napoli

5 Articoli
  • TIM condannata per troppi SMS

    A Napoli prima sentenza del genere. L'accusa: il cellulare aveva la memoria piena di SMS non richiesti. Cambierà la politica dei gestori?
    5 luglio 2004 - Punto Informatico
  • Un progetto svelato dal New York Times

    Da Londra a Napoli il Comando Navale Usa in Europa

    E' quanto prevede il Pentagono: la più rilevante ristrutturazione delle strutture militari americane nel mondo dall'inizio della guerra fredda. Obiettivo: realizzare la massima flessibilità per l'invio di forze nel Medio Oriente nell'Asia Centrale e in altri possibili teatri bellici.
    7 giugno 2004 - rassegna stampa
  • "Caro Silvio, avrei bisogno di Napoli, Taranto, Milano, e anche...".
    La nuova mappa delle basi e dei comandi militari dietro i colloqui di Roma

    "Caro Silvio, avrei bisogno di Napoli, Taranto, Milano, e anche...".

    La storia è nei dettagli. Quando Bush è andato dal Papa ha lasciato fuori dalla sala la valigetta nera con i codici di lancio dei missili nucleari. Ma vi sono anche altri dettagli che Bush a Roma non ha rivelato ai giornalisti. Le forze Usa stanno traslocando dal Nord Europa e il baricentro del potere navale della Us Navy sarà spostato in Italia. Il Quartier generale di Londra - che comanda tutte le forze navali Usa in Europa - migrerà a Napoli. Il Comando della Sesta Flotta sorgerà a Taranto. La nuova "autostrada" militare Usa che passa per Milano-Solbiate Olona, Livorno-Camp Darby, Catania-Sigonella. E prevede l'ampliamento della micidiale base nucleare della Maddalena. Dietro i fumogeni della cronaca e la spettacolarità ecco i "dettagli" della visita di Bush.
    5 giugno 2004 - Alessandro Marescotti
  • Filangieri, Jefferson, Pulitzer e oltre

    Dall'Illuminismo al mediattivismo

    Fu il napoletano Filangieri, un illuminista, a mettere in luce alla fine del XVIII secolo il potere dell'opinione pubblica e la funzione strategica della stampa
    4 novembre 2003 - Alessandro Marescotti
  • Tragedia nucleare sfiorata a Napoli e a Taranto nel 1968

    Il sottomarino statunitense affondato il 22/5/68 per cause ancora ignote era da poco transitato in un alcuni porti italiani
    12 settembre 2000 - Alessandro Marescotti

PeaceLink News

Archivio pubblico

Dal sito

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.23 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)