seminario

Insieme per un’ITALIA NONVIOLENTA

12 maggio 2006
ore 14:30

all’indomani delle elezioni politiche incontriamoci a Riccione
E’ tempo di costruire una politica nuova: una politica di pace.

21° Seminario nazionale della Tavola della Pace

Vieni anche tu!

Ore 14.30: accoglienza e registrazione
Ore 15.30 – apertura del seminario
Saluto del Sindaco del Comune di Riccione
Saluto del Presidente del Consiglio provinciale di Rimini

Ore 15.45 – 17.45 Prima sessione
Facciamo pace con l’Italia
Le (e) lezioni del 9-10 aprile: discutiamone. Cosa chiediamo al nuovo Governo e al nuovo Parlamento? Gli impegni e le proposte per una politica di pace dell’Italia. L’agenda dei primi 100 giorni per riconciliarci con il mondo.

*Al dibattito sono invitati anche i nuovi parlamentari: ci sono molte cose urgenti da fare insieme.

Ore 21.00 Incontro con i familiari delle vittime del terrorismo
Perdonarsi per un futuro di Pace
John Titus, Peaceful Tomorrows – familiari delle vittime dell' 11 settembre per un domani di Pace. Saranno presenti esponenti israeliani e palestinesi dell’associazione dei familiari delle vittime del terrorismo “The Parents Circle-Families Forum”


sabato 13 maggio 2006

Ore 9.00 – 13.00 Riunione dei gruppi di lavoro sul programma della Tavola della pace
1. Il comitato italiano per l’Africa (contro la miseria e l’ingiustizia verso il Forum Sociale Mondiale di Nairobi 2007)

2. L’agenda del disarmo

3. Per un’informazione e una comunicazione di pace

4. I giovani e la pace

5. Riprendiamoci l’Onu

6. Contro il terrorismo, la guerra e le armi nucleari: facciamo pace in Medio Oriente (Iraq, Iran, Israele, Palestina, Afghanistan,…)


Ore 13.15: pranzo
Ore 14.45 – 15.30
Presentazione dei risultati dei Gruppi di lavoro
Ore 15.30 Sessione conclusiva

Insieme per un’Italia nonviolenta.

L’Agenda della pace è molto vasta e complessa ma solo un’azione coordinata può accrescere l’efficacia di chi vuole la pace. Definiamo insieme gli obiettivi e il programma della Tavola della pace nel 2006-2007.

Ore 18.30: Saluti e chiusura del Seminario

Ore 19.00: Festa del Convivio dei Popoli
Cena offerta del Convivio dei popoli per la Pace a cura della cooperativa Harissa e realizzata con prodotti del commercio equo e solidale .
Musica dal vivo con Manlio Santini


--------------------------------------------------------
(*) Programma aggiornato il 19 aprile 2006


Per maggiori informazioni:
Tavola della Pace, via della viola 1 (06122) Perugia
075/5736890 - fax 075/5739337
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)