mondo pacifico e sostenibile per tutti i nostri figli e nipoti. Finora, i leader statunitensi hanno esortato l'Ucraina a continuare a sacrificare il proprio popolo, utilizzando armi statunitensi pagate con i soldi delle nostre tasse - 5,3 miliardi di dollari e oltre dal 2014. La spesa militare degli Stati Uniti è 12 volte quella della Russia. Il fatto che non siano riusciti a prevenire questa guerra dovrebbe segnalare l'urgenza di riordinare radicalmente le nostre priorità, passando dallo spreco di armi ai bisogni di tutte le popolazioni e del pianeta."

"Si può arrivare subito a un accordo di pace con un cessate il fuoco completo, il ritiro delle forze russe, l'impegno ucraino alla neutralità internazionale, e un accordo o un referendum sul futuro della regione contesa del Donbas. Non inviamo altre armi all'Ucraina! Negoziati subito!  Campagna CODEPINK "


Come è nata CODEPINK? Il 17 novembre 2002 circa 100 donne hanno organizzato una veglia di 4 mesi, ininterrottamente, davanti alla Casa Bianca al freddo dell'inverno, per protestare contro la guerra all'Iraq condotta dagli Stati Uniti.
Il nome CODEPINK si rifà agli allarmi per la sicurezza interna codificati per colore dell'ex amministrazione Bush - giallo, arancione, rosso - che segnalavano le minacce terroristiche. Mentre gli allarmi colorati di Bush erano basati sulla paura e venivano usati per giustificare la violenza, l'allarme CODEPINK è un esuberante appello alla gente a "fare la pace".
Non è un movimento esclusivamente al femminile, invitano persone non binarie e uomini a unirsi a loro.

Articoli correlati

  • Il contributo della NATO all'instabilità globale
    Disarmo
    Deterrenza, aggressione, competizione

    Il contributo della NATO all'instabilità globale

    Dalla caduta del muro di Berlino alla ventennale occupazione dell'Afghanistan, l'infinita competizione con la Russia, la corsa agli armamenti nucleari, i Trattati traditi. Il 53° Report del Centre Delàs evidenzia alcune contraddizioni dell'immensa creatura militare guidata dagli USA
    20 novembre 2022
  • I comitati per la pace in Italia
    Pace
    Il movimento contro la guerra regione per regione

    I comitati per la pace in Italia

    Stiamo provando a delineare un quadro complessivo dei comitati che sono scesi in piazza contro la guerra in Ucraina. Qui trovate un elenco provvisorio con diversi link. Aiutateci a completare la mappa e segnalateci tutto ciò che può servire a delineare il nuovo movimento pacifista.
    Redazione PeaceLink
  • Premio Nobel alla ONG ucraina che ha sostenuto la necessità della guerra e l'adesione alla NATO
    Pace
    Nemmeno un parola sul diritto umano all'obiezione di coscienza al servizio militare

    Premio Nobel alla ONG ucraina che ha sostenuto la necessità della guerra e l'adesione alla NATO

    L'ONG Center for Civil Liberties (Ucraina) ha recentemente ricevuto il Premio Nobel per la Pace insieme ai difensori dei diritti umani russi e bielorussi. Qual è il segreto del suo successo? Insistere sul fatto che la guerra è necessaria e che non sono possibili negoziati
    Yurii Sheliazhenko
  • Dizionario della guerra in Ucraina
    MediaWatch
    Dalla A di armi alla Z di Zelensky

    Dizionario della guerra in Ucraina

    Vi proponiamo una serie di link ordinati dalla A alla Z sempre aggiornati sulle ultime novità della guerra e, speriamo presto, anche della pace. I link rinviano ai post che appaiono su Sociale.Network, la piattaforma libera e autogestita collegata a PeaceLink e basata su Mastodon
    8 novembre 2022 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)