Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Ecomunità vara le sue prime iniziative per il decoro urbano

Il primo appuntamento “operativo” di Ecomunità è per sabato 19 aprile alla Chiesa della Croce per una giornata di pulizia. Per il 20 appuntamento sulla spiaggetta sotto il Nautilus, in Viale Virgilio, altro magico luogo della Taranto di un tempo, oggi, assolutamente abbandonato.
18 aprile 2008
Ecomunità

- Difesa della salute dei cittadini, tutela dell’ambiente, salvaguardia dell’ecosistema, sono questi gli obiettivi che ECOMUNITA, Associazione ONLUS costituita a Taranto, intende prioritariamente perseguire con la precisa mission di migliorare la qualità della vita di tutti coloro che vivono e operano a nel capoluogo jonico.

All’associazione aderiscono già tanti cittadini consapevoli, mossi dall’esclusivo fine di dare uno stop all’inquinamento, alla barbarie ecologica, al disinteresse sociale nei confronti della città di Taranto e della sua provincia.

ECOMUNITA, nel corso delle sue frequenti assemblee, ha varato una serie di iniziative. Alcune immediate, aperte alla partecipazione di tutti coloro che intendono impegnarsi per restituire decoro a questa città, altre più a lungo termine, perché prevedono alcuni step di accertamento e verifica, oltre che attività di denuncia civile.

Il primo appuntamento “operativo” di ECOMUNITA è per sabato 19 aprile p.v. alla Chiesa della Croce per una giornata di pulizia. La chiesetta della S.S.Croce sui Tamburi edificata alla fine del XVII secolo, dal beato Angelo da Acri, venuto a Taranto per predicare per la Quaresima, rappresenta uno dei simboli di Taranto. E’ il primo sito di valenza storica, che appare a chi arriva da fuori città. Oggi, tuttavia, è solo un fatiscente ricettacolo di immondizia, macchinari abbandonati, materiali da discarica.

ECOMUNITA non ha CERTO la pretesa di restituire del tutto rinnovato questo simbolo alla città, occorrerebbero ben altre risorse ed energie. Intende piuttosto dargli una bella “ripassata” e richiamare l’opinione pubblica, solleticare la politica, su uno dei tanti tesori che Taranto possiede e che ignora. Probabilmente in questa zona sarà necessario più di un intervento in considerazione dello stato di abbandono e di degrado in cui versa.

Per il 20 aprile, ECOMUNITA si sposta invece sulla spiaggetta sotto il Nautilus, in Viale Virgilio, altro magico luogo della Taranto di un tempo ma, ahinoi, assolutamente abbandonato.

Chiunque voglia partecipare sarà accolto a braccia aperte da ECOMUNITA che, tra gli altri obiettivi, si propone quello di diventare un gruppo sempre più numeroso a tutela dell’ambiente.

L’appuntamento per il 19 e il 20, rispettivamente alla Chiesa della S.S. Croce e alla spiaggia “Nautilus” è fissato per le ore 9,00. Venite muniti di guanti, buste, cesoie…. Da tagliare credete …. ci sarà tanto!!!!

Articoli correlati

  • Ecomunita, l'Ambiente ha bisogno di noi
    Taranto Sociale

    Ecomunita, l'Ambiente ha bisogno di noi

    La situazione di Taranto è nella cronaca nazionale. Ma se guardiamo con l’analisi del cronista o dell’analista, ci accorgiamo che esistono diversi tipi di enunciazioni del movimento ambientalista tarantino. Una sorta di ambientalismo del dire, che punta ad occupare la stampa, i media.
    9 maggio 2008 - Ecomunità
  • Ecomunità «Aria nuova nella città delle polveri»
    Taranto Sociale

    Ecomunità «Aria nuova nella città delle polveri»

    Difesa della salute dei cittadini, tutela dell’ambiente, salvaguardia dell’ecosistema, sono questi gli obiettivi che Ecomunità intende prioritariamente perseguire con la precisa mission di migliorare la qualità della vita di tutti coloro che vivono e operano a nel capoluogo jonico
    29 marzo 2008 - Ecomunita
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)