PeaceLink

RSS logo

Mailing-list News

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista News

...

Articoli correlati

  • Bambini che hanno fumato 200 sigarette in tre giorni
    Inquinamento nel quartiere Tamburi di Taranto

    Bambini che hanno fumato 200 sigarette in tre giorni

    Oggi quei bambini vanno a scuola e hanno mostrato un QI inferiore all'atteso. Ma non stupitevi dei danni al QI dei bambini, stupitevi della stupidità degli adulti che hanno tollerato tutto questo. I bambini non hanno alcuna colpa, gli adulti sì.
    10 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Una brutta giornata per Nichi Vendola
    Intercettata una telefonata fra Ilva e il Presidente della Regione. Ansa rivela di una "regia di Vendola" per fare pressioni su Arpa

    Una brutta giornata per Nichi Vendola

    La Procura avrebbe aspettato la fine delle votazioni delle primarie per far scattare l'operazione di arresti eccellenti, alla base dei quali vi sono nuove intercettazioni in cui spunta la voce di Nichi Vendola impegnato a rassicurare l'Ilva: «Va bene, va bene - dice il governatore - noi dobbiamo fare... Ognuno fa la sua parte... E dobbiamo però sapere che... A prescindere da tutti il procedimento, le cose,
    le iniziative... L'Ilva è una realtà produttiva... cui non possiamo rinunciare... E, quindi... fermo restando tutto dobbiamo vederci... dobbiamo ridare garanzie... Volevo dirglielo perchè poteva chiamare Riva e dirgli che... il presidente non si è defilato».
    26 novembre 2012 - Alessandro Marescotti
  • TV7, servizio a cura di Carolina Casa

    La maxiperizia della Procura sull'Ilva e la mobilitazione popolare a Taranto contro l'inquinamento

    Questo video è andato in onda su Raiuno il 24 febbraio 2012. Si parla anche di PeaceLink
    25 febbraio 2012
  • E le stelle stanno (ancora) a guardare
    Diossina e Benzo(a)pirene vanno eliminate dall'ambiente. Invece...

    E le stelle stanno (ancora) a guardare

    Nel 2009, in risposta ad una interrogazione, il Ministero dell'Ambiente pronosticò una riduzione dei limiti per la Diossina (in Italia sono assurdamente alti quando a diffonderla è un'acciaieria). Come? Forse attuando... la “Direttiva europea per un'aria più pulita"?
    17 febbraio 2012 - Lidia Giannotti
Cosa farà PeaceLink a Roma per fermare questo pericoloso inquinante cancerogeno nelle città italiane

Nuova audizione di PeaceLink in Parlamento per ripristinare il limite al benzo(a)pirene

Per contatti:
PeaceLink
Campagna benzo(a)pirene no grazie
cell. 3290980335
stopcancerogeni@gmail.com
31 gennaio 2011 - Alessandro Marescotti

COMMISSIONE INFANZIA (MARTEDI' 1 FEBBRAIO) L'adesivo della campagna di PeaceLink, per riceverlo scrivere un sms al 3290980335


Dopo l'audizione del 17 novembre 2010 nella Commissione ambiente della Camera dei Deputati, l’associazione Peacelink sarà nuovamente in Parlamento per un'audizione nella Commissione Bicamerale Infanzia. L'obiettivo è lo stesso: modificare il decreto legislativo (155/2010) che ha tolto il limite massimo al benzo(a)pirene (1 nanogrammo a metro cubo), sostanza cancerogena e genotossica, capace di modificare il DNA trasmesso dai genitori ai bambini. Attualmente nelle città italiane è possibile respirare benzo(a)pirene "a pieni polmoni" e "oltre ogni limite" senza che ciò comporti l'obbligo di intervento delle autorità sanitarie e ambientali. Il limite è infatti stato rimosso dal governo. PeaceLink chiede il ripristino della normativa precedente che faceva scattare l'obbligo di intervento delle autorità sanitarie (e anche della magistratura) in caso di superamento della media annua di 1 nanogrammo.

BAMBINI 10 VOLTE PIU' VULNERABILI
Sarà la pediatra Annamaria Moschetti a spiegare ai senatori e deputati della Commissione Bicamerale Infanzia i danni che il benzo(a)pirene può provocare fin dalla gestazione del feto, quanto il DNA è 10 volte più vulnerabile. Nell'audizione nella Commissione Bicamerale Infanzia saranno portate le tremila firme raccolte in questi giorni in tutt'Italia e in particolare a Taranto, firme che sono pervenute anche al Presidente della Commissione Ambiente on. Angelo Alessandri e all'on. Elisabetta Zamparutti, relatrice della mozione che impegna il governo a modificare il decreto legislativo 155/2010. L'audizione di PeaceLink presso la Commissione Infanzia è stata fortemente voluta dall'on. Sandra Zampa.

PERCHE' LA COMMISSIONE INFANZIA
La scelta di portare la voce dei cittadini e il dramma dei "bambini inquinati" nella Commissione Bicamerale Infanzia nasce dal fatto che in quella commissione parlamentare in genere vige una logica "bipartisan" che tende a superare le divisioni di partito per mettere al centro il bene comune.

COMMISSIONE SANITA'
Ma la missione a Roma punta a coinvolgere anche il senatore Ignazio Marino, presidente della Commissione Sanità del Senato. Ogni incremento di benzo(a)pirene comporta un innalzamento dei tumori. E' stato infatti stimato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità che ogni aumento di 1 nanogrammo a metro cubo di benzo(a)pirene potrebbe determinare un rischio di nuovi 9 casi di cancro ogni 100.000 persone (OMS, 1987).

