Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Ieri mattina la presentazione dell’iniziativa nella Cittadella delle imprese

Il "nuovo" Museo di Taranto sbarca alla borsa di Paestum

Tavolo per il turismo di Taranto ha organizzato la promozione dell’importante istituzione museale alla rassegna del turismo archeologico. E' stato presentato un pacchetto di offerte per weekend culturali nella nostra città
15 novembre 2007
Fonte: Corriere del Giorno

Museo di Taranto Taranto punta alla Borsa mediterranea del Turismo archeologico di Paestum, in programma da oggi a domenica 18, per presentare e promuovere turisticamente la riapertura del Museo archeologico nazionale della Magna Grecia. Il Museo, che verrà inaugurato il 20 dicembre probabilmente alla presenza del ministro per i Beni culturali Francesco Rutelli, sarà, infatti, l’elemento dominante della stand espositivo che la Regione Puglia ha allestito all’interno del quartiere fieristico.

Pure nella sua situazione di profonda crisi sociale, che si connota in molteplici aspetti, la città vuole trovare nuovi stimoli per una prospettiva di sviluppo che non può non far leva su risorse alternative, umane e culturali. In questo senso proprio il turismo culturale, sul quale si stanno appuntando le attenzioni di amministratori e delle "intelligenze" della città, può offrire una valida prospettiva sia nella ricerca di una nuova identità, sia nella trasformazione di questa ritrovata "identità" sociale e culturale in risorsa economico-produttiva.

A questi obiettivi è necessario puntare e su questi punti si è insistito nel corso della presentazione dell’iniziativa, ieri mattina, nella Cittadella delle imprese, da parte del Tavolo per il turismo di Taranto, organismo associativo cui aderiscono enti e associazioni che nell’incontro con la stampa erano così rappresentate: Camera di commercio e Confcommercio presidente Emanuele Papalia, Azienda di promozione turistica commissario Cosimo Gigante, Comune di Taranto assessore Angela Mignogna, Provincia di Taranto assessore Tommaso Colaninno, Confindustria Taranto Giovanni Perona, Ufficio diocesano per la Pastorale del lavoro Gianni Romanazzi, Consorzio Terrae Maris Franco Aquaro.

Il tavolo associa, inoltre, Ctp e Assonautica. Nella sua introduzione, Papalia ha sottolineato come l’appuntamento di Paestum, che è l’unica rassegna italiana specializzata nel settore del turismo archeologico, rappresenti la migliore vetrina per rilanciare l’immagine turistico-culturale di Taranto magnogreca. A questo scopo è stati organizzato un pacchetto turistico valido per tutti i weekend. Tale offerta, denominata "Taranto fra Arte e Cultura", prevede prezzi agevolati per chi voglia trascorrere il fine settimana a Taranto e che comprendono anche il tour della città con visita al Museo, al Castello, alla Città vecchia e alle tombe a camera, con trasferimenti in minib us.

Gli assessori Colaninno e Mignogna hanno sottolineato, ognuno per propria parte, come quella del Tavolo per il turismo rappresenti un’esperienza di integrazione e collaborazione fattiva tra gli enti del territorio, pur in un momento di difficoltà relazionali. Concetto ripreso anche da Cosimo Gigante che ha annunciato un prossimo incontro del Tavolo con l’assessore regionale Ostillio per programmare le manifestazioni di apertura del Museo. Gianni Perona, da parte sua, ha preannunciato la costituzione di un consorzio a r.l. che consentirà agli operatori del settore di muoversi liberamente nel mercato.

Sul significato di tale riapertura, dopo otto anni di impegnativo lavoro, si è a lungo soffermato il soprintendente Giuseppe Andreassi, il quale ha sottolineato la consistenza dei lavori che hanno richiesto tempi necessariamente lunghi per via della loro complessità. "Spero che da ora in poi anche tutti i tarantini che in questi anni hanno fatto sentire la loro voce per il prolungarsi della chiusura del Museo, ma che in vita loro non lo avevano mai visitato, si decidano di "frequentarlo" finalmente". La ristrutturazione, inoltre, consentirà di mettere a disposizione del Museo tutto il complesso dell’ex convegno San Pasquale, che in passato era parzialmente occupato dagli uffici della Soprintendenza archeologica, nel frattempo trasferiti nell’ex convento di San Domenico.

Gli operatori turistici - hanno convenuto tutti i presenti- confinano nel richiamo che i preziosi reperti custoditi nel Museo rappresentano e hanno auspicato che sia i tour operator, la stampa specializzata e gli addetti ai lavori colgano a pieno le novità rappresentate dal "nuovo" Museo. Domani, venerdì 16, è prevista, presso lo stand della Regione Puglia, una conferenza stampa, alla quale parteciperanno i rappresentanti.

Articoli correlati

  • Taranto tra archeologia e cultura
    Taranto Sociale
    Prendendo spunto dalla riapertura del Museo gli operatori lanciano un pacchetto di iniziative valide ogni fine settimana fino al 16 Marzo

    Taranto tra archeologia e cultura

    Nell’offerta è compreso il ‘Tour della Città’ con guida e ingresso gratuito al Museo. Due visite guidate al giorno: Museo archeologico, Castello Aragonese e Città Vecchia.
    20 dicembre 2007
  • Domani riapre il Museo: ora Taranto può rialzare la testa
    Taranto Sociale
    All’inaugurazione il ministro Rutelli

    Domani riapre il Museo: ora Taranto può rialzare la testa

    E’ la vigilia dell’evento. Domani pomeriggio Francesco Rutelli, vice premier e ministro dei Beni culturali, riaprirà il Museo archeologico nazionale di Taranto che è stato chiuso sette anni per lavori di ristrutturazione.
    19 dicembre 2007
  • Pubblicizzazione museo: garantito il massimo impegno
    Taranto Sociale
    Per il nostro Museo ecco il piano dell’ApT

    Pubblicizzazione museo: garantito il massimo impegno

    "Alla Borsa del Turismo Archeologico di Paestum, é stata presentata a giornalisti di testate specializzate la riapertura del nostro Museo, le cui immagini hanno pressoché monopolizzato lo stand allestito dalla Regione".
    16 dicembre 2007
  • Taranto, riapre il Museo
    Taranto Sociale
    Il 20 dicembre sarà il ministro Rutelli a inaugurare l'Archeologico ristrutturato

    Taranto, riapre il Museo

    Sarà il ministro per i Beni culturali e ambientali, Francesco Rutelli, ad inaugurare il 20 dicembre il Museo archeologico nazionale di Taranto, riconsegnato alla comunità dopo un impegnativo restauro.
    8 dicembre 2007
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)