Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Una lettera di un alunno della scuola "De Carolis" - Taranto

«Non me ne andrei mai dai Tamburi»

Mi piace la mia piccola piazzetta sporca dove vado a giocare perché è lì che imparo a sognare. Mi piace il mio quartiere e la mia via perché da casa mia posso vedere il mare
15 dicembre 2007
Fonte: TarantoSera

- Caro direttore
Sento dire: “Tamburi? Non sia mai!”. Perché il cielo è sempre grigio e sporco e sporche son le nostre strade.

Sento dire: “Tamburi? Non sia mai!”. Perché i ragazzi son tutti di strada e le strade son pericolose e non si può stare tranquilli.

Sento dire: “Tamburi? Non sia mai!” Perché le scuole non hanno bei saloni, né piscine e i ragazzi sono impreparati.

Sento dire: “Tamburi? Non sia mai!”. Perché la gente è rozza e non c’è vigile che ti protegga, ma solo cani che si aggirano per le vie più buie.

Sento dire: “Tamburi? Non sia mai!”. Perché non c’è verde, né un fiore, né uno spazio per giocare. Ma io dico:

mi piace il mio quartiere e la mia via perché da casa mia posso vedere il mare.

Mi piace la mia scuola semplice e i miei amici cari perché son tutti ragazzi leali.

Mi piace la mia piccola piazzetta sporca dove vado a giocare perché è lì che
imparo a sognare.

Mi piacciono i Tamburi e non me ne andrei mai Ma non so cosa rispondere quando sento dire: “Tamburi? Non sia mai”.

Un alunno della scuola
“De Carolis”
Taranto

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)