COMMISSIONE AMBIENTE (MARTEDI' 1 FEBBRAIO)
L'audizione di PeaceLink coincide con la votazione nella Commissione Ambiente della risoluzione che impegna il governo a modificare la normativa sul benzo(a)pirene. Ma la maggioranza di governo vorrebbe approvare una risoluzione che impegna il governo solo “a valutare se modificare” il decreto 155/2010 e non “a modificarlo”. Martedì 1 febbraio si vota e si decide quale risoluzione passa.

LE AZIONI DI SUPPORTO DEI CITTADINI
Cosa possono fare i cittadini con il loro computer?

AZIONE N.1
PeaceLink invita tutti i cittadini di buona volontà e dotati di computer a contattare immediatamente tramite Internet i parlamentari della Commissione Ambiente perché votino per la modifica della legge ripristinando immediatamente il limite al benzo(a(pirene. Questo è l'elenco dei deputati:

margiotta_s@camera.it,
tortoli_r@camera.it,
alessandri_a@camera.it,
zamparutti_e@camera.it,
libe_m@camera.it,
pizzolante_s@camera.it,
aracri_f@camera.it,
benamati_g@camera.it,
bocci_g@camera.it,
bonciani_a@camera.it,
braga_c@camera.it,
bratti_a@camera.it,
cattaneo_v@camera.it,
cosenza_g@camera.it,
dibiagio_a@camera.it,
dionisi_a@camera.it,

simeone.dicagno@camera.it
dussin_g@camera.it,
esposito_s@camera.it,
foti_t@camera.it,
germana_a@camera.it,
ghiglia_a@camera.it

gibiino_v@camera.it,
ginoble_t@camera.it,
iannarilli_a@camera.it,
iannuzzi_t@camera.it,
lanzarin_m@camera.it,
lisi_u@camera.it,
lupi_m@camera.it,
marantelli_d@camera.it,
mariani_r@camera.it,
misiti_a@camera.it,
mondello_g@camera.it,
motta_c@camera.it,
nucara_g@camera.it

piffari_s@camera.it,
pili_m@camera.it,
realacci_e@camera.it,
scilipoti_d@camera.it,
stradella_f@camera.it,
togni_r@camera.it

Questo il testo da scrivere nel messaggio: “Le chiedo martedì 1 febbraio di votare a favore della risoluzione Zamparutti-Bratti per ripristinare subito l’obiettivo di qualità di 1 ng/mc per un cancerogeno pericoloso come il benzo(a)pirene”.

COORDINAMENTO ALTAMAREA
In questi giorni il Coordinamento Altamarea di Taranto ha preparato una apposita lettera che è stata inviata per email a tutti i parlamentari della Commissione Ambiente. Tale lettera sarà rilanciata da PeaceLink nell'audizione parlamentare, assieme alle prese di posizione delle associazioni dei pediatri, dei medici per l'ambiente e degli scienziati che hanno sottoscritto un appello per ripristinare le precedenti norme "restrittive" sul benzo(a)pirene, abrogate dal governo. Una forte iniziativa è stata messa in campo anche dal Comitato Donne per Taranto che recentemente ha raccolto firme a Roma per ripristinare il limite al benzo(a)pirene e le ha inviate alla Commissione Ambiente della Camera.

AZIONE N.2
Contemporaneamente invita tutti i cittadini di buona volontà a sollecitare i parlamentari della Commissione Infanzia a essere presenti all'audizione di PeaceLink di martedì 1 febbraio, scrivendo questo messaggio: “Martedì 1 febbraio nell'audizione con l'associazione PeaceLink le verranno fornite informazioni sul devastante impatto che ha il benzo(a)pirene sui bambini. Le chiedo di impegnarsi a presentare una risoluzione per impegnare il governo a ripristinare subito l’obiettivo di qualità di 1 ng/mc per un cancerogeno pericoloso come il benzo(a)pirene”. Le email per scrivere per scrivere ai parlamentari della Commissione Infanzia sono qui: http://www.camera.it/436?shadow_organo_parlamentare=1538

ALTRE INIZIATIVE A ROMA: CREARE UNA RETE NAZIONALE (MERCOLEDI' 2 FEBBRAIO)
PeaceLink punta a coinvolgere in un'unica rete nazionale tutte le associazioni e i gruppi locali che si battono per cambiare la normativa sul benzo(a)pirene. In tal senso è previsto che della delegazione di PeaceLink a Roma faccia parte anche una rappresentanza della città di Trieste dove il benzo(a)pirene è arrivato nel quartiere di Servola a raggiungere il valore assurdo di 11,1 nanogrammi a metro cubo (questa è la media 2010 contro un limite di 1 nanogrammo previsto dalla vecchia normativa). Pertanto mercoledì 2 febbraio presso l'Archivio Disarmo (ore 15-18) in Piazza Cavour 17 a ROMA PeaceLink organizza un incontro per coordinare la campagna benzo(a)pirene. Sono invitati tutti gli interessati, anche provenienti da varie città d'Italia. L'obiettivo è quello di creare un RETE di città contro il benzo(a)pirene.


Note:

Per contatti:
PeaceLink
Campagna benzo(a)pirene no grazie
cell. 3290980335
stopcancerogeni@gmail.com

Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza
via del Seminario, 76
00186 Roma
tel. 06/67609696-9201
e-mail comminf@senato.it

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)