festa

FESTAMBIENTE VICENZA 2006 V EDIZIONE - 22 23 24 25 GIUGNO AL PARCO FLUVIALE RETRONE

24 giugno 2006
VICENZA (VI)
Parco fluviale del Retrone Via Malvezzi, Circoscrizione n° 7 Ferrovieri Vicenza. Dalla stazione FS prendere autobus n° 4 direzione Sant'Agostino. All'uscita della autostrada VI-OVEST prendere per la fiera lì c'è un bus-navetta gratuito il sabato e la domenica dalle ore 18.00 alle ore 1.00 che parte ogni 15 minuti.

Legambiente, circolo Parco Retrone di Vicenza, in collaborazione con altre associazioni vicentine operanti nel volontariato ambientale e sociale, organizza, per il quinto anno consecutivo, Festambiente che si svolgerà nei giorni 22-23-24-25 Giugno 2006 presso il parco fluviale Retrone, grande e splendido parco cittadino situato nella circoscrizione dei Ferrovieri a ridosso della magnifica cornice dei Colli Berici.

Cos'è Festambiente Vicenza?
Festambiente Vicenza è una festa-azione sugli stili di vita sostenibili.
Obiettivi di Festambiente sono: far sperimentare ai partecipanti le "giuste pratiche" della sostenibilità e della solidarietà sociale, economica e ambientale in una cornice di divertimento, tranquillità, serenità e perfetto relax; contribuire alla diffusione di una economia solidale e attenta al rispetto delle risorse naturali; fornire esempi concreti per praticare quotidianamente un consumo più responsabile; chiarire le motivazioni ideali e culturali per la scelta consapevole di uno stile di vita sostenibile.
Nasce nel 2001 da un'idea di Legambiente e Rete Lilliput. È promossa, fin dalla prima edizione del 2002, da un gran numero di associazioni vicentine fra cui le botteghe del commercio equo, le organizzazioni sindacali. Le precedenti quattro edizioni hanno visto la partecipazione crescente di migliaia di cittadini, l'ultima edizione è stata un successo di pubblico e di critica: circa 20 mila visitatori in 4 giorni.

Sapori dal mondo per conoscerlo.
La grande attenzione per le proposte enogastronomiche di alta qualità rende, a livello regionale, la festa unica nel suo genere. Si propone infatti una cucina biologica, vegetariana, con prodotti locali, e, per un primo dialogo con le altre culture, si completa il menu con ricchi piatti etnici ed equosolidali grazie all'intensa collaborazione con le comunità di migranti residenti sul territorio vicentino. Anche l'osteria propone birra e vini biologici.

La piazza delle "giuste pratiche".
Festambiente Vicenza V edizione è una festa delle associazioni, un percorso, un luogo condiviso che si crea assieme. Il cuore della manifestazione è la piazza delle "giuste pratiche" con oltre 70 tra associazioni e aziende partecipanti che completano e arricchiscono la festa con le loro proposte, progetti, servizi, prodotti, attività e laboratori creativi. Fra tutte da
ricordare la presenza della città delle bambine e dei bambini, realizzata da Arciragazzi, uno spazio-gioco in cui i bambini sono i protagonisti di giochi e laboratori ludico-ambientali; la boicottega di Gocce di Giustizia, un negozio virtuale dove misurare se si è consumatori attenti e responsabili; il ciclocomio dove riparare e conoscere la propria bicicletta; il laboratorio sul software libero; lo sportello energia per conoscere ed informarsi sulle energie rinnovabili utilizzate in un ambito domestico; il laboratorio del gusto; . al centro della piazza è posto l'equobar dove si trovano esclusivamente caffè e prodotti del mercato equo e solidali.

Programma Festambiente 2006.
Ci sono concerti e spettacoli, teatro e cabaret con artisti di rilievo
nazionale, e si propone anche una molteplicità di momenti di riflessione culturale sviluppati con metodologie adatte a tutte le età (laboratori creativi, mostre fotografiche, attività sportive, dibattiti, cineforum, .).

