convegno

ETICA E SVILUPPO LOCALE IN CALABRIA

7 novembre 2005

ETICA E SVILUPPO LOCALE IN CALABRIA
Convegno di avvio progetti Equal “Robinia” e “Potamos”

Quanto è successo in questi giorni ci impone una riflessione seria sul futuro di
questa regione. Si farà il punto di quanto è stato realizzato in regione da una
rete di soggetti composta dal PROGETTO POLICORO, dal movimento di animazione
territoriale legato a mons. Bregantini, dalle cooperative sociali aderenti a
CGM in Calabria.
Il tutto per rilanciare una nuova realtà, eticamente fondata, che operi e
rifletta sul bene comune e su un vero cambiamento, urgente e necessario in
Calabria.
Il convegno si svolgerà il 7 novembre p.v. e avrà inizio alle ore 9:30 presso l'Auditorium Comunale di Roccella Jonica.

Programma:
Saluti delle autorità

Dalla marginalità alla reciprocità: 10 anni di lavoro nella Locride
Pietro Schirripa presidente della cooperativa Valle del Bonamico:

Presentazione dei 2 Equal: “Progetto Robinia” e “Potamòs”

Etica e Sviluppo Locale in Calabria
Vincenzo Linarello, presidente del Consorzio Sociale GOEL

Il ruolo della Cooperazione Sociale in Calabria
Paolo Ferraro, responsabile del Polo CGM Calabria

I “gesti concreti” del Progetto Policoro in Calabria
Sergio Principe, presidente della Fondazione Episcopale “San Bruno”

I territori e lo Sviluppo Locale
Antonio De Marco, direttore Fondazione Field

Rapporti di reciprocità Nord – Sud
Michele Odorizzi, vice-presidente Federazione Trentina delle Cooperative

Bene Comune e Giustizia Sociale
Johnny Dotti, presidente nazionale di CGM - Welfare Italia

Durante il convegno interverranno:

Agazio Loiero, presidente della Regione Calabria
Mario Pirillo, assessore all’Agricoltura e Forestazione Regione Calabria
Doris Lo Moro, assessore alla Sanità e Politiche Sociali Regione Calabria
Grazia Sestini, sottosegretario Ministero del Welfare
Franco Giordano, capogruppo alla Camera di Rifondazione Comunista
Luciano Violante, capogruppo alla Camera dei Democratici di Sinistra

Conclude:
mons. Giancarlo Brigantini, Vescovo della Diocesi di Locri-Gerace

Nella stessa mattinata inoltre, verranno presentati:
- due progetti Equal,
- i dati del lavoro prodotto sino ad oggi.
- le istanze etiche, di legalità e di cambiamento che rivolgiamo con forza allo
Stato, ma anche alla politica e alla società calabrese.

Se qualcuno dovesse essere interessato a parteciparvi, è pregato di mettersi in
contatto con me, in modo da poter spedire l’invito.

Federica.hermes@consorziosociale.coop
promozione@consorziosociale.coop
0964.419191

Federica

Per maggiori informazioni:
Consorzio Goel
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    Bajo Aguán, una tragedia infinita

    Nuova ondata di attacchi e di omicidi contro contadini e difensori dell'ambiente
    26 gennaio 2023 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • PeaceLink
    Intervista ad Alessandro Marescotti

    «Nel 1980 avevo capito che l’informatica avrebbe cambiato completamente la società»

    Gli anni dell’università, poi la laurea in filosofia, la prima calcolatrice programmabile Texas TI58. Poi l'esperienza da programmatore, prima di diventare insegnante di Lettere. Un racconto che arriva infine alla nascita di PeaceLink, la telematica per la pace
    24 gennaio 2023 - Italia che cambia
  • Ecologia
    Video con l'intervento di Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink

    Audizione di PeaceLink sul decreto che istituisce lo scudo penale per l'ILVA

    "Il decreto non è emendabile e se viene convertito in legge equivale a riportare in Italia la pena di morte, per di più verso persone innocenti di cui non conosciamo nome, sesso, età e volto".
    24 gennaio 2023 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    Dina Boluarte continua ad utilizzare la mano dura

    Perù: prosegue il conflitto sociale

    Gran parte delle morti dei manifestanti sono state provocate da proiettili sparati da armi da fuoco in dotazione alla polizia e all’esercito
    23 gennaio 2023 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)