Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Alla cortese attenzione del Pres. della Regione Puglia Nichi Vendola

Semplicemente GRAZIE Presidente

27 settembre 2007
Massimo Ruggieri

----- Original Message -----
From: Massimo Ruggieri
To: segreteria.presidente@regione.puglia.it
Cc: assessore.ecologia@regione.puglia.it ;
m.sasso@regione.puglia.it ; quiregione@regione.puglia.it
Sent: Tuesday, September 25, 2007 11:04 PM
Subject: Un grazie da Taranto

Egregio Presidente,

Semplicemente un GRAZIE per la lettera che ha voluto rivolgere per conto della nostra città al Ministro dell'Ambiente Pecoraro Scanio.

E' un atto molto atteso che finalmente ci fa sentire tutelati dalle istituzioni che col nostro voto abbiamo voluto che ci rappresentassero. Il cammino verso la dignità è ancora lungo ma questo è un primo, importante passo.

Mi permetto di aggiungere che si sono letti di recente in città numerosi pareri legali che suggeriscono la fondata possibilità di intraprendere direttamente, per la nostra regione, la strada della limitazione diretta delle emissioni inquinanti, alla stessa stregua del Friuli, pur essendo questa regione a statuto speciale.

Grazie Pertanto, se il Ministero non dovesse ascoltare la voce della nostra città e dei nostri malati (che ricordo, non conosccono più età), la PREGHIAMO di cuore di intervenire direttamente sull'annosissima questione, per noi assolutamente vitale.

Resto fiducioso per il proseguio del cammino intrapreso.

Con gratitudine ed immutata stima
Massimo Ruggieri

Articoli correlati

  • La diossina nel pecorino
    Processo Ilva
    Tutto comincia il 27 febbraio 2008 e così prendono avvio le indagini di "Ambiente Svenduto"

    La diossina nel pecorino

    Il formaggio era prodotto da un pastore che pascolava vicino all'ILVA. Viene consegnato, a spese di PeaceLink, in un laboratorio di analisi di Lecce. "Diteci quello che c'è dentro". Qualche giorno dopo arriva una telefonata allarmata dal laboratorio: "C'è la diossina".
    Repubblica
  • Diffida sul campionamento continuo della diossina ILVA
    Ecologia
    Inviata dal Ministero della Transizione Ecologica al gestore dello stabilimento ILVA di Taranto

    Diffida sul campionamento continuo della diossina ILVA

    Il Gestore dell'ILVA non ha eseguito il controllo mensile del camino E-312. La legge prevede il fermo dell'impianto se accadesse una seconda volta in 12 mesi. PeaceLink evidenzia che dai controlli emerge una concentrazione di diossina superiore al limite prescritto per gli inceneritori.
    9 luglio 2021 - Associazione PeaceLink
  • Inquinavano e credevano in Dio
    Ecologia
    Il fervido cattolicesimo dei Riva

    Inquinavano e credevano in Dio

    E' crollato definitivamente il sistema di potere che veniva benedetto e celebrato a Pasqua e Natale in fabbrica, con generose donazioni dai Riva all'ex arcivescovo di Taranto monsignor Benigno Papa.
    11 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Taranto, cronaca di un disastro ambientale
    PeaceLink
    Relazione sul webinar di PeaceLink

    Taranto, cronaca di un disastro ambientale

    Di fronte all'inquinamento del polo industriale e in particolare dello stabilimento siderurgico vi è stata, dal 2008 in poi, una crescita della cittadinanza attiva. La società civile organizzata, supportata dai dati scientifici dell'Arpa Puglia, ha saputo contrastare lo strapotere dei Riva.
    10 giugno 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)