esposizione

NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE Vietnam: dalla magia dei Colori alla magia della Vita

5 marzo 2005

In contemporanea con i festeggiamenti del trentennale dell'unità vietnamita (1975 - 2005), si terrà a Trento, dal 5 al 12 marzo presso lo Spazio Espositivo Foyer al Centro Servizi Culturali S. Chiara in via S. Croce 67, una mostra di arte contemporanea che spazierà dalla pittura alla fotografia.
Il viaggio "Nel Paese delle Meraviglie" vuole contrapporre e riflettere, come immagini allo specchio, arte e realtà, confrontando diverse visioni artistiche sulla società d'oggi. La mostra esprime quindi la complessa società contemporanea, e permette all'osservatore non solo di rimanere colpito ed affascinato dai capolavori e dalle immagini, ma anche di avere una migliore conoscenza ed un maggior rispetto verso le persone e le culture dalle quali le opere provengono.
I quadri in esposizione appartengono ai grandi Maestri vietnamiti dell'arte figurativa contemporanea (Dao Hai Phong, Do Hoang Tuong, Nguyen Dieu Thuy, Nguyen Thanh Binh, Pham An Hai), mentre le immagini fotografiche sono state raccolte dal cooperante Luciano Moccia, impegnato da anni in Vietnam con il Gruppo Trentino di Volontariato (GTV) e profondo conoscitore della realtà di questo paese.
La mostra, oltre ad essere un tributo agli artisti di talento di questo splendido Paese, offre anche l'opportunità di aiutare concretamente il popolo del dragone. Una sala sarà infatti dedicata alla presentazione dei progetti di cooperazione e sviluppo che il GTV ha realizzato in Vietnam, all'interno della quale sarà possibile dare un contributo per il futuro progetto di sviluppo delle risorse umane a favore dell'Unione delle Donne di Cao Bang e per altri piccoli, ma non per questo meno importanti, interventi, soprattutto a favore dei bambini (attrezzature per la scuola di An Lac, materiale scolastico per i bambini ciechi di Cao Bang, attrezzature per l'orfanatrofio di Bac Giang). Inoltre anche una parte del ricavato della vendita delle opere sarà devoluto a favore dei progetti di cooperazione e sviluppo dell'Associazione.

Per maggiori informazioni:
Vanzetta Irwin
3333868583
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1991: Alle ore 0,50 inizia la Guerra del Golfo, la prima dopo la fine della Guerra Fredda

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)