happening

V edizione il “Festival delle Culture

23 settembre 2006

L’AQUILA, città di Pace(Pescara-Abruzzo). È giunta alla sua V edizione il “Festival delle Culture”, organizzato dall'associazione culturale “L'Impronta”,(presidente dott.ssa Luisa Stifani), che animerà il centro storico dell'Aquila dal 23 al 30 settembre. Otto giornate di cultura, mostre, convegni, musica all'insegna della solidarietà e dell'integrazione tra le diverse culture. *******

Il ricco programma è stato presentato questa mattina, dal coordinatore del Festival Salvatore Romano, dal sindaco dell'Aquila Biagio Tempesta e dal vice sindaco Ernesto Placidi.
L'integrazione sarà il filo conduttore della V edizione del Festival che si è aperto sabato 23 con il convegno “Incontro con le culture del mondo” al quale hanno partecipato le massime autorità religiose ed istituzionali dell'Aquila.
Anche la beneficenza ha un ruolo di primo piano: l'incontro di calcio tra la Nazionale Parlamentare e il Comune dell'Aquila rappresenta uno dei momenti più importanti del Festival.
L'incasso della partita sarà devoluto a favore dell'associazione AIL per contribuire alla realizzazione di un reparto di Ematologia e di un Centro per lo studio e l'applicazione clinica delle cellule staminali emopoietiche all'Aquila, per migliorare la qualità della vita dei malati e dei loro famigliari.
Sabato 30 Angelo De Nicola presenterà il suo nuovo romanzo “La missione di Celestino” alla Carispaq, a seguire si terrà il convegno “Voci di pace”, con la partecipazione del presidente provinciale della Croce Rossa Italiana Luigi Sigismondi e Agnese Ginocchio, cantautrice per la pace e la nonviolenza.
Tra le viarie manifestazioni sono previste mostre dedicate all'integrazione culturale, spettacoli per bambini organizzati dalle associazioni culturali locali, convegni e concerti di musica rock, gospel e jazz, seminari di danza, proiezioni di film.
Il Festival si chiuderà sabato 30 in Piazza Duomo a partire dalle 16,30 con la No-stop musicale, un grande concerto di musica etnica, che vedrà la partecipazione di musicisti abruzzesi, messicani ed africani con la partecipazione di Agnese Ginocchio, cantautrice e testimonial di Pace.
Il sindaco Tempesta ha sottolineato «l'aspetto gioioso ed interculturale del Festival» che da quest'anno vede la partecipazione di numerose associazioni locali e nazionali, tra cui anche la CRI dell'Aquila.
Insomma una preziosa occasione per favorire la conoscenza ed il rispetto delle culture e delle tradizioni diverse dalle nostre.

Comunicato stampa
info:

Per maggiori informazioni:
Associazione per la cultura di Pace: l'Impronta,presidente dott.ssa Luisa Stifani
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1991: Alle ore 0,50 inizia la Guerra del Golfo, la prima dopo la fine della Guerra Fredda

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)