Dibattiti. Giovedì 22 giugno si affronta il tema della decrescita, partendo dalle teorie economiche che la definiscono si cerca di stabilire il nesso con le problematiche del mondo del lavoro: a confronto Mauro Bonaiuti, docente di Economia e autore di Obiettivo decrescita, Massimo Serafini di Legambiente Nazionale, Paolo Nerozzi, CGIL nazionale. Venerdì 23 giugno si
affronta il tema della legalità con un gruppo di ragazzi della Locride, con il procuratore Capo di Torino Giancarlo Caselli, con Enzo Ciconte, esperto della Commissione Antimafia. Sempre venerdì si svolge anche un dibattito sul referendum costituzionale. Sabato 24 giugno due dibattiti uno sulle problematiche del territorio veneto e uno sulla situazione attuale in Palestina dopo le ultime elezioni: presente Ali Rashid, rappresentante OLP in Italia. Domenica 25 si parla di cambiamenti climatici con la presenza del meteorologo Luca Lombroso (noto per la sua presenza nei programmi TV di
Fabio Fazio); a seguire un dibattito sullo sviluppo urbano di Vicenza con l'amministrazione vicentina e Anna Marson, docente di urbanistica allo IUAV di Venezia.

Spettacoli. Giovedì 22 concerto ska di Atletico Spoleto, musiche con influenze swing, rap, bossanova, punk, sound afro-antilliano e influssi balcanici. Venerdì 23 una proposta di teatro conferenza-spettacolo Ch'el Segnur fermi la vuere civile antimilitarista con Emilio Franzina e la Piccola Bottega Baltazar. Sabato 24 ci sono due spettacoli: direttamente da Zelig Circus spettacolo di cabaret con i comici Bove e Limardi, testi di
Enzo Iannacci, preceduto da Armonie nella notte di San Giovanni, parole e suoni di Pino Costalunga. Domenica 25 sera omaggio a Fabrizio de Andrè con il concerto dei Mercantinfiera.

Cinema all'aperto. Per i nottambuli e per chi non vuol tornare a casa consigliamo la rassegna cinematografica di mezzanotte: un film per serata su pace, giustizia, ambiente e solidarietà.

Coerenza della festa.
Festambiente Vicenza V edizione si certifica AzzeroCo2, poiché neutralizza l'anidride carbonica prodotta. La CO2 , prodotta dal consumo di materia o energia durante questa festa, viene completamente compensata e neutralizzata sostenendo progetti di riforestazione in Italia e all'estero.
Festambiente Vicenza è anche 100% biodegradabile: non si vendono lattine, ma solo bottiglie di vetro, non si usano posate, piatti e bicchieri, in plastica, ma solo in mater-B o legno e cellulosa biodegradabili.
A Festambiente Vicenza è conveniente venire in bicicletta o in autobus, infatti sabato e domenica è disponibile un bus-navetta gratuito che fa la spola dal parcheggio della fiera (casello autostradale VI-OVEST) fino al parco del Retrone.

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

  • ott
    23
    mer
    dibattito

    Dignità  e fratellanza di tutti gli esseri umani

    via cavour - Taranto (TA)
    Dignità  e fratellanza di tutti gli esseri umani
    In occasione dei 400 anni dalla prima deportazione dei neri d'Africa in America, dei 74 anni dalla fondazione dell'ONU dei 30 anni dalla caduta del ...
  • ott
    25
    ven
    evento

    Volisma? Storie di donne Rom - Spettacolo di Sara Aprile

    Libreria Teatro Tlon, Via Federico Nansen, 14, 00154 Rome - Roma (RM)
    Volisma? Storie di donne Rom - Spettacolo di Sara Aprile
    Volisma? Storie di donne Rom scritto, diretto e interpretato da Sara Aprile. Con il patrocinio di Amnesty International - Italia, ANPIT e ...
  • nov
    1
    ven
    evento

