Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Il Procuratore: «Siamo isolati nella battaglia ambientale»

Ieri un dibattito pubblico nell’aula magna dell’istituto Maria Pia su iniziativa dell’associazione “Bambini contro l’inquinamento”. Il 29 marzo una manifestazione organizzata da Pino Merico
8 marzo 2008
Michele Tursi
Fonte: Corriere del Giorno

- Studenti, operai, associazioni di volontariato, commercianti, istituzioni. Sarà una sorta di “sciopero generale” contro l’inquinamento quello che il dottor Giuseppe Merico sta organizzando per il prossimo 29 marzo.

L’ex assessore comunale all’Ecologia, uno dei protagonisti della stagione delle ordinanze di chiusura delle batterei 3/6 della cokeria Ilva, scende in campo con la sua associazione “Bambini contro l’inquinamento” con una mobilitazione che punta a diventare un vero e proprio evento.

L’annuncio è stato effettuato dal pediatra al termine dell’assemblea svoltasi ieri mattina nell’aula magna dell’istituto Maria Pia. Merico ha invitato la città a guardare il problema dell’inquinamento attraverso gli occhi di un bambino malato di tumore o attraverso lo sguardo dei loro genitori. “A questo - ha detto - dovrebbero pensare i politici durante la campagna elettorale”.

Autismo - E' nata l'associazione di volontariato Comitato Montinari Puglia Onlus
I soci fondatori del Comitato Montinari Puglia hanno avvertito il bisogno di offrire a tutte le persone con disabilità e alle loro famiglie quel punto di riferimento che non è ancora possibile trovare altrove per la prevenzione, diagnosi e terapia nell’autismo e/o malattie correlate ed al trattamento di patologie croniche e handicappanti.

I fondatori hanno voluto creare un organismo che potesse mettere a fuoco tutte le potenzialità e sostenere tutte quelle attività che mirano a garantire il pieno rispetto della dignità umana e dei diritti delle persone con disabilità per il pieno sviluppo della loro personalità e la loro partecipazione alle attività culturali, politiche, economiche e sociali.

Convinti che il progetto di vita futuro delle persone disabili dipende da un cambiamento culturale verso la diversità si impegnano a leggere i bisogni del territorio e le sue ricche prerogative, si impegnano a realizzare progetti ed attività rivolti alla crescita del bene comune , aperti al contributo di tutti coloro che condividono le stesse finalità.

Per informazioni :
comitatomontinari@yahoo.it
Merico ha riferito gli allarmanti dati relativi alla diffusione di tumori infantili: nel capoluogo ionico si concentra il 44% dei casi di tutta la provincia. Politica sotto accusa anche nell’intervento del Procuratore della repubblica, Aldo Petrucci. “Nei momenti cruciali della lotta all’inquinamento abbiamo avvertito un senso di isolamento.

Nell’inchiesta sulla cokeria dell’Ilva Comune e Provincia ci hanno lasciato soli ritirando la costituzione di parte civile”. Le parole del magistrato sono state sottolineate da un fragoroso applauso. Un intervento appassionato quello di Petrucci il quale ha ricordato i passaggi più significativi delle numerose inchieste condotte dalla magistratura ionica per reati di natura ambientale.

Un patrimonio anche in termini di perizie condotte per conto della Procura da affermati professionisti. Petrucci è tornato indietro con la memoria fino a dicembre del 2000 quando la Procura di Taranto inviò una lettera agli Enti locali, alla Regione ed al ministero dell’Ambiente avente per oggetto “Inquinamento a Taranto”.

“Pur consapevoli - ha ricordato - dell’esigenza di tutelare migliaia di posti di lavoro soprattutto in una città come Taranto, sostenemmo che questa esigenza non poteva prescindere dal rispetto e dalla difesa della salute degli operai e dei cittadini”.

Quella lettera segnò un’epoca di cui lo stesso Merico è stato protagonista, fino al sequestro preventivo delle batterie 3/6 della cokeria. Una stagione che sembra lontanissima e sepolta sotto inconcludenti intese ed accordi, mentre “in campo ambientale - ha concluso Petrucci - si consumano altre scelleratezze”.

La battaglia contro l’inquinamento non solo è lastricata di difficoltà, ma assomiglia ad una tela di Penelope in cui c’è sempre qualcuno che disfa il lavoro degli altri. Al dibattito moderato dal giornalista, Fluvio Colucci, sono intervenuti il sindaco Stefàno, il sostituto procuratore Carbone e la dottoressa Bisceglia dell’Arpa.

Articoli correlati

  • I bambini del quartieri tamburi di  Taranto sono sempre più in pericolo
    Taranto Sociale
    Lettera di Altamarea al Presidente Vendola

    I bambini del quartieri tamburi di Taranto sono sempre più in pericolo

    Venga subito a Taranto, faccia chiarezza su quello che sta accadendo. C'è qualcuno che , in questa situazione drammatica, ha pure l'impudenza di festeggiare i "50 anni di acciaio a Taranto", che oltretutto non sono neanche tutti suoi
    10 luglio 2010 - Altamarea
  • «Troppi otto anni per ridurre la diossina»
    Taranto Sociale

    «Troppi otto anni per ridurre la diossina»

    La nuova denuncia del pediatra promotore dell'associazione «Bambini contro l'inquinamento». Merico: «Enti locali e Regione si muovano, negli ultimi mesi emissioni record. Il campionamento va fatto sul ciclo delle 24 ore e senza preavviso»
    29 giugno 2008 - Cesare Bechis
  • «È sacrosanta la ribellione infantile sull’inquinamento»
    Taranto Sociale

    «È sacrosanta la ribellione infantile sull’inquinamento»

    «Le istituzioni devono prestare molta attenzione alle voci dei bambini. Non si può più scherzare, non si può imbrogliare un bambino». Lo ha sottolineato ieri il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, in occasione della consegna del volume «Sognando nuvole bianche» a una delegazione di tarantini. Merico: «Non si può attendere altri sei anni per cominciare a vedere diminuire l’inquinamento».
    17 giugno 2008 - Maria Rosaria Gigante
  • Ieri a “La Vita in diretta” il dramma ambientale di Taranto
    Taranto Sociale

    Ieri a “La Vita in diretta” il dramma ambientale di Taranto

    L’associazione “Bambini contro l’inquinamento” ha illustrato nella popolare trasmissione di RaiUno la propria battaglia contro il degrado ambientale. La trasmissione è andata in onda in diretta dal quartiere Tamburi, dove gli effetti inquinanti sono più visibili e drammatici. L'appello: "La gente non può più aspettare, salviamo la Città".
    17 aprile 2008 - Ilaria Pagliarulo
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)