Palestina

Proposta di appello contro l'accordo italo-israeliano di cooperazione militare

11 aprile 2005
Accademia Apuana della Pace

Accademia Apuana della Pace

Sito: http://www.aadp.it - Email: aadp@lillinet.org

Sede provvisoria: presso A.V.A.A., piazza Quercioli, 77 - 54100 MASSA

tel. 339 5829566 - fax 0585/792909


Carissimi,
vi inviamo un appello che alcuni cittadini di Massa Carrara hanno scritto contro l'accordo italo-israeliano in discussione in Parlamento.
La proposta E' quella di inviare tale appello ai parlamentari di ciascuna provincia, in particolare a quelli del centro sinistra, avendo costatato come vi sia una totale disinfomazione di questi sulla materia in discussione.
Come Accademia Apuana della Pace ci facciamo tramite per far arrivare questo appello a riferimenti nazionali, con l'invito a diffonderlo.
Grazie
IL PORTAVOCE
Buratti Gino


Gent.mo/a Onorevole,
siamo a conoscenza che in Senato è stato ratificato a larga maggioranza, un “Memorandum d’intesa” stipulato il 16 giugno 2003, dal governo italiano e israeliano, in materia di cooperazione nel settore militare e della difesa.

Tale memorandum si configura come un accordo generale quadro che regola la cooperazione tra le parti nel settore della difesa, comprendente l’interscambio di materiale di armamento, l’organizzazione delle Forze Armate, la formazione e l’addestramento del personale militare, la ricerca e sviluppo in campo bellico. Tale accordo se sarà ratificato dal parlamento, sarà valevole per 5 anni e l’industria italiana e le forze armate saranno coinvolte in attività di cui nessuno , neppure il Parlamento, sarà messo a conoscenza, perché coperte da segreto militare.

Questo Accordo sicuramente non favorirà il difficile processo di Pace tra Israele e Palestina che vede il perdurare della violazione di numerose risoluzioni dell'ONU da parte dello Stato di Israele e il permanere di una situazione di grave tensione tra i due popoli e si inserisce nel quadro politico mediorientale, dove le tensioni tra Israele e gli altri stati è altissima e la comunità internazionale dovrebbe essere presente attraverso azioni positive di disarmo e dialogo .

Per questo,coerentemente ispirati ai valori della Costituzione della Repubblica, con particolare riferimento all'articolo Art. 11 "L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali".
Consapevoli che l'Unione Europea si "fonda sui valori indivisibili e universali di dignità umana, di libertà, di uguaglianza e di solidarietà",

ti chiediamo in occasione della presentazione del Memorandum alla camera dei Deputati, che avverrà a breve, un impegno reale per contribuire alla soluzione del conflitto tra Israele e Palestina , votando contro all’approvazione di tale Memorandum e promuovendo tutte le iniziative possibili perché la Camera non ratifichi tale provvedimento.
Ringraziandoti anticipatamente

I seguenti cittadini e associazioni

Articoli correlati

  • Stop alla vendita di bombe all'Arabia Saudita?  Non proprio.
    Disarmo
    Come leggere una notizia giornalistica criticamente – un caso studio.

    Stop alla vendita di bombe all'Arabia Saudita? Non proprio.

    Secondo gran parte dei mass media, il governo M5S/Lega avrebbe fatto votare, mercoledì scorso alla Camera dei Deputati, uno “stop alle esportazioni di armi ai sauditi per l'uso in Yemen”. In realtà, le cose non sono andate proprio così. Vediamo perché.
    1 luglio 2019 - Patrick Boylan
  • Il Manifesto - Presidente, fermi la strage nel Mediterraneo
    Migranti
    Appello

    Il Manifesto - Presidente, fermi la strage nel Mediterraneo

    L'appello. Padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, ed altre cento persone e varie associazioni di solidarietà chiedono al Presidente della Repubblica di intervenire per far cessare l'ecatombe nel Mediterraneo
    26 maggio 2019 - Laura Tussi
  • Basta videogiochi violenti e armi ai bambini!
    Consumo Critico
    Videogiochi violenti, nerf, armi giocattolo

    Basta videogiochi violenti e armi ai bambini!

    La dipendenza da videogiochi violenti cresce tra i giovanissimi, con rischi evidenti. Ma non basta: dalle armi gioco iperrealistiche, ai film d'orrore, ma cosa insegniamo ai nostri bambini?
    20 gennaio 2019 - Linda Maggiori
  • Tradimento di Stato
    Alex Zanotelli
    Armi

    Tradimento di Stato

    Mettiamoci insieme, credenti e non, per un impegno serio contro la folle corsa agli armamenti, soprattutto nucleari, foriera di nuove e micidiali guerre.
    1 gennaio 2019 - Alex Zanotelli
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)