rappresentazione teatrale

"Oggi sposi...forse"

6 novembre 2004
ore 21:00 (Durata: 3 ore)

Ciao a tutti!
Volete passare una serata divertente?
Siete invitati alla commedia brillante "Oggi sposi...forse".
Il titolo già e tutto un programma, ma anche il resto promette bene!
Gli attori sono dilettanti ma presto saranno delle celebrità: hanno già vinto 2 premi!
Ci racconteranno la storia di una ragazza nel giorno delle sue nozze, attraverso personaggi e gag divertenti.
Non vi anticipo altro per non rovinarvi la sorpresa.....L'incasso della serata sarà devoluto ad Agata Smeralda, che si occupa di adozione a distanza e di promozione della dignità umana. In particolare i proventi di questa iniziativa serviranno a finanziare un progetto che ha come scopo aiutare le moltissime famiglie che abitano nella discarica del quartiere Sussuarana, alla periferia di Salvador.
Ecco la testimonianza di una volontaria che é in Brasile in questo periodo:
Le favelas sono enormi, autentiche città nella città, interi quartieri con decine di migliaia di persone che, ogni giorno, devono inventarsi qualcosa per racimolare il denaro per sfamare se stessi ed i propri figli. La situazione è drammatica. Vi faccio un esempio: il quartiere di Sussuarana, periferia di Salvador. Centomila abitanti, un unico “posto di salute” (sarebbe l’equivalente del nostro ambulatorio di medico generico); la scuola pubblica arriva solo fino alla quinta elementare, dopo di che i bambini restano in strada.
I giovani e gli adulti di Sussuarana sono in gran parte disoccupati. Sopravvivono grazie a quelli che qui si chiamano “biscates”, ovvero lavoretti, in genere giornalieri, con cui la gente tira avanti.
Il Progetto Agata Smeralda, come molti di voi già sanno, agisce soprattutto sulla prevenzione, cercando di evitare che i bambini trascorrano il loro tempo in strada e che invece possano frequentare, fin da piccolissimi, la scuola.
Stare per la strada, a Sussuarana come in molti altri quartieri di Salvador, significa entrare in contatto fin da subito con il mondo della droga e della violenza. Stare a scuola significa invece cominciare ad imparare, ad aprire la propria mente, a rendersi conto che, anche se si è poveri, si hanno delle qualità da sviluppare e dei diritti in cui credere. Significa rendersi conto che per questi diritti si può anche reclamare, gridare, scendere per la strada e far sentire la propria voce.

Sarà presente alla serata Padre Ferdinando Caprini, parroco del quartiere di Sussuarana. E' una persona di così grande umanità che vale veramente la pena di essere ascoltata.

Vi aspettimo numerosissimi!

Per maggiori informazioni:
Natascia Morara
347/58.62.550
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Conflitti
    Un forum per promuovere un appello contro la guerra

    Il conflitto in Ucraina e il ruolo del movimento per la pace

    In questa pagina web riportiamo le voci di tutti coloro che stanno partecipando ai webinar di PeaceLink con lo scopo di definire una piattaforma comune di obiettivi finalizzati a evitare una degenerazione dell'aspro confronto in atto fra la Russia e la Nato
    22 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Taranto Sociale
    Lo conferma lo studio dell'OMS

    Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica

    Da ora in poi, con i dati OMS che vanno a confermare le precedenti Valutazioni Danno Sanitario, non si può più considerare normale una situazione anomala. Questo rapporto dell'OMS a nostro parere costituisce notizia di reato.
    22 gennaio 2022 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)