incontro

SAVE THE CONFLICT Esperienza di Ricerca e Salvataggio del Conflitto

17 novembre 2007

*SAVE THE CONFLICT*
Esperienza di ricerca e di salvataggio del conflitto

17/18 Novembre 2007 - Roma, Città dell'Altra Economia

Attenzione, attenzione, il conflitto è in estinzione!
Ogni giorno la cultura dominante che imperversa indisturbata otturando
tutti i pori dell'umana società, rimuove il conflitto dai nostri corpi
e dalle nostre menti. Ogni giorno il conflitto viene chiamato guerra e
a nessuno viene in mente che la guerra, in realtà, è il soffocamento
del conflitto. Noi crediamo che il conflitto sia cosa della vita. Noi
crediamo che il conflitto in quanto accadimento inevitabile dell'umana
esistenza, debba essere vissuto, attraversato e trasformato.

SAVE THE CONFLICT è uno spazio di addestramento al conflitto.
SAVE THE CONFLICT è un'esperienza aperta a tutti quelli che, per la
prima volta, vogliono mettersi alla prova:
- nell'acquisire consapevolezza dei conflitti che attraversano le
proprie esistenze
- nel tentare di trasformare i conflitti in modo nonviolento e creativo

Se leggendo queste parole ti senti attratto, stiamo cercando te! Se
per la prima volta ti stai facendo delle domande sul conflitto, noi
stiamo cercando proprio te!

L'esperienza sarà condotta da Massimiliano Carra e da Francesco D'Alessandro

SAVE THE CONFLICT avrà luogo a Roma presso la Città dell'Altra
Economia, promosso per l'occasione da Rete Lilliput e ReOrient.
Il tempo dell'esperienza sarà così ripartito: sabato 17 novembre dalle
15.00 alle 19.00, domenica 18 novembre dalle 9.00 alle 13.00.

E' richiesto un contributo di 10 euro come rimborso per il periplo che
verrà affrontato dai conduttori.

*Le richieste di ammissione a SAVE THE CONFLICT devono essere inviate
all'indirizzo savetheconflict@gmail.com ENTRO l'11 novembre, insieme
a una breve nota curricolare e a poche righe che illustrino i motivi
della partecipazione. Per chi fosse irrimediabilmente impossibilitato
all'utilizzo delle posta elettronica, può cercare un primo contatto con
l'organizzazione telefonando al 3395231174. *
Ogni richiesta di ammissione verrà vagliata dal consiglio direttivo
dell'organizzazione, il responso verrà comunicato agli interessati
entro il 13 novembre.

Note sui conduttori
Massimiliano Carra
E' nato 37 anni fa a Roma dove tuttora vive.
Ha cominciato a confliggere in modo più o meno consapevole nel 2003,
quando è entrato quasi casualmente in collisione con la nonviolenza.
Trascorre le sue giornate passeggiando tra le sue passioni: lavora
come informatico e contemporaneamente si cimenta, insieme ad altri
suoi simili, nel tracciare percorsi di ricerca che aprano la strada al
cambiamento.

Francesco D'Alessandro
Fra la tarda adolescenza e la prima giovinezza, cesella pensieri in
assoluta solitudine, costruendo una melodrammatica armonia fra sé e se
stesso. Nell'attesa di un cambiamento eclatante, si auto-boicotta, più
o meno consapevolmente, con piccoli gesti quotidiani. Giunge, in età
adulta, a porsi alcune domande. Attualmente è impegnato a non
proteggersi dagli effetti dei propri personali esperimenti sul
conflitto.

Per maggiori informazioni:
Save the Conflict
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Conflitti
    Un forum per promuovere un appello contro la guerra

    Il conflitto in Ucraina e il ruolo del movimento per la pace

    In questa pagina web riportiamo le voci di tutti coloro che stanno partecipando ai webinar di PeaceLink con lo scopo di definire una piattaforma comune di obiettivi finalizzati a evitare una degenerazione dell'aspro confronto in atto fra la Russia e la Nato
    22 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Taranto Sociale
    Lo conferma lo studio dell'OMS

    Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica

    Da ora in poi, con i dati OMS che vanno a confermare le precedenti Valutazioni Danno Sanitario, non si può più considerare normale una situazione anomala. Questo rapporto dell'OMS a nostro parere costituisce notizia di reato.
    22 gennaio 2022 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)