MAFIA in SICILIA: Agnese Ginocchio esprime solidarietà al giornalista Carlo Ruta

Comunicato stampa
29 ottobre 2006 - Movimento per la pace - Coord. prov. Caserta
Fonte: Indymedia

Caserta- Al comunicato di solidarietà inviato da Peacelink per il giornalista Carlo Ruta, si unisce anche la voce di Solidarietà e di vicinanza di Agnese Ginocchio, cantautrice per la Pace e rappresentante del movimento per la Pace provinciale, essendo la stessa per il ruolo non facile che le compete, una ' voce' altrettanto scomoda che a sua volta si fa ' voce' contro l'illegalità, la mafia e la guerra. "Esprimo la mia solidarieta e vicinanza al giornalista Carlo Ruta, con il quale ho avuto l'occasione di avere diversi scambi di opinione via espistolare. Ho subito intuito la sua non facile posizione, la profonda sensibilità, la coerenza e la vocazione al suo ruolo di giornalista. La forte convinzione di volere mettere in luce la verità e smascherare così l' illegalità che si nasconde dietro alcuni atteggiamenti istituzionali, lo ha reso un testimone credibile della Giustizia, quella che non si corrompe di fronte al potere, la Giustizia che sa trovare il 'Coraggio' di smacherare i volti di menzogna e l'arroganza che si nasconde nei palazzi del potere. Non dimentichiamo che fu proprio la mafia, attraverso i complici che si nascondevano nei palazzi del potere, a uccidere i giudici Falcone e Borsellino, proprio perchè le inchieste dei giudici cominciavano a dare troppo fastidio. Carlo Ruta per le sue inchieste, ora sta pagando una condanna ingiusta.
Noi gli siamo vicini, la Pace gli è vicina, perchè la Pace non può non desiderare la verità e la trasparenza delle azioni. Ci vogliono testimoni credibili di Verità e di Pace, capaci di osare fino in fondo perchè prevalga sempre la difesa della vita e della democrazia. L'esempio di Carlo Ruta, come di tanti testimoni del nostro meridione e nel mondo, in questo momento penso a d. Luigi Merola, a Silvana Fucito, Roberto Saviano... deve spronare tutti noi, testimoni della Pace e della Verità che lottano ogni giorno contro un sistema e una mentalità di vita illegale ed egoistica, ad avere altrettanto 'Coraggio', certi che la forza della Verità prevarrà ad ogni menzogna, la forza del Bene ad ogni azione malefica e la forza della Pace ad ogni guerra e violenza. In ciò consiste la ricompensa di chi pratica la Giustizia. Seguiamo l'esempio di quanti 'Testimoni ' ci hanno preceduto su questa strada. Ed è questa la nostra Speranza...Solidarietà a Carlo Ruta siamo con te. Coraggio..andiamo avanti.."! (Fonte:da Agnese Ginocchio-cantautrice per la pace)

Movimento per la pace - Coord. prov. Caserta

Link di collegamento: http://www.caserta24ore.it/comunicati/comunicato.asp?id=15378&tt=Comunicati

http://lists.peacelink.it/news/2006/10/msg00026.html

Articoli correlati

  • Mosaico di Pace - Note di Pace: dialoghi con Agnese
    Pace
    La pace passa dal quaderno pentagrammato. In dialogo con Agnese Ginocchio, cantautrice di musica per la pace

    Mosaico di Pace - Note di Pace: dialoghi con Agnese

    Intervista di Laura Tussi, Fabrizio Cracolici, Alessandro Marescotti - PeaceLink con Agnese Ginocchio, la Joan Baez italiana
    6 novembre 2018 - Laura Tussi
  • Vent'anni di omissioni dietro un dramma nazionale
    Taranto Sociale
    Siamo in presenza di un’operazione coloniale in senso tecnico

    Vent'anni di omissioni dietro un dramma nazionale

    Tutti potevano vedere,tutti si sono girati dall’altra parte
    27 maggio 2013 - Goffredo Buccini
  • Imponente manifestazione a Taranto contro il decreto Salva-Ilva
    Ecologia
    Decreto-legge Salva-Ilva o Ammazza-Taranto?

    Imponente manifestazione a Taranto contro il decreto Salva-Ilva

    I media nazionali non parlano della manifestazione del 15 dicembre e l'opinione pubblica è in parte convinta che la popolazione di Taranto gradisca il provvedimento del Governo che interferisce pesantemente con l'attività dei magistrati. Per sgombrare il campo da equivoci, basta sapere che molti nella città lo hanno battezzato decreto "Ammazza-Taranto"; pensano sia possibile puntare invece su salute, ambiente, cultura e reddito.
    18 dicembre 2012 - Lidia Giannotti
  • Le querele possono mettere a rischio le voci scomode
    Sociale

    Le querele possono mettere a rischio le voci scomode

    Antonio Mazzeo, Carlo Ruta, Pino Maniaci, sono solo alcuni dei tantissimi giornalisti liberi che si sono scontrati negli anni con i poteri porti. Tra le armi che questi poteri usano per tentare(senza riuscirci!!) di "metterli a tacere" la querela è tra le privilegiate
    13 ottobre 2012 - Alessio Di Florio

Prossimi appuntamenti

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.2 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)