A scuola abbiamo fatto questa esperenza

I problemi con i numeri giusti

I numeri sono universali?
Le quantità sono incontrovertibili?
La matematica è una scienza esatta ed oggettiva.... QUASI
4 giugno 2011
Giampiero Monaca

I numeri sono universali?
Le quantità sono incontrovertibili?
La matematica è una scienza esatta ed oggettiva.... QUASI

In classe in questi giorni abbiamo iniziato a rifletterci su...
l'idea ci è venuta vedendo con i ragazzi "La vita è bella" nel film un'insegnante fascista esprimeva tutta la sua estasiata meraviglia per gli studenti germanici, che in 4 elementare risolvevano un difficile problema che consisteva nel calcolare il risparmio per il Reich se, anzichè prendersi in carico, malati di mente, disabili ed orfani, avesse proceduto alla loro eliminazione....

2+2 = 4
certo
se 4 sono dolci , giochi o tavolette di cioccolato 4 è bello ed è meglio di 2 e di 3
MA
se 4 sono sberle, colpi di proiettile, o violenze subite allora 4 è brutto, orribile ed è sicuramente preferibile un 3 o un 2 o meglio ancora lo ZERO.

Allora, insieme alla maestra Lina e ai ragazzi della 4 C della primaria Rio Crosio di Asti, abbiamo inaugurato un nuovo tipo di problemi matematici i problemi con i numeri giusti in cui i dati e le situazioni non sono ininfuenti come nel classico problema del vinaio alle prese con l'ormai eterna botte che perde

Nei nostri problemi si presentano situazioni reali e realistiche:
200 bambini in un campo profughi: se li si abbandona all'istruzione della strada molti di loro delinqueranno e saranno degli infelici, se invece si investe per mandarli a scuola molti sceglieranno di dare un valore alla propria vita, cosa costa di più cosa costa di meno... ed infine cosa ne pensi tu?

Ed ancora (e grazie a Silvia Marocco e Ivano Deltetto che ci hanno informato che per garantire un bicchiere di latte al giorno ad un bimbo della scuola di Ikondo servono circa € 0,20) se io mangio una merendina del costo di 1,50 ogni giorno quanto spende la classe ogni giorno?

Se invece ci organizziamo in modo da portare una torta del costo di 6,50 e la condividiamo quanto risparmiamo?
A quanti bimbi di Ikondo potremmo pagare la merenda con il gruzzolo che abbiamo così a disposizione?

I calcoli matematici ritornano così ad essere strumenti per valutare situazioni, mettere alla prova la propria capacità di condividere sentimenti e risorse, saper amare, o forse, semplicemente tornare ad essere semplicemente un po' più umani.

torniamo a dare valore ai numeri il giusto valore, il valore GIUSTO!

Articoli correlati

  • Scuola. Il viaggio senza fine
    Pace
    Esperienze di educazione alla pace

    Scuola. Il viaggio senza fine

    A scuola è necessario imparare a riconoscere e gestire anche la parte emotiva dell’apprendimento: stati d'animo, insicurezza, esigenza di supporto da parte dell'adulto, sofferenza psichica, disagio emotivo.
    9 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Introduzione dell'insegnamento scolastico dell'educazione civica
    Cittadinanza
    LEGGE 20 agosto 2019, n. 92

    Introduzione dell'insegnamento scolastico dell'educazione civica

    Entrata in vigore del provvedimento: 05/09/2019
    26 agosto 2019
  • Educazione e Ambiente 
    Ecologia
    Esperienze didattiche

    Educazione e Ambiente 

    L'amore e l'interesse per la natura sono stati la forza motrice del progetto "Educazione e ambiente", un viaggio nel quale i miei colleghi e io ci siamo confrontati all’unisono. È servito a stimolare numerose discussioni pedagogiche e ha incoraggiato l’applicazione di diverse teorie educative.
    7 dicembre 2020 - Laura Tussi
  • L’Agenda delle idee
    Cittadinanza
    A scuola con Agenda Onu 2030

    L’Agenda delle idee

    Progetti di sviluppo dell’educazione all’attivismo partecipativo in base agli obiettivi di Agenda Onu 2030
    5 dicembre 2020 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)