Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Il 29 marzo a Taranto manifestazione contro l'inquinamento

''Sarà la più grande mai realizzata nella nostra città'' dice Giuseppe Merico, presidente dell'associazione ''Bambini contro l'inquinamento''. Intanto la Procura estende le indagini sulla diossina a Taranto.
27 marzo 2008
Daniele Marescotti (Per gentile concessione di Redattore Sociale)

- TARANTO - A Taranto è in programma per il 29 marzo una manifestazione contro l'inquinamento. Si preannuncia come la più grande manifestazione cittadina di questo genere fino a ora organizzata nella città che detiene il primato del 90,3% di tutta la diossina industriale italiana.

Scenderanno per strada, in un unico corteo, sia i bambini delle scuole elementari, sia gli studenti delle scuole superiori sia gli operai. A promuovere la manifestazione è l'associazione “Bambini contro l'inquinamento”, fondata dal pediatra Giuseppe Merico.

L'associazione ha oggi incontrato il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola portando duemila lettere contro l'inquinamento e una delegazione di bambini. “Cerchiamo di sviluppare una coscienza ambientalistica fin dalla più tenera età - spiega Merico, fondatore dell'associazione “Bambini contro l'inquinamento” – perché siamo convinti che questo possa rappresentare la svolta storica per la città.

Anche TarantoViva alla manifestazione del 29
L'Associazione TarantoViva esprime la propria adesione alla marcia contro l'inquinamento che si terrà il prossimo 29 marzo.

Riteniamo che la questione ambientale fra i tanti gravi problemi di Taranto, in maniera subdola, sopravanzi gli altri; l'inquinamento ed i veleni emessi quotidianamente minano la salute e mortificano le speranze e la coscienza civile della nostra comunità. Siamo convinti che sia necessario un cambiamento radicale che si può realizzare solo attraverso la partecipazione e l'impegno corale della cittadinanza.

Per questo invitiamo le forze sociali e le personalità politiche presenti all'iniziativa a serbare ricordo di questa giornata ed a confermare concretamente e con coerenza, nelle azioni future, i valori e gli ideali
manifestati.

Associazione TarantoViva
www.tarantoviva.it
Quella del 29 marzo sarà la più grande mai realizzata nella nostra città”. Agli organizzatori della manifestazione stanno giungendo le adesioni di varie associazioni ambientaliste e dei sindacati Cgil, Cisl, Uil.

L'iniziativa gode del sostegno anche della dirigente del Centro Servizi Amministrativi, Anna Cammalleri, che ha diramato a tutte le scuole di Taranto un'apposita circolare.

Intanto varie associazioni pugliesi lanciano un appello al Presidente Vendola: “Bisogna rendere pubblici su internet i dati sulla presenza di diossina e PCB negli alimenti analizzati dai tecnici degli istituti specializzati”, hanno dichiarato Medicina democratica, l'AIL (Associazione Italiana Leucemia), il Comitato per Taranto e PeaceLink.

L'allarme diossina sembra amplificarsi dopo la morte di una pecora in un allevamento posto sotto vincolo sanitario.

Alla procura della Repubblica di Taranto si è svolto un vertice per acquisire i dati delle nuove analisi. Si fa sempre più concreta l'ipotesi dell'istituzione di un pool d'indagine di magistrati. Oggi sono stati effettuati prelievi anche alla Centrale del Latte di Taranto.

Articoli correlati

  • I bambini del quartieri tamburi di  Taranto sono sempre più in pericolo
    Taranto Sociale
    Lettera di Altamarea al Presidente Vendola

    I bambini del quartieri tamburi di Taranto sono sempre più in pericolo

    Venga subito a Taranto, faccia chiarezza su quello che sta accadendo. C'è qualcuno che , in questa situazione drammatica, ha pure l'impudenza di festeggiare i "50 anni di acciaio a Taranto", che oltretutto non sono neanche tutti suoi
    10 luglio 2010 - Altamarea
  • «Troppi otto anni per ridurre la diossina»
    Taranto Sociale

    «Troppi otto anni per ridurre la diossina»

    La nuova denuncia del pediatra promotore dell'associazione «Bambini contro l'inquinamento». Merico: «Enti locali e Regione si muovano, negli ultimi mesi emissioni record. Il campionamento va fatto sul ciclo delle 24 ore e senza preavviso»
    29 giugno 2008 - Cesare Bechis
  • «È sacrosanta la ribellione infantile sull’inquinamento»
    Taranto Sociale

    «È sacrosanta la ribellione infantile sull’inquinamento»

    «Le istituzioni devono prestare molta attenzione alle voci dei bambini. Non si può più scherzare, non si può imbrogliare un bambino». Lo ha sottolineato ieri il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, in occasione della consegna del volume «Sognando nuvole bianche» a una delegazione di tarantini. Merico: «Non si può attendere altri sei anni per cominciare a vedere diminuire l’inquinamento».
    17 giugno 2008 - Maria Rosaria Gigante
  • Ieri a “La Vita in diretta” il dramma ambientale di Taranto
    Taranto Sociale

    Ieri a “La Vita in diretta” il dramma ambientale di Taranto

    L’associazione “Bambini contro l’inquinamento” ha illustrato nella popolare trasmissione di RaiUno la propria battaglia contro il degrado ambientale. La trasmissione è andata in onda in diretta dal quartiere Tamburi, dove gli effetti inquinanti sono più visibili e drammatici. L'appello: "La gente non può più aspettare, salviamo la Città".
    17 aprile 2008 - Ilaria Pagliarulo
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)