proiezione

DIRITTI D'AUTORE Rassegna di documentari d'autore sui temi della globalizzazione

18 novembre 2005
ore 20:30 (Durata: 2 ore)

18 e 25 Novembre, 2 Dicembre 2005

Programma della rassegna:

18 Novembre proiezione del documentario THE TAKE (durata 93') di Avi Lewis
e Naomi Klein.

Alla vigilia della grave crisi economica argentina del 2001, nei sobborghi
più poveri di Buenos Aires, trenta operai disoccupati si "organizzano",
entrano nella fabbrica dove hanno lavorato, che ora è inattiva, e si
rifiutano di uscire. Quello che vogliono è far ripartire le macchine e
riuscire a far riprendere la produzione, sfidando i capi, le banche che
considerano la fabbrica solo un ammasso di metallo da svendere. Questi
operai rivendicano così non solo il diritto al lavoro, ma si battono contro
un sistema economico che ha gettato un paese come l'Argentina in una crisi
economica senza precedenti.
Il documentario è realizzato dalla famosa autrice del bestseller "No logo",
Naomi Klein insieme al marito giornalista Avi Lewis.
A seguire incontro-dibattito

25 Novembre proiezione del documentario SURPLUS. Terrorized into being
consumers (durata 52') di Erik Gandini e del doc. TRAINSTOPPING (durata 8')
di Sebastiano Sallustio .

Le contraddizioni del mondo moderno si materializzano nelle immagini della
tv, nei volti dei capi politici, nei simboli del consumismo, negli scontri
durante il G8, nel lavoro di operai indiani, nella Cuba di Fidel Castro. Il
regista si è affidato in gran parte alle potenzialità del montaggio e del
commento musicale, dai quali nasce la vera e propria denuncia.
L'accostamento ragionato in termini sarcastici di voci e immagini (molto
utilizzata la reiterazione) sono la maniera più efficace per l'evidenziare
l'assurdità di un mondo in cui "il 20% della popolazione consuma l'80%
delle risorse". Nel 2003 Surplus ha vinto il Silver Wolf award, come
miglior documentario al festival IDFA di Amsterdam.

Il breve documentario Trainstopping racconta l'occupazione dei binari della
stazione di Giovinazzo da parte di un gruppo di pacifisti. Il tentativo è
quello di impedire, con il proprio corpo, il passaggio di un convoglio di
armi destinato alla guerra in Iraq. E più in generale richiamare
l'attenzione sulla Puglia intesa come terra di accoglienza e di pace.
A seguire incontro con il regista Sebastiano Sallustio

2 Dicembre proiezione del documentario ROGER & ME (durata 91') di Michael
Moore.

A metà degli anni '80 la General Motors, la più grande fabbrica di
automobili del mondo, chiude la sua sede nella cittadina di Flint, negli
USA, licenziando 35000 persone su 150000 abitanti. Il regista Michael
Moore, originario proprio di Flint, cerca invano di intervistare il
presidente della General Motors, per invitarlo a vedere di persona le
terribili conseguenze che ha avuto sulla vita di migliaia di operai la
decisione di chiudere lo stabilimento.
Roger and Me è il primo documentario di Michael Moore, diventato famoso in
tutto il mondo nel 2002 con il pluripremiato "Bowling a Columbine"
vincitore, tra gli altri, dell'Oscar 2002 come miglior film documentario.
Il suo ultimo documentario Fahrenheit 9/11 ha vinto invece la Palma d'oro
al Festival di Cannes 2004.

Incontro con Nico Perrone, docente di Storia dell'America presso
l'Università di Bari e Host Professor presso l'Università di Roskilde
(Danimarca)

Per maggiori informazioni:
338.8849405 (Gianluca Sciannameo) 080.9909447
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    24.583,2 milioni di euro esclusi i finanziamenti per le missioni internazionali e del MISE

    Questione di valori: la corsa al riarmo italiano inseguendo l'America di Biden e NATO 2030

    il termine “assenza di occidente” era presente nel Rapporto sulla sicurezza di Monaco 2020 e rifletteva il diffuso sentimento di disagio e irrequietezza di fronte alla crescente incertezza sul futuro
    19 aprile 2021 - Rossana De Simone
  • Disarmo
    Una speranza di cambiamento mondiale

    Agenda ONU per il disarmo nucleare

    Le armi nucleari sono le armi più pericolose sulla terra. Una piccola ogiva può distruggere un'intera città, ma qui parliamo di arsenali che possono sterminare centinaia di milioni di persone, mettendo a repentaglio l'ambiente naturale e la vita delle generazioni future
    14 aprile 2021 - Laura Tussi
  • Taranto Sociale
    A cura di Max Perrini

    Video su Taranto, l'ambiente e la salute

    Il Comitato cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto ha creato un canale su Youtube. Vi riportiamo il link per accedervi
    Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    E' in Germania, ha 220 mila abitanti e ha creato 13 mila posti di lavoro nella green economy

    Friburgo, i sette impatti della Green City

    Non e' una citta' ma una esperienza di anticipazione del futuro; nel tempo indicativo esiste il 'futuro anteriore' e Friburgo e' qualcosa che viene prima del futuro. Questi sono i primi sette impatti che Friburgo ha avuto su di me
    20 luglio 2012 - Alessandro Marescotti
  • Citizen science
    Open Data Sicilia 2021

    Monitoraggio della qualità dell'aria in provincia di Siracusa

    PeaceLink presenta una semplice ma importante iniziativa per liberare i dati del monitoraggio ambientale e renderli così fruibili a tutti
    16 aprile 2021 - Francesco Iannuzzelli
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)