Il lavoro di strada con i giovani

Il nuovo corso base per operatori e volontari che l'Universita' della Strada organizza a Torino dal 22 al 25 febbraio 2005.
19 gennaio 2005

Per lavoro di strada con gli adolescenti intendiamo quelle attività di outreach nelle quali si ribalta il paradigma classico dei servizi del pubblico e del privato sociale abituati ad attendere che la richiesta di aiuto arrivi alla loro porta. Questo lavoro si rivolge alle situazioni caratterizzate dalla difficoltà di fronteggiare i problemi connessi alla crescita degli adolescenti, tenendo conto dell ambiente e della società in cui si vive. Il concetto che riassume tali difficoltà è quello di compiti evolutivi e di sviluppo , per indicare l insieme delle fasi significative che contrassegnano la progressiva transizione di ciascun individuo verso la condizione di adulto autonomo, tanto più difficili quando le condizioni al contorno non garantiscono i livelli di protezione minimi, come nel caso dei giovani immigrati per i quali è d obbligo una rapida evoluzione allo stato di adulti precoci.

Il lavoro di strada si muove tenendo ben presenti due alternative: da un lato la vera e propria devianza, intesa come l assunzione di comportamenti che diventano il tratto distintivo della personalità che li adotta; dall altro il disagio, inteso come una zona grigia tra normalità e devianza a cui lo stesso adolescente non riesce a dare un nome. Il lavoro di strada si pone quindi come un intervento che muove dall ascolto e dal tentativo di entrare in relazione con l adolescente nel proprio tessuto sociale, nei luoghi di aggregazione e di divertimento, sfruttando le potenzialità che questi offrono, in una posizione di ascolto e in un ambito relazionale che attiva i ragazzi come protagonisti dell intervento.

La metodologia utilizzata durante il percorso formativo sarà caratterizzata dal coinvolgimento attivo dei partecipanti, dal recupero e dalla elaborazione delle loro esperienze pregresse. Saranno utilizzate tecniche d aula quali simulazioni, giochi di ruolo, brainstorming.

Note: Per iscrizioni e informazioni:
Associazione Gruppo Abele - Università della Strada
c.so Trapani 95
10141 Torino

tel. (011) 3841073
fax (011) 3841075
universtrada@gruppoabele.org

Allegati

Articoli correlati

  • Festival della Nonviolenza e della Resistenza civile - Torino
    Pace
    Centro Studi Sereno Regis, PeaceLink, Disarmisti Esigenti:

    Festival della Nonviolenza e della Resistenza civile - Torino

    La nonviolenza è il filo conduttore sia per il caso Ilva di Taranto sia per il modello Riace: razzismo ambientale, razzismo verso i migranti
    16 agosto 2019 - Laura Tussi
  • Critical Mass attaccata dalla polizia
    Consumo Critico
    Commento di Giulietta Pagliaccio, presidente di FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta

    Critical Mass attaccata dalla polizia

    A Torino una manifestazione pacifica per la mobilità sostenibile viene attaccata dalla polizia
    24 marzo 2019 - Linda Maggiori
  • Manuale d'uso di Easyclass
    CyberCultura
    La prima guida in italiano alla piattaforma didattica Easyclass: le sue caratteristiche

    Manuale d'uso di Easyclass

    Come condividere i materiali formativi in una classe scolastica o in un corso di formazione. L'interfaccia è anche in italiano, l'utilizzo è gratuito.
    15 dicembre 2017 - Daniele Marescotti
  • Presentazione: Abbasso la guerra. Persone e movimenti per la pace dall'800 a oggi
    Pace
    Concorso "Nel cuore della Costituzione. Per formare cittadini di pace e di legalità"

    Presentazione: Abbasso la guerra. Persone e movimenti per la pace dall'800 a oggi

    Poiché le guerre nascono nella mente degli uomini, è nella mente degli uomini che devono essere costruite le difese della pace - UNESCO
    22 febbraio 2019 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)