presidio

MARZO 1959 – MARZO 2004 Continua la resistenza dei tibetani!

10 marzo 2004
ore 10:00 (Durata: 1 ore)

In occasione del 45° anniversario dell’insurrezione di Lhasa, la Comunità Tibetana in Italia organizza un presidio davanti al Consolato della Repubblica Popolare Cinese, Via Benaco 4, Milano.

Con questa manifestazione pacifica, la Comunità Tibetana intende:

· ricordare l’insurrezione popolare del 10 marzo 1959
· chiedere la prosecuzione del dialogo, senza alcuna precondizione, tra Pechino e i rappresentanti del Dalai Lama
· chiedere ai rappresentanti della Repubblica Popolare Cinese il rispetto dei diritti umani e dell’identità storica e culturale del popolo tibetano
· chiedere la liberazione dei prigionieri politici, a partire da Tenzin Delek Rinpoche e dal Panchen Lama.

Per dire “basta” alle intimidazioni, agli arresti arbitrari e ai processi farsa e per ricordare il diritto del popolo tibetano alla propria libertà e al rispetto della propria cultura e tradizione, la Comunità Tibetana invita tutti coloro che in Italia sono a fianco del popolo tibetano e ne condividono le legittime rivendicazioni ad aderire alla manifestazione.

ore 10.00 ritrovo in Via Benaco (bandiere, striscioni, foto Delek Rinpoche, Panchen Lama)
ore 10.30 preghiera e canto tibetano
ore 11.00 richiesta di essere ricevuti dal console e/o richiesta di consegna al console di una lettera da parte della Comunità Tibetana e dei TSG
ore 11.30 fine manifestazione.

Per maggiori informazioni:
Gunther Cologna
3391005571
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Editoriale
    Svolta storica nel diritto internazionale

    Da oggi le armi nucleari diventano illegali

    Entra in vigore il TPNW (Treaty on the Prohibition of Nuclear Weapons), detto anche TPAN (Trattato di Proibizione della Armi Nucleari. Le armi nucleari vengono messe al bando in quanto armi indiscriminate. E' una vittoria del movimento pacifista internazionale e della campagna ICAN.
    22 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Un evento online promosso da Abolition 2000

    All’entrata in vigore del TPAN, ricordando la prima Risoluzione delle N.U.

    Ecco dei giorni che sembrano incastrarsi in un incrocio di eventi e di opportunità per l’obiettivo del disarmo atomico. Il nuovo Presidente U.S.A. Biden. Il TPNW. E il 75° anniversario della Risoluzione 1 (1) delle Nazioni Unite
    21 gennaio 2021 - Roberto Del Bianco
  • Disarmo
    Il trattato TPAN ha raggiunto la sua attuazione

    Nucleare civile e militare: una bomba!

    Il trattato ONU TPAN per la proibizione delle armi nucleari il 22 gennaio 2021 entra in vigore, anche se ha dei limiti perché non è stato ancora né firmato, né ratificato da nessuno dei paesi che detengono l’arma nucleare
    17 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Latina

    Honduras, l'esodo della disperazione

    Anno nuovo, nuove carovane migranti, vecchi mali
    19 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Editoriale
    Webinar di PeaceLink sul Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN)

    Formare i docenti per educare al disarmo nucleare nelle scuole italiane

    Fra due giorni entra in vigore il TPAN. Sarà necessario un lavoro di ampia sensibilizzazione dell'opinione pubblica perché anche l'Italia aderisca. L'Educazione civica può diventare un'ora settimanale di formazione alla cittadinanza globale sulle tematiche dell'ambiente, della pace e del disarmo.
    20 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)