    RiseUpForRojava - corteo solidale

    Piazza della Borsa, 34121 Trieste TS, Italia - Trieste (TS)
    RiseUpForRojava - corteo solidale
    RISE UP FOR ROJAVA - CORTEO SOLIDALE Nella giornata internazionale in solidarietà con la resistenza del Rojava, anche a Trieste torniamo in ...
  • nov
    9
    sab
    incontro

    PeaceLink For Future

    Casa per la Pace, Via Quintole per le rose, 131 - 50023 - Tavarnuzze - Impruneta (FI)
    PeaceLink For Future
    Tre seminari formativi su pace, ecologia e solidarietà con filo conduttore la cittadinanza attiva, e in particolare la cittadinanza digitale. ...
  • nov
    9
    sab
    evento

    Rifugiati Ambientali

    La Scighera, via candiani, 131, 20158 - Milano (MI)
    Rifugiati Ambientali
    Un incontro pubblico di informazione, formazione e confronto su un tema cruciale, urgente e che rende evidenti le connessioni tra emergenza climatica, ...
  • nov
    10
    dom
    incontro

    PeaceLink For Future

    Casa per la Pace, Via Quintole per le rose, 131 - 50023 - Tavarnuzze - Impruneta (FI)
    PeaceLink For Future
    Tre seminari formativi su pace, ecologia e solidarietà con filo conduttore la cittadinanza attiva, e in particolare la cittadinanza digitale. ...
  • feb
    7
    ven
    evento

    Comunicazione Non Violenta (Tra Giraffe e Sciacalli)

    AIBPF-MF Associazione Italiana per il benessere psico fisico Memento Futuri, Viale Europa 139, 74122 Taranto - Taranto (TA)
    Comunicazione Non Violenta (Tra Giraffe e Sciacalli)
    Comunicazione Non Violenta (Tra Giraffe e Sciacalli) GRATUITO per Psicologi iscritti all'ordine della Puglia La comunicazione non violenta (CNV), ...

Ricerca eventi

Dal sito

  • PeaceLink
    Come funziona e perché è importante

    Il nuovo calendario di PeaceLink

    Il calendario di PeaceLink condivide le informazioni senza condividere pubblicità. Questo calendario può diventare un servizio nazionale di grande utilità, una sorta di quotidiano online dell'Italia ecosolidale che si muove ogni giorno per affermare idee e valori.
    19 ottobre 2019 - Redazione PeaceLink
  • PeaceLink
    Istruzioni per l'uso

    Come ricevere i comunicati di PeaceLink

    Da oggi i giornalisti possono ricevere i comunicati di PeaceLink sul cellulare tramite Telegram o Facebook. E chiunque può chiedere di riceverli con un semplice click su questa pagina web.
    22 ottobre 2019 - Alessandro Marescotti
  • PeaceLink
    Cittadinanza digitale, istruzioni per l'uso

    Gli strumenti social per collaborare con PeaceLink

    Sette modi per fornire informazioni, rilanciare le notizie e incontrare chi vuole sostenere la pace, l'ecologia e la solidarietà sui social network. Ecco alcuni degli argomenti che tratteremo nell'incontro PeaceLink for Future del 9 e 10 novembre a Tavarnuzze (FI).
    22 ottobre 2019 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Recensione di Sonia Bellin, giornalista e critica musicale

    "Riace. Musica per l'Umanità" con Mimmo Lucano - Recensione di Sonia Bellin

    “Mimmo Lucano è prima di tutto, soprattutto un mentsch. E’ un giusto che arriva a sfidare la 'legalità' se essa si pone a servizio dell’ingiustizia.” Moni Ovadia
    21 ottobre 2019 - Laura Tussi
  • Latina
    Un intero paese in piazza contro il caro trasporti

    Cile: la battaglia di Santiago

    La polizia del presidente Piñera reprime senza pietà, ma la rivolta ha come obiettivo il modello economico neoliberista e non si placa
    21 ottobre 2019 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.27 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)