evento

“Perchè il whistleblowing ha cambiato il mondo”, Philip di Salvo alla #ReattiviX School

7 maggio 2021
ore 19:00 (Durata: 2 ore)

Chiudiamo in bellezza la nostra rassegna delle dirette Facebook del progetto ReattiviX School, insieme a Philip di Salvo: ricercatore post-doc presso l'Istituto di Media e Giornalismo (IMeG) dell'Università della Svizzera italiana (USI) di Lugano e giornalista freelance.

Con l’ultimo appuntamento avremo l’occasione di parlare e di discutere di come le segnalazioni anonime possano essere materia di studio e di lavoro per giornalisti e ricercatori.

Avremo la possibilità, insieme a Philip Di Salvo, attivista per i diritti umani, di capire a fondo come preservare i diritti più importanti del whistleblower e, grazie ai suoi approfondimenti, conosceremo i personaggi saliti alle cronache mondiali per le loro attività di whistleblowing, ripercorrendo le tappe fondamentali di alcuni casi più conosciuti e, infine, capiremo perché il whistleblowing ha cambiato il mondo. E, forse, lo migliorerà.

La ReattiviX School “coscienze civiche contro l’illegalità”, sostenuta da GlobaLeaks e da Digital Whistleblowing Fund non termina oggi 7 maggio ma, vi ricordiamo, l'appuntamento per il secondo Laboratorio per (re)agenti civici in programma per sabato 15 maggio, dalle 14 alle 16, previa iscrizione su Zoom.

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Editoriale
    Appello alla società civile

    Una riforma che favorirà l'impunità a molti inquinatori, alle cosche mafiose e alla malapolitica

    PeaceLink si associa al grido di allarme che proviene dal mondo della magistratura ed esprime forti timori rispetto alla riforma della giustizia. Se non siete d'accordo sulla riforma della giustizia condividete questo testo
    23 luglio 2021 - Associazione PeaceLink
  • Ecologia
    In occasione del vertice dei paesi del G20

    Lettera aperta ai ministri dell'Ambiente

    Di fronte ai sempre più frequenti disastri ambientali, dodici associazioni scrivono ai Ministri dell’Ambiente riunitisi a Napoli in questi giorni per esigere un’azione globale rafforzata e coordinata, non più rimandabile, per salvare il clima.
    23 luglio 2021 - Patrick Boylan
  • Disarmo

    Leader del Congresso degli Stati Uniti spingono per una revisione progressiva della postura nucleare

    Dal team di PNND - Parliamentarians for Nuclear Non-Proliferation and Disarmament - giunge la notizia di questo importante appello indirizzato al Presidente Biden, per una revisione della Nuclear Posture Review
    22 luglio 2021 - Roberto Del Bianco
  • Economia
    Economia, occupazione, ecologia e mutamenti climatici

    L'acciaio "green" taglia del 75% la forza lavoro

    La cosiddetta "decarbonizzazione" dell'ILVA con forni elettrici basati su DRI richiede, secondo fonti sindacali, dai 350 ai 400 lavoratori per milione di tonnellate/anno di acciaio prodotte. Un taglio netto rispetto al 1.500 lavoratori per milione di tonnellate/anno di acciaio del tempo dei Riva.
    22 luglio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Editoriale
    La batteria 12 della cokeria dell'ILVA di Taranto va fermata

    Vince la cittadinanza attiva

    Vince contro le pretese dell'azienda di continuare a produrre nonostante tutto, nonostante la grave situazione sanitaria dovuta all'inquinamento. Impianti fuori norma, come la cokeria 12, non possono continuare a produrre.
    21 luglio 2021 - Associazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)