evento

Padre Alex Zanotelli al Campus di Montecatini organizzato da Macramè e dalla Provincia di Pistoia

27 ottobre 2005
ore 12:00 (Durata: 8 ore)

Padre Alex Zanotelli è tra gli invitati, insieme a don Ciotti e Giancarlo Caselli, al Campus di Montecatini, dedicato alla riflessione e al lavoro sulle tematiche della costruzione di cittadinanza, rivolte al mondo giovanile.
Padre Alex condurrà nel pomeriggio del giorno 27 un lavoro di gruppo che coinvolgerà varie decine di giovani.

Al Campus saranno presenti oltre 600 ragazzi delle scuole, in età dai 15 ai 19 anni, in rappresentanza di buona parte delle regioni italiane.
Due gruppi di adolescenti stranieri, uno dalla Polonia, uno dal Brasile, porteranno il saluto e l'esperienza delle buone pratiche di creazione e riflessione sulla cittadinanza in atto nei loro contesti.

La manifestazione di Montecatini intende diventare un’occasione ricorrente ed importante di scambio a livello nazionale che, annualmente, può dare voce a quei progetti che lavorano per promuovere esperienze di cittadinanza agita e denunciare quelle di cittadinanza negata, permettendo così di intrecciare nodi e tessere relazioni per mettere in comunicazione ed allargare la rete dei soggetti interessati.
Cittadini non si nasce, ma si diventa è il Manifesto nazionale sulla cittadinanza scaturito dal lavoro realizzato nelle plenarie e nei seminari di approfondimento svoltisi a Montecatini nell’aprile 2004; il Manifesto si presenta come una raccolta di appunti sulla cittadinanza e sarà diffuso su tutto il territorio nazionale attraverso il progetto ALBACHIARA, diventando cos“ un utile strumento di riflessione e confronto per moltissimi giovani, per le istituzioni e per tutti coloro che desiderano lavorare su questi temi.
Il testo definitivo del Manifesto, arricchito dei vari contributi raccolti durante l’anno, verrà presentato nell’evento che si svolgerà a Montecatini nell’ottobre 2005.
La Provincia di Pistoia curerà la Segreteria organizzativa nazionale dell’evento sulla cittadinanza diventando così punto di riferimento per tutti coloro che, a qualunque titolo, vorranno partecipare al progetto per portare un contributo sia legato alla fase di socializzazione e diffusione nazionale del Manifesto, sia legato all’evento di Montecatini 2005.

''E' interesse della Provincia di Pistoia - afferma l'assessore alle politiche sociali Gai - diffondere come modello di buone pratiche l'esperienza pistoiese che nella nostra provincia ha coinvolto scuole, associazioni ed enti locali nel progetto Macrame' e consolidare le modalita' di confronto e scambio tra il mondo dei giovani e quello degli adulti. Il Campus di Montecatini, in sostanza, intende essere proprio questo, cioe' un luogo nel quale giovani e adulti si incontrano, si confrontano e condividono le loro idee e i loro progetti sulla cittadinanza a livello locale e globale''.

Per maggiori informazioni:
Antonio Vermigli
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Ecologia
    Il bla bla bla denunciato da Greta Thunberg è la verità

    Verso Glasgow: salviamo il clima con il disarmo e senza il nucleare

    I nostri obiettivi da portare come ecopacifisti alla Cop26 sono l’inserimento dell’impatto delle attività militari e del disarmo negli accordi di Parigi e lo sbarramento al rientro in gioco della lobby nucleare.
    23 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Laboratorio di scrittura
    Da vent’anni contrasta il racket della prostituzione

    Le sue parole sono state per me una carezza

    Adelina Alma Sejdini in passato ha vinto molti mostri. Oggi una brutta malattia e l'indigenza la stanno mettendo a dura prova
    19 ottobre 2021 - Maria Pastore
  • Editoriale
    Difendiamo chi ci difende, ovvero i “whistleblower” (le “gole profonde”)

    Per proteggerci dai reati alimentari, ambientali e altri, tuteliamo meglio i nostri “whistleblower”

    Quanti dipendenti di aziende alimentari, sapendo di frodi commesse dalla loro azienda, rinunciano a denunciarle per paura di rappresaglie? Idem per gli altri tipi di azienda. E noi ne paghiamo le conseguenze! Oggi chi denuncia reati è insufficientemente tutelato. Ne sa qualcosa Julian Assange.
    21 ottobre 2021 - Patrick Boylan
  • Latina

    Honduras e diritti umani, un cinismo strutturale

    Stigmatizzazione, criminalizzazione, persecuzioni giudiziarie ed assassinio di attivisti fanno dell’Honduras uno dei paesi più letali per chi difende terra e beni comuni
    20 ottobre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Pace
    Julian Assange dimenticato da gran parte del mondo pacifista italiano

    Assange, simbolo mondiale della libertà di stampa

    L’Associazione PeaceLink – Telematica per la pace, vuole rilanciare le molteplici petizioni attive nel mondo a sostegno di Julian Assange, incriminato per aver rivelato i più efferati crimini di guerra compiuti e perpetrati dagli Stati Uniti nelle ultime guerre, a partire da Iraq e Afghanistan
    20 ottobre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)