conferenza

Il microcredito: uno straordinario strumento per lo sviluppo

10 maggio 2006
ore 17:00 (Durata: 2 ore)

Interverranno:
Prof.ssa Luisa Brunori (Docente di Psicologia dei Gruppi, Università di Bologna);
Prof. Stefano Zamagni (Docente di Economia Politica, Università di Bologna).
Antonio Andreoni (Operatore di micro.Bo)

L’incontro si propone di fare una breve analisi sul fenomeno “povertà” a Bologna e di spiegare, attraverso l’esperienza di micro.Bo, come l’Università si possa trasformare da luogo di solo apprendimento a luogo di creazione di possibili soluzioni pratiche ai problemi sociali, gettando così un “ponte” tra Università e Città.
Verrà presentato il microcredito come strumento di sviluppo e di recupero delle fasce deboli della popolazione. Attraverso piccoli crediti sulla fiducia si dà la possibilità ai soggetti coinvolti di recuperare la capacità di provvedere a sé, sia economicamente, sia dal punto di vista delle relazioni personali e sociali.
L’incontro intende inoltre promuovere una riflessione sull’interazione tra l’aspetto relazionale-psicologico e quello economico-sociale che il fenomeno del microcredito sottende. Il progetto micro.Bo vuole essere, infatti, anche un’occasione per approfondire la ricerca, in una prospettiva che osserva contemporaneamente gli effetti psicologici, sociali ed economici e le loro interazioni.

L’iniziativa, inoltre si inserisce all’interno di un ciclo di conferenze interfacoltà che coinvolge diverse associazioni.
Questi incontri si prefiggono un duplice obbiettivo. Da un lato far conoscere alla città di Bologna e all’Università le associazioni promotrici dell’iniziativa e dall’altro provare a costruire un ponte tra Università e Città, tra teoria e pratica.
Infatti, la caratteristica che accomuna le associazioni suddette è proprio il fatto di essere nate tutte all’interno dell’Università, grazie alla proficua collaborazione tra studenti e docenti, e di occuparsi di problematiche sociali legate alla Città, proponendo soluzioni innovative, frutto dell’unione tra conoscenze teoriche apprese nel corso degli studi e applicazioni pratiche.

Per maggiori informazioni:
micro.Bo
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)