seminario

Seminario per insegnanti e volontari/e

22 aprile 2008
ore 15:00 (Durata: 4 ore)

Credere in un mondo migliore non basta: bisogna cominciare a costruirne i presupposti.
Bisogna sporcarsi le mani e scendere dalla teoria alla pratica, proponendosi di trovare e sviluppare alternative percorribili. Per questo è fondamentale divenire consapevoli del nostro ruolo come consumatori; in altre parole, passare da semplici consumatori a consumattori.
Essere consumatori consapevoli significa informarsi, cercando di analizzare le reali dinamiche dell’economia globale; solo questo passo può permetterci di comprendere gli squilibri economici ed esplorare percorsi di sviluppo sostenibile.

Struttura del corso:
1) Primo incontro:
In questo incontro si affrontano le tematiche legate agli squilibri globali:
essendo questo il punto di partenza del commercio equo e solidale, si trattano nel concreto temi che legano l'economia mondiale al nostro vivere quotidiano, in modo da comprendere i motivi per cui è nata l'alternativa legata al commercio equo e solidale.
2) Secondo incontro:
Cosa significa Commercio Equo e Solidale? Come è nato? Perché?Le buone pratiche: Risparmio etico, turismo responsabile, nuovi stili di vita.
Ecco alcune delle domande che ci serviranno per scendere nel concreto di esperienze nate e sviluppatesi a partire dalle tematiche affrontate nel primo incontro

Per maggiori informazioni:
Giorgio Rossi
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    Garifuna sotto tiro

    Assassinato un altro difensore del territorio ancestrale garifuna
    3 febbraio 2023 - Giorgio Trucchi
  • CyberCultura

    Il Premier australiano sta solo fingendo di lavorare per liberare Julian Assange?

    Comincia a serpeggiare il sospetto che Anthony Albanese non si stia affatto interessando presso le autorità statunitensi, come invece egli ha preteso più volte, per il ritiro delle accuse contro il co-fondatore di WikiLeaks.
    2 febbraio 2023 - Patrick Boylan
  • Laboratorio di scrittura
    Chi fornisce a Taranto i dati orari del benzene?

    Antonio e i picchi del benzene

    Un esperto degli algoritmi da Londra manda i grafici dei picchi del benzene. Tra una pausa e l'altra del suo lavoro, sforna le cattive notizie che turbano la quotidianità degli ecotarantini che sanno leggere ascisse, ordinate e diagrammi cartesiani. Cronaca assurda in una città inquinata.
    2 febbraio 2023 - Alessandro Marescotti
  • Latina
    Honduras

    Bajo Aguán, una tragedia infinita

    Nuova ondata di attacchi e di omicidi contro contadini e difensori dell'ambiente
    26 gennaio 2023 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)